Categorie

Katharina Hagena

Traduttore: E. Cervini
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 205 p., Brossura
  • EAN: 9788811694403
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    marelu

    12/03/2014 12.48.38

    Nesuna magia in questo libro. E' scritto male, confusionario e poco intrigante. Brutto.

  • User Icon

    G.

    28/07/2012 11.56.11

    Sembra scritto da un bambino, la scrittura è fin troppo semplice,così scorrevole da risultare noioso, non sono nemmeno riuscito a terminarlo! Inoltre i personaggi sembrano dei burattini privi di una loro volontà! Forse l'autrice non sa che oltre alle principali e alle coordinate esistono anche delle subordinate!Sconsigliatissimo!

  • User Icon

    Rosi Lima

    23/05/2012 20.34.51

    Mi dispiace per chi mi ha preceduta nella recensione... ma questo è stato uno dei pochi libri "magici" che ho letto, di quei libri fanno sognare e che non sono assolutamente banali!! Non sono affatto libri con trame da romanzetti rosa! Questo è un libro, come pochi altri, che mette in risalto quella magia particolare che possiedono solo alcune persone con qualche dono in più, e che lo fanno vivere anche a chi hanno vicino, e vivono ad un livello superiore... come se camminassero tre metri sopra le teste dei loro simili... E ti fa fare pace col mondo intero, regalandoti una profonda armonia e pace con gli elementi della Natura. Un libro che ti fa sognare, ma anche ti fa riflettere che se l'atmosfera del libro che hai appena finito di leggere, dopotutto... forse, la puoi vivere anche tu nella tua vita. Basta fissare anche tu ad un livello più alto i tuoi desideri e i tuoi programmi di vita...!! Infine, mi sembra assurdo e ridicolo paragonare questo libro ad un libro di F. Kafka, di tutt'altro genere, oscurantista e psicotico! Il sapore dei semi di mela consiglio vivamente a tutte le persone sensibili ed intelligenti, che vogliono respirare un po' di aria pura e pulita per il cervello ed il cuore...

  • User Icon

    marco ferraro

    17/01/2012 23.16.42

    È stato descritto come un caso editoriale tedesco, ma ha deluso molto le aspettative. Il racconto sembra sempre sul punto di decollare, ma puntualmente il respiro invece di ampliarsi si sgonfia e così si arriva alla conclusione quando il mistero si svela, anche un po' banalmente, e solo l'epilogo (una pagina in tutto) riesce a dare un senso a tutta la storia. La scrittura è molto semplice e sempre superficiale anche quando si trova a trattare di argomenti complessi, manca il colore e la passione mediterranea e latina, ed in effetti è letteratura del Nord (anche con Stieg LARSSON avevo avuto la stessa impressione), ma ho letto autori tedeschi di ben altra levatura, Thomas MANN su tutti, ma anche Günther GRASS, per non parlare di Franz KAFKA. Voto di appena sufficienza.

  • User Icon

    Roberta

    05/01/2012 15.47.50

    "Che cosa voleva dire Rosmarie a Iris quella notte lontana, prima di arrampicarsi sul tetto del giardino d'inverno? Che rapporto c'era tra Mira e Rosmarie? C'è solo un modo per dimenticare. Ed è ricordare." Il libro inizia con questi interrogativi, e putroppo finisce senza aver dato alcuna risposta!! Alcuni tratti sono belli, soprattutto le descrizioni della casa e del giardino, però in quanto a storia lascia molto a desiderare..era stato definito il "fenomeno letterario dell'anno"...sinceramente fatico a capire il perchè!

  • User Icon

    Pam

    05/10/2011 16.31.37

    mi è piaciuto, ha saputo affrontare in maniera impeccabile la malattia dell'alzaimer e la lettura è piacevole, un po' troppo corto per i miei gusti

  • User Icon

    ru

    25/03/2011 18.28.16

    Libro ben scritto, sembra quasi un esercizio di scrittura (ben riuscito!), ma non molto di più. La storia poteva essere interessante, ma, secondo me è stata poco sfruttata, la fine, che è la parte migliore del libro, è veloce e non approfondita....qualche pagina in più, chissà....

  • User Icon

    Noemi

    21/04/2010 14.32.01

    Niente di che. Libro scorrevole anche se la prima parte è un po' lenta. Lettura senza troppo impegno da godersi in relax. Diciamo che per lo stile e per qualche spunto interessante nella storia (mai troppo approfondito però!!! Peccato!)potrei leggere anche qualche altro libro dell'autrice

  • User Icon

    Mary '74

    25/02/2010 14.58.30

    Tutto sommato un libro piacevole. Un pò noioso all'inizio, ma poi verso la metà la storia ti prende e voli verso la fine. Lettura rapida e facile. Niente di eccezionale: concordo per una lettura tranquilla ed in pieno relax...

  • User Icon

    Emy

    28/01/2010 15.52.34

    Mi viene in mente solo una parola...noioso!La lettura è scorrevole,ma la storia è scontata,non mi ha entusiasmato e se devo essere sincera non consiglio la lettura,se ne può fare a meno,l'ho finito perchè non mi piace lasciare le cose a metà.

  • User Icon

    monica 73

    24/01/2010 06.29.25

    Ho acquistato questo libro per la sua copertina devo dire che è un libro molto scorrevole e di facile lettura poco impegnativo... bella e frizzante la prima parte,direi azzeccato il finale non è scontato.Consigliato

  • User Icon

    Giulia

    04/01/2010 18.09.41

    Evanescente. Penso che sia questa la parola che meglio descrive questo romanzo. Ha dalla sua parte una lettura molto veloce, aiutata anche dall'esiguità del romanzo(solo 205 pagine)che forse sono un po' poche. Non tutti i misteri devono essere svelati e concordo con quanti hanno detto che forse questo rende maggiormente l'alone di magia che permea la storia, ma dal'altro canto non si può affidare ad uno scarno epilogo le dritte per l'intuizioni raccolte attraverso il libro. Lo consiglio per chi vuole passare un pomeriggio in tranquillità e rilassarsi con una lettura che si presenta comunque scorrevole.

  • User Icon

    Valentina

    19/10/2009 12.09.35

    Io l'ho trovato molto piacevole.Non capisco perchè debba per forza essere paragonato ad un libro della Allende solo perchè ne ricorda,molto vagamente,le atmosfere.Il fatto che non sveli tutti i misteri è proprio ciò che ho apprezzato di più.Non è un giallo...il mistero è solo un pretesto per parlare di ricordi,nostalgie,profumi...a me tutto ciò ha fatto venire un pò i brividi,chi non ha una casa della nonna nella sua infanzia?? Tutto,ma proprio tutto mi ha riportata indietro...splendida la descrizione di ambienti ed odori... meravigliosamente malinconico e nostalgico!

  • User Icon

    Monica

    01/09/2009 22.02.04

    Nulla di esaltante: una storia poco definita e abbastanza evanescente che non funziona né come saga familiare, né come diario intimo. Una lettura di qualche ora che comunque non lascia il segno.

  • User Icon

    Flavia

    30/08/2009 14.17.12

    A me è piaciuto molto, l'ho letto in meno di 2 giorni. L'unico motivo per cui non do il massimo dei voti è che alla fine non ci svela nulla delle domande che si pone la protagonista e quindi il lettore. Per i commenti che mi hanno preceduta, io non credo che l'autrice volesse simulare Isabel Allende e propio per questo ho apprezzato lo stile diverso, ma più simile a quello di Joanne Harris.

  • User Icon

    Izzy

    28/08/2009 19.57.49

    Non è il capolavoro del nuovo millennio però è piacevole, rilassante, e direi anche piuttosto suggestivo. Lo consiglio sicuramente

  • User Icon

    Mary

    22/07/2009 18.25.52

    Sono d' accordo con Elisa... eccessivo parlare di fenomeno del passaparola. Se piace il genere suggerisco la lettura del bellissimo "il profumo del pane alla lavanda".

  • User Icon

    Elisa

    20/07/2009 17.20.20

    Carino e scorrevolissimo, ma parlare di " successo del passaparola" è decisamente esagerato. Mi è sembrato anche un pochino pretenzioso... è vero che il tema della saga familiare ricca di retroscena ha fatto storia, ma non basta tirare fuori una nonna e degli aneddoti per diventare Isabel Allende! Nel complesso: lettura poco impegnativa, ideale per qualche ora di relax.

  • User Icon

    serena*

    27/06/2009 09.58.26

    addirittura un caso nazionale per fenomeno del passaparola???mha..lo trovo esagerato,o forse sono stata io a non comprenderlo bene. sicuramente scorrevole,sincero, ma con una trama così fitta forse una storia blanda di 200pagine so pure pochine,no?!

  • User Icon

    Francesca

    09/06/2009 20.57.01

    E' un bel libro: scorrevole ,descrizioni di ambienti e profumi perfetti. C'è tutto...passione,mistero,tradimenti; peccato per la fine troppo frettolosa mi aspettavo altre pagine.

Vedi tutte le 22 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione