La scelta del buio - Piergiorgio Pulixi - ebook

La scelta del buio

Piergiorgio Pulixi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: E/O
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,08 MB
Pagine della versione a stampa: 188 p.
  • EAN: 9788866329015
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Alcune persone nascono col buio dentro. Altre, nel buio, ci devono entrare per catturare chi ha deciso di vivere nell’oscurità. Il commissario Vito Strega è rientrato in servizio operativo dopo che una commissione disciplinare interna lo ha reintegrato. Strega deve fare luce sul suicidio di un ispettore della Omicidi e nota da subito delle incongruenze. Conosceva la vittima, avevano condotto un'indagine insieme, anni prima. Non crede che il collega si sia suicidato e inizia a indagare alle spalle dei superiori. Presto scoprirà di averci visto giusto, e si troverà a fronteggiare l’incubo più grande per qualsiasi poliziotto. Vito Strega è un investigatore che ha fatto dello studio e della lotta al Male la sua ragione di vita. Un uomo geniale, ma dall'animo spezzato. Dopo aver vinto con Il canto degli innocenti il Premio Franco Fedeli, i Corpi Freddi Awards 2015, il Premio Grotte della Gurfa 2016, il Premio Garfagnana in Giallo 2016 e il Premio Serravalle noir 2016, Pulixi torna con una nuova storia che spazia dal thriller psicologico al poliziesco più nero.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,5
di 5
Totale 2
5
1
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    roby

    21/09/2018 06:15:23

    Piergiorgio Pulixi si sofferma sugli aspetti psicologici del protagonista e della trama stessa, affrontando un tema quanto mai attuale e, almeno per l’Italia, ancora difficile da riconoscere e ammettere come malattia vera e propria che oltre ad essere curata va prima di tutto prevenuta e cioè il burnout o sindrome da stress da lavoro correlato. E’ una malattia che colpisce in particolare certe tipologie di professioni in cui c’è una forte interrelazione fra le persone come i medici e gli infermieri, gli insegnanti e i poliziotti; i sintomi sono molto pesanti e difficili da distinguere: si è apatici, nervosi, frustrati; ci si sente inutili e inadeguati. E’ anche questo, per esempio, a rendere Vito non del tutto convinto del suicidio di Larocca, che non presentava nessuno di questi sintomi. Pulixi è stato bravo a creare una storia attorno a questa malattia psicologica, che in qualche modo investe anche lo stesso Strega, che rimane un uomo difficilmente penetrabile, pieno di ombre, che si può amare o odiare: “Per alcune persone il buio è una condanna. Per altre una scelta. Dopo tanti anni di indagini su omicidi e crimini efferati, Strega trovava sempre più difficile distinguere tra le due strade. Rizzo e Di Giulio avevano scelto liberamente di abbracciare l’oscurità, o la loro era stata una scelta obbligata, dettata dalle circostanze? "E per te? Che cos’è il buio? Una scelta di vita o una pena data dal lavoro?" si chiese mentre era in fila allo spaccio.” Vito Strega è sicuramente un personaggio che suscita curiosità e desiderio di leggere ancora su di lui, infatti il progetto di Pulixi è quello di darci una serie di romanzi dedicati al Male in tutte le sue sfumature sempre più nere, intitolato “I canti del male”, di cui questo è solo il secondo romanzo. La grande scorrevolezza di scrittura e narrazione, il realismo nei dialoghi, lo stile essenziale, efficace ed affilato, fanno de “La scelta del buio” un noir duro e potente che coinvolge e appassiona.

  • User Icon

    Gabriella

    17/12/2017 19:04:26

    PIERGIORGIO PULIXI- LA SCELTA DEL BUIO Una piacevole scoperta Piergiorgio Pulixi. Giovane talento scrittore e sceneggiatore proveniente dal collettivo di Scrittura Sabot del piu famoso Massimo Carlotto di cui é allievo cosa che si percepisce alla prima lettura. Autore di numerosi romanzi, tra cui quelli della saga dell' ispettore Biagio Mazzeo e vincitore di numerosi premi letterari. Con "LA SCELTA DEL BUIO" edito da E/O, Pulixi introduce un nuovo personaggio, il commissario Vito Strega. Strega, rientrato in servizio dopo essere stato reintegrato, indaga sulla strana morte di un suo collega della Omicidi. All'apparenza un suicidio ma le troppe incongruenze lo portano a sospettare che il poliziotto sia stato fatto fuori. A dispetto dei suoi superiori, porta avanti la sua indagine con caparbietà affrontando rischi in uno scontro finale che farà emergere una verità cruda e agghiacciante. Pulixi ci fa amare il suo personaggio, uomo integerrimo, legato al suo lavoro, provato dalla vita, animo tormentate e geniale che ha fatto della lotta al male la sua ragione di vita. Strega per la sua umanità e perspicacia non ha certo niente da invidiare ai più famosi commissari che conosciamo grazie anche alle trasposizioni televisive. LA SCELTA DEL BUIO é un poliziesco con tratti noir ed anche psicologici. Un romanzo tutto di azione scritto fluidamente e tecnicamente perfetto. La trama é avvincente perfettamente funzionante, un meccanismo costruito pagina dopo pagina, con cosi poche descrizioni tanto da sembrare quasi una sceneggiatura. Tanti i personaggi del libro, molto caratterizzati dalla penna dello scrittore come l'amica del poliziotto oppure il pubblico ministero poco accomodante o il superiore paterno e infine i colleghi invidiosi, il tutto per una azione corale che non lascia nulla al caso. Pagine di serrati "botta e risposta" che ti portano dentro la storia, una storia nera in tutta la sua crudeltà e spietatezza.

  • Piergiorgio Pulixi Cover

    Piergiorgio Pulixi fa parte del collettivo di scrittura Sabot creato da Massimo Carlotto, di cui è allievo. Insieme allo stesso Carlotto e ai Sabot ha pubblicato Perdas de fogu (Edizioni E/O 2008), e singolarmente il romanzo sulla schiavitù sessuale Un amore sporco, inserito nel trittico noir Donne a perdere (Edizioni E/O 2010). È autore della saga poliziesca di Biagio Mazzeo iniziata col noir Una brutta storia (Edizioni E/O 2012), miglior noir del 2012 per i blog Noir italiano e 50/50 Thriller e finalista al Premio Camaiore 2013, proseguita con La notte delle pantere (Edizioni E/O 2014), vincitore del Premio Glauco Felici 2015, e Per sempre (Edizioni E/O 2015). Nel 2014 per Rizzoli ha pubblicato anche il romanzo Padre Nostro e il thriller psicologico L’appuntamento... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali