Categorie

Maria Perosino

Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: 191 p. , Brossura
  • EAN: 9788806226459
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Laura

    14/07/2016 11.10.06

    Ognuno di noi ha fatto nella vita delle scelte che gli hanno fatto cambiare strada e, a distanza di anni, immaginare che cosa sarebbe successo se... non è solo un esercizio mentale. Il titolo e la quarta di copertina spingono a credere di trovarsi di fronte ad un libro che indaga su queste mancate scelte e sulle infinite possibilità di ogni vita. In realtà l'autrice non segue questa possibilità, ma racconta una serie di aneddoti, intreccia storie, dipinge personaggi creando un affresco di varia umanità, in cui spicca la dottoressa Orsetta Nigroni Merri, dietologa. Libro godibile, ma un po' deludente. Anche se forse la delusione nasce dall'equivoco.

  • User Icon

    barbara

    19/08/2015 11.11.59

    Nonostante il titolo possa far pensare ad uno "sliding doors" letterario, il libro si è rivelato talmente noioso, frivolo e incapace di suscitare interesse che la lettura è rimasta ferma a metà e non si concluderà!

  • User Icon

    Giorgia

    02/02/2015 16.54.26

    Un bel libro: non sono d'accordo con chi lo ha trovato noioso o banale. Il libro merita, a mio parere: l'autrice ha uno stile molto particolare e intelligente. Forse è solo un pò "faticoso" all'inizio: dopotutto il feeling con un libro non sempre è immediato. Ho voluto dare fiducia all'autrice ed ho fatto bene. Peccato non poterla più leggere....

  • User Icon

    Gianni

    07/11/2014 23.57.31

    Talmente noioso che lo vedi sul comodino e cerchi di evitarlo. Uno di quei tanti, tantissimi libri i quali il mio insegnante di lettere mi diceva sempre di smettere di leggere proprio perchè non ti attirano alle lettura. L'esatto contrario di un bel libro che non vedi l'ora di tornare a leggere ... Il tema trattato è interessante ma mai affrontato realmente ... il titolo, la descrizione, solo una bella operazione di Marketing.

  • User Icon

    Annarita

    06/11/2014 23.41.06

    Sono assolutamente d'accordo con l'autrice quando sostiene che noi siamo tanto le scelte che abbiamo compiuto quanto quelle che abbiamo lasciato ai margini della nostra vita, perciò ho preso questo libro perché incuriosita dall'argomento e perché avevo già apprezzato "Io viaggio da sola", ma questa volta sono rimasta parzialmente delusa. Sembrava interessante l'idea di legare i racconti delle diverse vite vissute da altre donne con il filo conduttore di un proprio percorso esistenziale tangibile eppure non ha funzionato fino in fondo, il risultato è stato in una certa misura superficiale e banale. Credo che sia mancato un adeguato approfondimento delle motivazioni e dei vissuti, l'opportuna esplorazione ed elaborazione del dolore e del lutto delle rinunce che ogni scelta comporta. E' in ogni caso positiva la serenità d'animo della protagonista nell'analisi delle opzioni mancate, sebbene sia nel contempo all'origine della superficialità cui accennavo prima.

  • User Icon

    MARA REGONASCHI

    03/09/2014 15.37.37

    Libro banale che noiosamente si interroga, seppur con serenità e mai con struggimento o rimorso,sulle vite che sarebbero potute essere proprie, ma che "scegliendo" altro, inevitabilmente si sono lasciate indietro, nella convinzione che ciascuno di noi alla fine è sia le scelte che fa, che quelle che non ha fatto.

  • User Icon

    Laura M

    27/08/2014 10.28.56

    A me questo libro è piaciuto. Sarà che l'ho letto in un momento in cui ero sensibile all'argomento, ma comunque lo consiglio. Ha i suoi difetti, questo devo ammetterlo, a tratti è un po' scontato, forse anche un po' banale, ma è ben scritto e sotteso da un'idea geniale. Inoltre il personaggio di Orsetta è fantastico. E mi dispiace un sacco non poter vedere una presentazione dell'autrice. Da leggere.

  • User Icon

    Flavia V.

    19/07/2014 10.43.27

    A tutti è capitato di chiedersi come sarebbe stata la propria vita se si fossero fatte scelte diverse e tutti sono caduti nella tentazione di fare il giochetto di immaginare percorsi diversi scaturiti da decisioni diverse da quelle realmente adottate. A nessuno è dato di sapere, tuttavia, qual è la scelta migliore forse semplicemente perché non esiste. Non c'è, insomma, un percorso da individuare. La vita va vissuta, gustata, annusata, osservata, ascoltata e tastata in tutte le sue sfaccettature. E' esattamente questa l'idea che dà Maria Perosino in questo libro che non è un manuale, ma nemmeno un romanzo. C'è molto della sua vita reale e anche di quella di altre donne che, per un motivo o per un altro, con lei hanno interagito. La formula utilizzata dalla narratrice è quella del dialogo amichevole con le altre donne, ma non c'è nulla di veramente strutturato, anzi le storie vengono raccontate con tale naturalezza che spesso si divaga, ci si allontana dall'argomento principale per ritrovarsi a parlare d'altro, proprio come in una chiacchierata tra amiche. Allo stesso tempo, c'è anche molto spazio per le riflessioni personali dell'autrice che si concede spesso delle digressioni, lascia che i suoi pensieri scorrano liberi, quasi a creare una sorta di "stream of consciousness" dell'era 2.0. Ogni storia, inoltre, è sapientemente intrecciata ad esperienze gastronomiche di grande raffinatezza: ad ogni personaggio è associato un aperitivo, un pranzo o una cena, perché si sa, davanti a un buon bicchiere di vino è più facile raccontarsi. Ammirevole l'equilibrio che regna nell'intero libro, la delicatezza nel raccontare le storie senza mai erigersi a giudice, la vivacità nella narrazione e la bravura nel dipingere i personaggi con pochi tocchi essenziali.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione