Lo sciacallo di Jean-Pierre Melville - DVD

Lo sciacallo

L' aîné des Ferchaux

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: L' aîné des Ferchaux
Paese: Francia; Italia
Anno: 1963
Supporto: DVD
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 10,89

Venduto e spedito da KONKE

Solo 1 prodotto disponibile

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Decidendo di dare l'addio definitivo alla sua altalenante carriera di pugile, l'affascinante quanto insoddisfatto Michel Maudet accetta di diventare l'uomo di fiducia di Dieudonné Fercheaux, un anziano banchiere coinvolto in uno scandalo giudiziario, in fuga da Parigi. La coppia parte per New York e prosegue in macchina per New Orleans tra avventure e incontri con donne attraenti.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: A & R Productions, 2015
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 102 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Francese (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Jean Pierre Melville Cover

    Nome d'arte di J.-P. Grumbach, regista francese. Per i metodi di lavorazione con cui realizza il suo primo lungometraggio (Il silenzio del mare, 1949, dal romanzo di Vercors) è considerato uno dei precursori della Nouvelle vague. Dopo aver prodotto e diretto gli stravaganti Les enfants terribles (1950), Labbra proibite (1953), Bob il giocatore (1955), Le jene del quarto potere (1959), si inserisce nel sistema commerciale con Léon Morin, prete (1961), interpretato da J.-P. Belmondo come i successivi Lo spione (1962) e Lo sciacallo (1963). Con questi film, mettendo a frutto in modo personale la lezione del cinema americano d’azione, comincia un ciclo di pellicole poliziesche che gli assicura un posto di riguardo nel cinema francese, all’insegna di un altissimo artigianato che sfiora nelle ultime... Approfondisci
  • Jean Paul Belmondo Cover

    Attore francese. Gli studi all’Accademia d’arte drammatica di Parigi gli aprono le porte di un’intensa attività teatrale e cinematografica. Atletico (è stato boxeur in gioventù), con un viso segnato eppure affascinante, «Bebel» (come viene soprannominato) conquista le platee internazionali nel 1960 con il ruolo del nevrotico protagonista di Fino all’ultimo respiro di J.-L. Godard, film manifesto della Nouvelle vague a cui presta la sua dinoccolata baldanza da «simpatica canaglia», e con quello del giovane intellettuale innamorato di S. Loren in La ciociara (1960) di V. De Sica. Negli anni seguenti ripropone personaggi al limite della sfrontatezza: sacerdote votato all’abnegazione e all’apparente insensibilità in Léon Morin, prete (1961) di J.-P. Melville, sergente francese cinico e disgustato... Approfondisci
  • Charles Vanel Cover

    Attore francese. Sullo schermo dal 1920, specialista in personaggi burberi o amari, disegnati con finezza di tratto e impareggiabile acume, pur partecipando a numerosi film negli anni '30 (La bella brigata di J. Duvivier e Jenny, la regina della notte di M. Carné, 1936), trova una definizione del proprio ruolo nel dopoguerra. Da Vite vendute (1953) a I diabolici (1954), entrambi di H.-G. Clouzot, La selva dei dannati (1957) di L. Buñuel, La verità (1960) sempre di Clouzot, Lo sciacallo (1963) di J.-P. Melville sino a La più bella serata della mia vita (1972) di E. Scola dà al cinema un apporto di lucida umanità e di alto professionismo, specializzandosi nel ruolo dell'uomo qualunque che reagisce con virile determinazione alle avversità della vita, dimostrandosi capace tanto di slanci generosamente... Approfondisci
Note legali