Offerta imperdibile
Salvato in 35 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
La scienza inutile. Tutto quello che non abbiamo voluto imparare dall'economia
15,20 € 16,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+150 punti Effe
-5% 16,00 € 15,20 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
La scienza inutile. Tutto quello che non abbiamo voluto imparare dall'economia - Francesco Saraceno - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

La scienza inutile. Tutto quello che non abbiamo voluto imparare dall'economia Francesco Saraceno
€ 16,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


Viviamo anni di dissesti economici e finanziari, ma per fortuna lo studio della storia economica aiuta i leader politici a evitare errori già commessi in passato. Giusto? Sbagliato: questo libro mostra proprio come la negligenza dei policy makers e persino degli stessi economisti nello studio delle vicende economiche mondiali sia uno dei fattori dell'aggravarsi dei momenti di crisi. "La scienza inutile" ripercorre la lotta delle idee lungo tutta la storia del moderno pensiero economico, dalla Grande Depressione alla crisi attuale, fino ad arrivare alla politica economica di Donald Trump e ai deludenti e tardivi risultati del Jobs Act, dimostrando come i tanti interventi sbagliati a livello politico e istituzionale rientrino tutti all'interno di un ciclo di corsi e ricorsi storici che si ripetono più volte, e ogni volta peggio. Con un saggio di Martin Wolf.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2018
29 marzo 2018
Libro universitario
189 p., Brossura
9788861053175

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Davide Ranghetti
Recensioni: 5/5

Un ottimo libro di cui consiglio la lettura. La scienza economica viene giustamente presentata non come una disciplina granitica, ma come una contrapposizione di diverse scuole di pensiero, che hanno vissuto alterne fortune sia in ambito accademico, sia nel cuore delle istituzioni nazionali e internazionali di politica economica. I "focus" sono preziosissimi nel ricondurre regolarmente l'esposizione del testo principale (di carattere piu' teorico e, per quanto possibile, imparziale) ai fatti concreti e all'attualita'. Solo un paio di note: l'autore si sarebbe forse potuto sforzare maggiormente nel dare all'esposizione un carattere piu' divulgativo, e rendere quindi il libro piu' accessibile ai non addetti ai lavori. Inoltre, dal testo traspare l'esistenza di un rapporto causale che dall'evoluzione del pensiero economico in ambito accademico porta alle scelte di politica economica, che a loro volta hanno un effetto sull'economia reale; quando invece il movimento prevalente, perlomeno nel medio-lungo periodo, io credo sia quello opposto: le necessita' dell'economia reale di volta in volta richiedono diverse scelte di politica economica, e cercano la loro giustificazione in ambito accademico. Ad ogni modo, ottimo libro. Sarei felice di leggere, dallo stesso autore, un lavoro piu' corposo di storia del pensiero economico.

Leggi di più Leggi di meno
SAS
Recensioni: 5/5

Stimolante testo – accessibile non solo agli “addetti ai lavori” - che ripercorre in maniera nitida la storia del pensiero economico, dai “classici” sino ai giorni nostri (e – prospetticamente - oltre), denso di riferimenti e chiavi di lettura tanto per eventi attuali che del recente passato. L’economia, spesso percepita come scienza inutile, se no triste, riacquista qui mirabilmente vita: non esistono, non debbono più esistere modelli astratti ed assoluti, applicabili per definizione, sempre e comunque validi anche innanzi al crollo del castello; utile sarebbe se – invece - “colà dove si puote ciò che si vuole” si comprendesse che la materia deve essere plastica, come fluida è la società della quale si presupporrebbe di cogliere e prevedere, per tramite della economia stessa, appunto, comportamenti, reazioni e tendenze di fondo del sistema. Si presupporrebbe, dicevamo: ma guardiamoci attorno. Le teorie ortodosse, diligentemente insegnate, coccolate e difese, sono state spazzate via nello schianto dell’economia dell’ultimo decennio, né – aiuta a ben comprendere il testo – sarebbe stato intellettualmente onesto pensare diversamente. Ciò che è stato, è stato conseguenza diretta ed inevitabile di dogmi atemporali, acritici, sviluppati sotto condizioni accademicamente e formalmente perfette mai osservate nella realtà (già questo assunto la dice lunga …), e quindi tremendamente inapplicabili. Eppure… eppure ci sarebbe voluto poco: se solo ci si fosse dedicati alla proposizione ed alla applicazione dei concetti economici con occhio attento e critico e non solo teso a piaggiare i salotti buoni … Che lo stimolo contenuto nel molto bel libro del Professor Saraceno sia colto: c’è un modo diverso di modellizzare e proporre lo studio dell’economia, di fare funzionare la economia stessa, la quale – pur presentando ora rovinosi scenari socio-economici lasciati dietro di sé quali infausto biglietto da visita – può e deve riscattarsi tornando ad essere scienza "sociale".

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore