Traduttore: G. Costigliola
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 13 marzo 2018
Pagine: 598 p., Brossura
  • EAN: 9788806237363
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Monica67

    20/09/2018 06:10:33

    Il capolavoro di Daniel Mendelsohn. Storia dei suoi familiari ebrei russi scomparsi durante la shoah. E il tentativo dell'autore di scoprire che fine abbiano fatto. Il tutto inframezzato con le storie di chi fu testimone e al tempo stesso riuscì a sopravvivere.

  • User Icon

    maurizio crispi

    14/07/2018 07:14:07

    E' un libro di grande spessore ed emozionante nello stesso tempo. Offre un intenso percorso esperienziale, attraverso l'Odissea e le peripezie di Odisseo, alla ricerca della sua Itaca, e contemporaneamente un percorso di esplorazione del rapporto che lega Daniel Mendelsohn con il padre. L'Odissea che è anche il racconto della scoperta del rapporto che lega un figlio ad un padre che non ha mai conosciuto, offre lo spunto un viaggio all'indietro nelle memorie familiari, un viaggio a doppio senso con continue incursioni nel passato e numerosi ritorni al momento presente, come è del resto normale quando si ricorda qualcosa di importante - o apparentemente non importante - del proprio passato: si parte sempre dal momento presente che ci offre spunti e stimoli associativi. Il padre di Daniel Mendelsohn decide di intraprendere questa singolare esperienza di essere allievo del figlio, ma nello stesso offre a Daniel l'opportunità di fare lui stesso una grande esperienza. La lettura e il commento del poema omerico, così, diventano vivi e palpitanti, vissuti. Ho letto senza sosta, paragonando dentro di me quest'opera a "L'invenzione della solitudine" di Paul Auster in cui si parla pure della scoperta della figura paterna: con la differenza che qui l'esplorazione del rapporto con il padre è mediata dai versi omerici e il padre di Daniel è presente e vivo. Questo libro sarebbe sicuramente piaciuto a mia madre che, nella scuola media, - come professoressa di lettere - leggeva e commentava con passione - così raccontava - i poemi omerici alle sue allieve.

Scrivi una recensione