Categorie
Curatore: E. Picardi
Editore: Bibliopolis
Anno edizione: 1987
Tipo: Libro universitario
Pagine: 448 p.
  • EAN: 9788870881608
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 28,90

€ 34,00

Risparmi € 5,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

29 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello


(scheda pubblicata per l'edizione del 1986)
scheda di Penco, C., L'Indice 1988, n. 5

A quasi vent'anni dalla edizione originale degli scritti postumi di Frege abbiamo finalmente una traduzione italiana che colma in parte il vuoto fatto attorno alle opere del più grande logico della cultura occidentale. È forse il segno di una possibile rinascita di interesse non solo per la logica, ma anche per la filosofia di Frege in Italia. L'impostazione data dall'introduzione storico critica di Eva Picardi è volta a rivalutare gli aspetti filosofici del pensiero di Frege. Gli scritti postumi "testimoniano in maniera incontrovertibile come la riflessione filosofico linguistica, lungi dall'essere un esito secondario dell'opera logico-matematica di Frege, ne fosse invece un momento essenziale" (p. 16). I temi degli scritti postumi sono quasi tutti rivolti alla chiarificazione dei problemi filosofici più generali che reggono il grande progetto della logica di Frege: la differenza della sua impostazione da quella di Boole, il problema dell'esistenza degli enti matematici, i concetti di numero, senso e significato, il rapporto della logica con la matematica. Nel loro insieme testimoniano lo sforzo costante di Frege di dare un quadro teorico che presenti in modo sistematico i risultati dei suoi lavori: e quella che viene detta normalmente la "teoria del significato" di Frege e che si dipana, in un affascinante intreccio di ipotesi, ripensamenti e riconferme dell'importanza delle grandi innovazioni concettuali in logica e filosofia, attraverso gli scritti raccolti nel volume. L'introduzione all'edizione italiana aiuta il lettore a orientarsi in questo labirinto che vale la pena di essere percorso anche con il rischio di perdervisi per sempre.