La scrittrice del mistero - Alice Basso - copertina

La scrittrice del mistero

Alice Basso

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Garzanti
Anno edizione: 2020
Formato: Tascabile
In commercio dal: aprile 2020
Pagine: 336 p., Brossura
  • EAN: 9788811812074

€ 6,56

In uscita da: aprile 2020

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Per Vani fare la ghostwriter è il lavoro ideale. Non solo perché così può scrivere nel chiuso della sua casa, in compagnia dei libri e lontano dal resto dell'umanità per la quale non ha una grande simpatia. Ma soprattutto perché può sfruttare al meglio il suo dono di capire al volo le persone, di emulare i loro gesti, di anticipare i loro pensieri, di ricreare perfettamente il loro stile di scrittura. Una empatia innata che il suo datore di lavoro sa come sfruttare al meglio. Lui sa che solo Vani è in grado di mettersi nei panni di uno dei più famosi autori viventi di thriller del mondo. E non importa se le chiede di scrivere una storia che nulla ha a che fare con i padri del genere giallo che lei adora da Dashiell Hammett a Ian Fleming passando per Patricia Highsmith. Vani è comunque la migliore. Tanto che la polizia si è accorta delle sue doti intuitive e le ha chiesto di collaborare. E non con un commissario qualsiasi, bensì Berganza la copia vivente dei protagonisti di Raymond Chandler: impermeabile beige e sigaretta sempre in bocca. Sono mesi ormai che i due fanno indagini a braccetto. Ma tra un interrogatorio e l'altro, tra un colpo di genio di Vani e l'altro qualcosa di più profondo li unisce. E ora non ci sono più scuse, non ci sono più ostacoli: l'amore può trionfare. O in qualunque modo Vani voglia chiamare quei crampi allo stomaco che sente ogni volta che sono insieme. Eppure la vita di una ghostwriter non ha nulla a che fare con un romanzo rosa, l'happy ending va conquistato, agognato, sospirato. Perché il nuovo caso su cui Vani si trova a lavorare è molto più personale di altri: qualcuno minaccia di morte Riccardo, il suo ex fidanzato. Andare oltre il suo astio per aiutarlo è difficile e proteggere la sua nuova relazione lo è ancora di più. Vani sta per scoprire che la mente umana ha abissi oscuri e che può tessere trame più ordite del più bravo degli scrittori.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,96
di 5
Totale 28
5
11
4
9
3
5
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    GIUSEPPE

    17/03/2020 17:00:31

    Bello, divertente, scorre agile. Qualche citazione di troppo , ma fa parte del personaggio e un po' pesante la parte con Morgana. Comunque magari ce ne fossero di scrittori cosi, si avverte che si diverte a scrivere. Un po' meno titoli simili , pero', si fa confusione a capire la cronologia .

  • User Icon

    Giovanna

    16/03/2020 11:31:12

    la sua ironia pungente, non fa sconti, neanche e, soprattutto, a se stessa. Brava!

  • User Icon

    Eli

    29/01/2020 10:46:06

    Mi piace moltissimo lo stile di scrittura di Alice Basso che regala storie simpatiche ed avvincenti, vissute da personaggi stupendi, ai quali ci si affeziona davvero molto volentieri, impacchettate con un'ottima esposizione, divertente, ironica e mai banale. Ho apprezzato molto il piccolo mistero che innerva questo libro, che mi ha tenuta incollata alle pagine fino alla fine: ccme tutte le avventure della ghostwriter Vani Sarca, consulente della polizia, non è un giallo vero e proprio, perché come sottolinea ironicamente l'autrice, che per tutto il libro strizza l'occhio ai grandi gialli anni '30, non si può scomodare il lettore senza nemmeno un morto, ma nonostante questo il finale non è affatto scontato, e la trama a mio parere è molto avvincente. Indimenticabili anche tutte le frecciatine ai gialli moderni, i thriller da best seller sotto l'ombrellone, con i quali Vani, che rimane pur sempre una ghostwriter, dovrà confrontarsi.

  • User Icon

    Mariella

    21/10/2019 15:48:12

    E' La prima volte che incontro questa autrice. Libro che sarebbe potuto essere scritto in 150 pagine. Trama quasi inesistente costellata da episodi di famiglia davvero poco interessanti. L'amore per il commissario, figura inconsistente, è quanto mai sdilinquente. Buon senso dell'humor ma a tratti stucchevole perché toglie ritmo al racconto. Il tutto almeno scritto in un ottimo italiano.

  • User Icon

    Laura

    24/09/2019 17:53:03

    Siamo al quarto libro, ma le vicende di Vani Sarca continuano ad appassionare. La nostra ghostwriter è ormai fidanzata con il commissario Berganza ed è chiamata con lui a risolvere un nuovo caso: il suo ex è vittima di uno stolker: Ritornano tutti i personaggi degli altri libri a cui ormai ci si è affezionati con le loro storie in continua evoluzione. Una sorpresa scoprire alla fine il colpevole. La scrittura di Alice Basso è sempre fresca, vivace e coinvolgente.

  • User Icon

    Monica

    20/09/2019 04:51:27

    Ho scoperto le avventure di Vani quasi per caso e mi sono affezionata al personaggio tanto da non voler perdere neppure un libro della Basso. Consigliato!!!

  • User Icon

    Barbara

    19/09/2019 18:50:29

    Vani Sarca, amante del nero e ghostwriter ci porta in una nuova avventura (i precedenti romanzi sono: l’imprevedibile piano della scrittrice senza nome, scrivere è un mestiere pericoloso, non ditelo allo scrittore).  Questa volta Vani, oltre a dover scrivere un nuovo libro per un altro autore supponente e lezioso, deve risolvere un nuovo caso, qualcuno sta minacciando il suo ex Riccardo Randi.  Per quale motivo Riccardo riceve oggetti insanguinati e un coniglio morto?  Qualcuno evidentemente ha mal digerito le sue azioni, e stilando una lista i sospettati sono infiniti.  E qui entrano in azione il commissario Berganza e la consulente Sarca che si districheranno tra depistaggi e indizi per la ricerca della verità.  Nel frattempo, il commissario e Vani renderanno pubblica la loro love story (tra sospetti e diffidenze della sorella di lui e l’affetto sincero e pieno di approvazione di Morgana) e diventeranno “una grande famiglia allargata”. 

  • User Icon

    Francesca

    31/08/2019 08:12:02

    Rispetto ai due libri precedenti, la trama è un po' tirata, l'ironia e il sarcasmo che caratterizzano la protagonista vanno un po' scemando, togliendo così quella nota di divertimento all'intera trama. Le relazioni sentimentali, inoltre, sono descritte un po' a livello adolescenziale. Nel complesso non è un brutto libro, ma non coinvolgente come i primi due.

  • User Icon

    Angela

    18/07/2019 16:53:47

    Come ogni libro di questa serie, favoloso! Alice Basso è velocemente diventata il mio idolo, ha un modo di scrivere molto nostro, e anche l'ambientazione della storia è proprio il nostro mondo. Mi ci sono ritrovata tantissimo, in certi punti una frase ti colpiva a tal punto che scoppiavi a ridere e non smettevi più, e intanto annuivi come una matta, ritrovando perfettamente una scena che magari ti era capitato di vedere o sentire, ma scritta in un modo troppo fantastico! Consigliatissimo!

  • User Icon

    Annalisa

    19/06/2019 20:30:57

    Libro con tanti spunti interessanti ed emozionanti... romantica la relazione tra Vani e il commissario. Una caratteristica che mi ha particolarmente colpita è la presenza di diversi rimandi letterari e musicali ben collocati in una scrittura forbita e briosa.

  • User Icon

    Maura

    08/03/2019 20:06:16

    Anche questo libro è volato via in un soffio facendomi fare belle risate e appassionandomi alle varie vicende. Forse la trama poliziesca è un po prevedibile ma il ritmo è ben tenuto e le vicende dei vari personaggi che incontriamo fanno da perfetto contorno. Inoltre, devo dire la verità, io non leggo i libri di Alice Basso per la loro trama poliziesca, ma perché sono belli e intriganti, scritti in un italiano ricco e non scontato, permeati di ironia, con un ritmo affabulante. VANI è uno tra i personaggi preferiti del vasto e variegato panorama delle.mie letture ; ho sempre adorato Berganza, fin dalla sua prima comparsa nella serie e tutti gli altri personaggi (Morgana, Lara, Irma, ecc) sono dei bei cammei. Lo stile narrativo della Basso è impeccabile, un vero piacere da leggere. Che dire... buona lettura a tutti e...Non vedo l'ora di leggere il prossimo.

  • User Icon

    Daniela

    08/03/2019 13:13:54

    Quarto romanzo (se non si considerano due racconti) della serie che ha come protagonista Vani Sarca, una scrittrice sui generis, è una ghostwriter, con una capacità camaleontica di diventare e capire gli altri, che le permette di risolvere con abilità anche i casi più difficili del suo amato commissario. Lo stile è molto ironico e piacevole, con citazioni letterarie, e se inizierete dal primo romanzo (L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome) non potrete più fare a meno dei leggere i libri successivi!

  • User Icon

    Miriam

    09/02/2019 10:17:56

    Alice, Alice… ci avevi abituati bene: sempre un lieto fine, con tutti i puntini sulle i, tutti i torti vendicati… Con questo libro, invece, arrivi in fondo, metti tutti i puntini e poi quell'ultima frase! Adesso ti tocca scriverlo alla svelta, il prossimo libro!!

  • User Icon

    Laura

    23/09/2018 19:21:55

    Vani Sarca, misantropa sociopatica, come si definisce lei stessa, ghostwriter di professione, eccezionale ad entrare nella testa altrui e scrivere di conseguenza con la stessa impronta dell’autore originale, si sta normalizzando. Ha trovato una sua famiglia d'adozione e di riferimento: il commissario Berganza con cui sta imbastendo una storia da crampi nello stomaco; un clone di 15 anni, Morgana, e la di lei amica Laura, un’altra amica di 80 anni e passa, Irma, cuoca e confidente di una rinomata famiglia torinese; e la sua intolleranza nei confronti del genere umano non è più così plateale. La serie di Alice Basso, però, ne risente. Chi ha letto tutti i quattro i romanzi non può non sentirsi un po’ tradito da questa normalizzazione. Libro dopo libro il personaggio fuori dalle righe, controcorrente e anticonvenzionale si appanna, le storie si replicano e quella sensazione di straordinario, purtroppo non si ripete. Lettura ricca di citazione e rimandi lettarari, piacevole, ma non eccezionale. Peccato!

  • User Icon

    romeo

    23/09/2018 19:19:06

    La controversa protagonista di questo nuovo romanzo è sempre Vani Sarca, una ghostwriter molto particolare, vestita sempre di nero, asociale, introspettiva, amante dei libri. Grazie a lei si fondono in una sola storia contorni gialli e rosa, soprattutto a causa dei crampi amorosi verso il commissario, suo fidanzato incontrato nello scorso episodio. Scorrevole e molto gradevole la lettura.

  • User Icon

    Elaine

    22/09/2018 12:57:04

    Libro piacevole da leggere. La trama da giallo è semplice e poco avvincente ma quello che apprezzo in questa scrittrice è il suo stile pungente ed ironico sottolineato da l'uso di un italiano ricco e non scontato. La Basso crea, romanzo dopo romanzo, dei personaggi a cui ci si affeziona (Berganza, Morgana, Lara etc.) e riesce a caratterizzare in maniera magistrale anche le figure di contorno alla vita di Vani (in questo libro il cognato) o alla trama (Henry Dark).

  • User Icon

    Tiziano

    22/09/2018 08:49:10

    Per la quarta volta l'autrice è riuscita a infondere il desiderio di scoprire il mestiere del ghostwriter e a evolvere la sua protagonista.

  • User Icon

    Chantal

    19/09/2018 06:47:25

    Alice Basso non delude mai. Questo è il quarto libro della saga e proprio come gli altri tre è scorrevole e divertente. Senza fare nessun tipo di spoiler posso dire che questo libro fa venire i crampi (leggetelo e capirete). Abbiamo una crescita dei personaggi molto evidente rispetto al primo libro ma Vani Sarca rimane sempre la solita ghostwriter che noi tutti amiamo. Intelligente, perspicace, un filo cinica (giusto quello che basta) una ottima scrittrice e una pessima cuoca. Come si fa a non amarla?

  • User Icon

    Arianna

    18/09/2018 21:14:43

    Ho letto tutta la saga in due settimane. Libro scorrevole con una protagonista che non si può non amare. Ti prende e ti senti affamato di pagine e di arrivare alla fine. Letto un libro vuoi subito sapere come prosegue quello dopo. Intrigante, con colpi di scena e con riferimenti culturali e spunti di riflessione belli. Alice basso prende il massimo dei voti!

  • User Icon

    Marta

    18/09/2018 10:05:00

    Ero un po' titubante quando ho iniziato a leggere questo libro. Avevo paura che fosse un qualcosa di frivolo. Invece è tutt'altro! Vani Sarca&Berganza sono una coppia perfetta. Nel lavoro e nella vita privata. Ogni tanto mi ricordano i protagonisti di Castle. Lei, Silvana Sarca detta Vani, è un personaggio che mi piace tanto. E mi piace molto anche il modo di scrivere di Alice Basso e tutti i riferimenti ai gialli più importanti e famosi che ha messo nel libro. In pratica leggendolo impari tantissime cose sul genere. In più la storia ha un buon ritmo che non guasta mai. Buona lettura!

Vedi tutte le 28 recensioni cliente
  • Alice Basso Cover

    Alice Basso è nata a Milano nel 1979. Ha lavorato per diverse case editrici come redattrice, traduttrice e valutatrice di proposte editoriali. Nel tempo libero finge di avere ancora vent'anni, ama cantare e scrivere canzoni, suonare il sassofono e disegnare. Cucina male, guida ancora peggio e di sport nemmeno a parlarne. Con Garzanti ha pubblicato le avventure della ghostwriter Vani: L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome (2015), Scrivere è un mestiere pericoloso (2016), Non ditelo allo scrittore (2017), La scrittrice del mistero (2018), Un caso speciale per la ghostwriter (2019), più i racconti La ghostwriter di Babbo Natale (2017), Nascita di una ghostwriter (2018) e Un caso speciale per la Ghostwriter (2019). Approfondisci
Note legali