Categorie

Elisabetta Perini

Editore: Giunti Editore
Anno edizione: 2011
Pagine: 256 p. , Brossura
  • EAN: 9788809766914

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alberto Mongardi

    26/12/2011 00.04.02

    Libro molto interessante rivolto allo studente , a chi scrive per lavoro o per divertimento (scrittura creativea). l'opera è molto interessante per i cenni etimologici, le parole i vocasboli stranieri importati tuttora nell'italiano. molto valida inoltre è la parte che insegna la stesura di una lettera formale, informale di un'e-mail. In ultimo valuto molto valido la parte concernente la netiquette cioè l'insieme delle regole di bon ton per scrivere in rete. strumento molto valido da tenere sul tavolino assieme a carta e penna ( ora ssotituite dai notebook) vocaboalrio e dizionario dei sinonomi e dei contrari. capitolo sulla PITOLO a timoloi cele parole i lk lavoraqtore chi d ogni tipo di scrittore chi scriove per

  • User Icon

    Giovanni Morrocchesi

    10/11/2011 11.08.35

    Si tratta di un ottimo strumento di consultazione, per di più scritto con tono piacevolmente brillante che ne agevola molto la lettura. Indispensabili i suggerimenti, gli spunti e gli approfondimenti. Ma soprattutto risulta fondamentale la chiarezza espositiva delle regole grammaticali, che dovrebbero appartenere al bagaglio culturale di ognuno, sia quando si deve scrivere in tono formale, sia quando la scrittura è meno sorvegliata. Preziosi, anche solo per appagare una semplice curiosità culturale, i frequenti accenni all'origine etimologica di alcuni termini, alla loro declinazione nei vari dialetti regionali e alla loro "fortuna" storica. Infine vi si trovano consigli davvero utilissimi per la scrittura in quest'epoca ad "alta informatizzazione". Finalmente qualcuno che ci spiega come si scrive "email": senza trattino! Consigliatissimo, non solo per gli studenti, ma per tutti coloro che hanno a cuore la lingua italiana, sono affascinati dalle sue regole e dalle sue mirabili eccezioni, ma in fondo a tutto ne scorgono la bellezza formale e sostanziale, come di sinfonica armonia. Un atto d'amore per la lingua del Paese "dove il sì suona".

Scrivi una recensione