€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    janez

    27/07/2015 19:32:00

    ottima prova d'autore della famiglia milani-cortellesi,il tema e la sceneggiatura sono attuali e il film gira scorrevole sulla bravura di un ottimo cast, anche raul bova, forse trascinato dalla sempre pimpante cortellesi ,è meno statico del solito. rilassante , da vedere

  • User Icon

    Ester

    15/07/2015 22:38:07

    Bel film, simpatico e bravissimi gli attori.

  • User Icon

    Mr Gaglia

    10/06/2015 23:54:38

    La trama di "Scusate se esisto!" è abbondantemente già vista. Dalla serie Remington Steele alla commedia Funny Money, per citare solo 2 titoli a cavallo fra tv e cinema. Ma il team di sceneggiatori, che comprende la bravissima Paola Cortellesi, Giulia Calenda e Ivan Cotroneo, l'adatta con intelligenza alla realtà italiana, creando anche un perfetto contraltare al personaggio di Serena: Michela, la "donna ombra" del boss (Ennio Fantastichini) interpretata con dolente ironia dalla sempre affidabile Lunetta Savino. Fin qui siamo nell'ambito del gioiellino comico con attinenza alla realtà e battute gustose. Poi però alla trama, già di per sé ricca e complessa, si aggiunge una sottotrama che riguarda il personaggio di Francesco. Di questa sottotrama non c'era alcun bisogno e purtroppo trascina il film in 2 direzioni assai nocive per la sua riuscita: lo "sbraco" farsesco e la riduzione a macchietta di un personaggio, Francesco, fino a quel momento riconoscibile e dignitoso. Sia chiaro: non è il tema dell'omosessualità in sé a decretare questa deriva, ma il modo banale e già visto in cui è trattato. Si nota sulla sceneggiatura la presenza di Cotroneo, autore di prim'ordine ma anche di incontenibile esuberanza: gradualmente la sua influenza si allarga fino a trasformare il film, le cui cifre stilistiche sono la misura e il realismo in un episodio di Tutti pazzi per amore. "Scusate se esisto!" poteva essere riuscitissimo e invece perde centro e direzione, quando sarebbe stato necessario, rimanere saldamente sul pezzo e fidarsi del ritmo comico insito nella storia principale. Quel che è più amaramente ironico è che mette (genialmente) in ridicolo un paese molto più avanti delle sue istituzioni, e tuttavia dimostra scarsa fiducia nella capacità del pubblico di quello stesso paese di riconoscere e amare una commedia veramente innovativa.

Scrivi una recensione
  • Produzione: Rai Cinema, 2015
  • Distribuzione: Rai Cinema - 01 Distribution
  • Durata: 106 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; scene inedite in lingua originale; interviste: La troupe risponde; dietro le quinte (making of); speciale