Recensioni Se mai un giorno

  • User Icon
    28/08/2018 17:35:12

    Davvero scarsino, scritto in fretta e male oppure una raccolta di vecchie cose messe insieme.Le storie del Bangladesh avrebbero proprio avuto bisogno d'altro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/08/2018 08:55:10

    Ho letto ogni cosa di questo autore e anche se qualche rara volta, i suoi libri mi sono sembrati angoscianti, tipo quello sulle Donne, nella maggior parte dei casi li ho amati dalle prime parole, specialmente nero di luna e, ovviamente, tutti quelli del commissario Bordelli. Ma questo libro proprio no, non sono nemmeno riuscita a finirlo. Ammetto di non amare i racconti ma Vichi mi aveva abituata a bei racconti che però questa volta non mi sono sembrati all'altezza. Peccato

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    04/08/2018 07:51:48

    noiosissimo coacervo di luoghi comuni della piu' vetera sinistra radical chic contro le varie categorie della borghesia italica. Una narrazione della società italiana fatta da chi vive completamente fuori dalla realtà e che ripete stancamente luoghi comuni di quarant'anni fa.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/08/2018 14:41:16

    Un Vichi in gran forma, racconti di altissimo livello, con almeno cinque capolavori (Cara Virginia, Il vicino di casa, Il macellaio, Eppur si vive, Notturno). Molto interessante anche la seconda parte del volume, interamente dedicata a storie ambientate nel Bangladesh. Vichi non tradisce mai.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/07/2018 14:42:38

    Un po' diverso dall'abituale Vichi, anche se la scrittura mantiene il ritmo meraviglioso di sempre. Sono personaggi seri, quelli di Vichi, non sono mai commedie i suoi libri. Ma il dramma si unisce alla vita quotidiana e tutto viene ricondotto alla "normalità". Un libro veramente da leggere.

    Leggi di più Riduci