DISPONIBILITA' IMMEDIATA

Se mi cerchi non ci sono

Marina Mizzau

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Manni
Collana: Pretesti
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 31 maggio 2015
Pagine: 204 p., Brossura
  • EAN: 9788862666305
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,18

€ 17,00

Punti Premium: 9

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Candidato Premio Strega 2015 - Presentato da Umberto Eco e Angelo Guglielmi

Dopo il funerale di Leonardo le due mogli, le figlie, le sorelle, il nipote, il cugino, una zia e alcuni amici si ritrovano insieme, intrecciando il ricordo di lui con barzellette e risate, conflitti e vecchie incomprensioni, equivoci e amori incerti. Il gruppo di famiglia si riunisce nella casa dell'uomo, e poi al bar per l'aperitivo, e poi in trattoria, tra divertenti siparietti e rivelazioni e tenerezze conditi dal gusto dei protagonisti per le parole e, soprattutto, per il cibo. Nel computer, ad ognuno di loro, Leonardo ha indirizzato una lettera in cui rievoca storie e sentimenti della vita con lui e senza di lui. Manca quella per la sua ex allieva, la voce narrante che ci accompagna nella giornata, scioglie un rebus, svela ciò che (non) è accaduto con Leonardo.
3,5
di 5
Totale 2
5
0
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    antonella

    08/04/2016 15:51:32

    Lettura tutto sommato non entusiasmante. Narrazione un po' lenta. Qualche spunto interessante

  • User Icon

    CIRO D'ONOFRIO

    01/07/2015 16:36:32

    Una storia elegante, sofisticata, moderna.L'affresco di famiglia allargata che si ritrova in occasione della scomparsa del suo "patriarca" scatenando un caleidoscopio di sentimenti senza mai scadere nella retorica e men che meno in toni melodrammatici.Una storia condita da una grande ironia che esorcizza la malinconia e soprattutto che esorcizza la morte.Culturalmente strategica e felice la scelta della grande convivialità (molto italiana)ritrovata attorno alla tavola ed al cibo. Ottima la soluzione di un'originale,simpatico testamento "enigmistico".A parte alcuni passaggi filosofeggianti che possono risultare pò pesanti è una lettura piacevole e soprattutto positiva

| Vedi di più >
Note legali