Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Sembrava una felicità - Jenny Offill - copertina

Sembrava una felicità

Jenny Offill

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Francesca Novajra
Editore: NN Editore
Collana: La stagione
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 19 marzo 2015
Pagine: 162 p., Brossura
  • EAN: 9788899253011
Salvato in 134 liste dei desideri

€ 15,20

€ 16,00
(-5%)

Venduto e spedito da Multiservices

spinner

Disponibile in 10 gg lavorativi

+ 5,50 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

€ 15,20

€ 16,00
(-5%)

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 15,20 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il ritratto di una donna, ma soprattutto una riflessione sui misteri della coppia, dell'intimità, della fiducia e dell'amore. L'eroina della Offill è una giovane scrittrice che vorrebbe diventare un mostro di scrittura. È una donna che non si vuole sposare e che invece s'innamora e si sposa e ha una figlia. Col tempo vede le proprie ambizioni andare in stallo, la maternità trasformarsi in una nuova forma di solitudine e il matrimonio vacillare per un tradimento. Nella sua ostinata ricerca della felicità deve affrontare lo smarrimento, la rabbia, la gelosia e i cambiamenti, per ritrovare quello che è stato perso, cosa è rimasto e che cosa desidera adesso. Una vita come tante, all'apparenza, raccontata con un linguaggio che brilla di arguzia e feroce ironia, in un romanzo che in certi momenti sembra un diario, in altri un mémoire, in altri ancora un flusso di coscienza inarrestabile. Intercalando sapientemente citazioni di Orazio, Socrate, Coleridge e Berryman, nozioni di scienza e pillole di filosofia, questa storia d'amore venata di suspense ha la velocità di un treno che sfreccia nella notte.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,56
di 5
Totale 9
5
1
4
4
3
3
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    cristinapatregnani

    17/05/2020 08:47:10

    Una raccolta di frammenti quasi "diaristici", un'immersione profonda nella psiche di questa autrice raffinata e minuziosa.

  • User Icon

    bri

    16/05/2020 17:25:26

    Jenny Offill racconta tutta la difficoltà della vita coniugale, in un flusso di coscienza nel quale si alternano frammenti di discorsi, riflessioni personali, citazioni poetiche e e filosofiche, aneddoti sullo spazio. Amarsi, mantenere le promesse, trovare la chiave di volta dei propri irrisolti. Non c'è speranza alcuna, se non la determinazione a preservare quella che "sembrava una felicità " , per un bene superiore, un ideale ultimo di idillio familiare. Il ro,snzo è godibile, breve, in certi passaggi di una intensità disarmante, in altri permeati di una vaghezza che rende difficile empatizzare con la protagonista.

  • User Icon

    Nella

    11/05/2020 14:56:02

    Un libro molto particolare, un flusso di coscienza che ti travolge. Consigliato.

  • User Icon

    Anna

    01/10/2019 09:08:35

    Una lettura per distrarsi qualche ora, tra un libro e un altro Peccato, ci avevo sperato. Mi ispirava, con quella bella immagine retrò in copertina, col titolo accattivante, con le recensioni entusiaste un po' ovunque... E invece, questo libriccino si è rivelato una mezza delusione. Mezza perchè comunque mi ha regalato certe immagini delicate e bellissime, ammetto di averlo letto con la matita in mano e di aver sottolineato parecchie righe... Alla fine però non mi è rimasto niente di consistente, niente da ricordare negli anni, solo l'idea di questa moglie ( come dice qualcuno più sotto ) leggermente disturbata mentalmente, che, se proprio voglio stare sul genere, mi vado a leggere quella maestra della Woolf.

  • User Icon

    Laura

    28/08/2019 15:02:47

    Un romanzo che è insieme una seduta di analisi e un flusso di poesia. Uno stile originale. Una lettura da non perdere

  • User Icon

    Chiara R.

    26/02/2019 12:32:13

    Un libro che pur non avendo apparentemente una trama ben definita, racconta comunque una storia e la condisce con continui flussi di coscienza, pensieri, aneddoti e curiosità di ogni tipo poiché la stessa autrice ha più volte dichiarato di aver scritto questo libro anche attraverso quella che lei stessa definisce la “library roulette”: in mancanza d’ispirazione, correva in biblioteca a sfogliare libri di ogni genere alla ricerca di spunti interessanti ed ecco spiegato il perché in "Sembrava una felicità" c’è un melting pot letterario davvero ben assortito: citazioni tratte dai classici greci sino agli scrittori contemporanei, passando per i poeti, gli scienziati e gli antichi proverbi orientali.

  • User Icon

    Benedetta

    21/09/2018 19:13:27

    La storia di una donna lasciata è difficile da raccontare, Jenny Offill ci è riusciuta. È il racconto di aspettative deluse, di progetti mai realizzati, di sogni mai perseguiti, è il racconto di situazioni accettate, compromessi pattuiti, decisioni mai prese. È l'ammissione coraggiosa che a volte nella vita si fallisce, si crede o si vuole credere che sia felicità. Linguaggio semplice, fluido, immediato, non prolisso. Ottimo spunto di riflessione.

  • User Icon

    sordello

    04/01/2016 14:34:35

    Prime pagine interessanti poi francamente deludente..

  • User Icon

    Lina

    01/04/2015 19:47:42

    flusso di coscienza lirico ma non stucchevole, colto ma non didascalico. storia di una vita come tante ma scritta come nessun'altra. bello.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Jenny Offill Cover

    Jenny Offill è autrice del romanzo Last Things, scelto come Notable Book dell’anno dal «New York Times» e finalista per il Los Angeles Times First Book Award. Coeditor, con Elissa Schappell, di due antologie di saggi, ha scritto libri per bambini e insegna Scrittura alla Columbia University, alla Queens University e al Brooklyn College. Sembrava una felicità (NNE 2015) è stato finalista al Folio Prize. In Italia NNE ha pubblicato anche Le cose che restano (2016). Approfondisci
Note legali
Chiudi