Sentirsi soli - Maria Miceli - copertina

Sentirsi soli

Maria Miceli

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Il Mulino
Collana: Intersezioni
Anno edizione: 2003
In commercio dal: 10 ottobre 2003
Pagine: 192 p., Brossura
  • EAN: 9788815094483
LIBRO USATO € 6,37
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 6,37

€ 11,80

Punti Premium: 12

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Uomini e donne, single o divorziati, casalinghe o rampanti donne in carriera, adolescenti o nella terza età, il senso della solitudine non risparmia nessuno. L'autrice, Maria Miceli, ricercatrice presso l'Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del CNR di Roma, esplora le diverse forme della solitudine in relazione ad età, genere, stato civile e altre peculiarità caratteriali, quali la timidezza, per poi indicare le strategie da mettere in atto, spontanente o con uno sostegno psicologico, per non sentirsi soli.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giovanni Sabatino

    03/05/2005 18:18:48

    E' davvero un buon libro. Riesce a fornire interessanti ingrandimenti su un problema del nostro tempo anche a chi non ha un "background di settore". Porta il lettore in maniera molto fluida ad operare valutazioni su casi di vita concreti, magari vissuti, sia in prima persona che attraverso esperienze altrui, e non considerati sotto una certa luce. Il tessuto narrativo è agile e gradevole, snello, privo di tecnicismi e citazioni, consente, in particolare, di leggere sfumature tipiche dei comportamenti del nostro tempo.

Note legali