Categorie
Editore: Giuffrè
Anno edizione: 2006
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: XIX-554 p.
  • EAN: 9788814125232
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 39,10

€ 46,00

Risparmi € 6,90 (15%)

Venduto e spedito da IBS

39 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità:
Aggiungi al carrello

L'opera è dedicata, in via monografica, alla ""separazione di fatto"", espressione con cui si allude all'interruzione della convivenza attuata senza intervento del magistrato. Si tratta di un fenomeno da sempre frequente tra le coppie che si sfaldano; come evidenziano anche le indagini più recenti, infatti, un elevato numero di coniugi si lascia al di fuori dei percorsi tracciati dal diritto, oppure giunge a separarsi in via legale dopo un periodo di semplice separazione di fatto.
Nonostante questa diffusione sociale, l'ordinamento mostra una sostanziale indifferenza verso il fenomeno: il codice civile si contenta di regolare le due forme tradizionali di separazione legale (giudiziale e consensuale), senza neppure menzionare quella di fatto; ad essa si richiamano soltanto le leggi n. 898/70 sul divorzio (con una norma transitoria che ha ormai esaurito ogni effetto) e n. 184/83 sul diritto del minore a una famiglia (ove la separazione di fatto, al pari di quella legale, si pone come elemento ostativo all'adozione). Alle disposizioni che espressamente accennano alla ""separazione di fatto"", tuttavia, occorre sommare le norme, ben più numerose, che trattando di ""allontanamento"" dalla residenza, di ""coabitazione"" o ""convivenza"" coniugale offrono ulteriori e impliciti spiragli di regolamentazione positiva. A partire da questo eterogeneo arcipelago di norme, giurisprudenza e dottrina hanno tentato di offrire risposte ai numerosi problemi che ogni crisi di coppia fa sorgere, colmando le lacune del sistema e adottando le soluzioni interpretative di cui l'opera intende offrire un quadro esaustivo.
Il testo tiene conto delle più recenti novità legislative in tema di separazione e, in particolare, di quelle introdotte dalle leggi n. 80/2005 e n. 54/2006.