Siamo tutti latinisti - Cesare Marchi - copertina

Siamo tutti latinisti

Cesare Marchi

Scrivi una recensione
Collana: Supersaggi
Edizione: 1
Anno edizione: 1992
Formato: Tascabile
In commercio dal: 22 gennaio 1992
Pagine: 272 p.
  • EAN: 9788817115605
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,35

€ 11,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Quantità:
LIBRO

€ 5,94

€ 11,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    ton

    02/05/2009 16:03:18

    Penna straordinaria! Ce ne fossero ancora scrittori, giornalisti, professori come Cesare Marchi! Libro che soddisfa e incuriosisce anche chi di Latino ne capisce poco. Da leggere e da rileggere di tanto in tanto, quando viene un dubbio su una citazione da fare. Io l'ho messo nella libreria a portata di mano e, pur avendolo letto oltre vent'anni fa, ogni tanto riapro e consulto quelle pagine, ormai un po' ingiallite ma così care. Anche "Impariamo l'Italiano" è altrettanto godibile: due libercoli preziosi e da conservare. Un Autore forse oggi poco frequentato, scomparso ormai da tempo, ma chi ha la fortuna di incapparci non lo dimentica di certo.

  • User Icon

    Alessandra

    21/02/2007 10:07:27

    Personalmente lo considero un ottimo libro, esaustivo nelle spiegazioni delle espressioni latine, e veramente divertente in alcuni commenti dell'autore che si trovano durante la lettura. Da leggere!

  • User Icon

    RaF86

    23/03/2005 23:12:11

    E' un libro bellissimo che, come scritto nell'introduzione, non è mirato ad insegnare il latino, ma bensì ad appassionare chiunque a questa bellissima lingua "morta". Lo consiglio a tutti, ai curiosi, a coloro che sanno che nella vita non si smette mai di imparare... Buona lettura, "Latinisti"! RaF

Il governo ci fa pagare l'una tantum, l'imputato viene assolto perché aveva un alibi, il presidente del consiglio assume l'interim d'un ministero e teme che, se si aggraverà il deficit, diminuirà il reddito pro capite. Della lingua di Cicerone questo libro allinea, in ordine alfabetico, parole e frasi che usiamo tutti i giorni senza saperlo. Un vademecum per chi non ha mai studiato o per chi ha dimenticato il latino, una lingua "morta" che però continua a godere di ottima salute.

Note legali