Il signore delle mosche

William Golding

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: F. Donini, S. Brogli
Editore: Mondadori
Collana: Oscar junior
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 31 maggio 2016
Pagine: XI-282 p., Brossura
  • EAN: 9788804663065

nella classifica Bestseller di IBS Libri Bambini e ragazzi - da 12 anni

Salvato in 330 liste dei desideri

€ 9,00

€ 12,00
(-25%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Il signore delle mosche

William Golding

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il signore delle mosche

William Golding

€ 12,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il signore delle mosche

William Golding

€ 12,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 12,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La scoperta del male, la perdita dell'innocenza. Prefazione di Stephen King.

«Per me, "Il Signore delle Mosche" ha sempre rappresentato ciò per cui sono fatti i romanzi, ciò che li rende indispensabili. Dobbiamo aspettarci divertimento dalla storia che leggiamo? Certo. Un atto dell'immaginazione che non diverte è un atto decisamente mediocre. Ma deve esserci di più. Un romanzo ben riuscito deve annullare il confine tra scrittore e lettore, così che l'uno possa fondersi nell'altro.» (dalla prefazione di Stephen King) Età di lettura: da 12 anni.

4,17
di 5
Totale 29
5
10
4
15
3
3
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Marika

    06/08/2019 19:55:09

    Un classico da non perdere!

  • User Icon

    vt

    03/08/2019 02:25:13

    Bel romanzo di formazione caratterizzato da due piani di lettura: quello dell'avventura che vive il gruppo di bambini che ne è protagonista e quello, sociologico, che prende le mosse dalla vicenda raccontata per parlare della natura umana, perché "l'uomo produce il male come le api producono il miele".

  • User Icon

    Davide V.

    07/07/2019 23:42:31

    Libro adatto agli amanti di ogni genere e ai lettori di ogni età, analizza come spesso, le persone poco lungimiranti, accettano l’anarchia e condannano l’ordine. Tutta la trama è ben sviluppata anche se rimango con dei dubbi personali su alcune scelte.

  • User Icon

    T.

    11/03/2019 11:33:40

    Da leggere tutto d'un fiato! Uno dei miei classici letterari preferiti, perfetto per chi vuole iniziare ad approcciarsi al genere ma anche per chi ne preferisce altri.

  • In un dirottamento aereo causato da un conflitto apocalittico,un gruppo di ragazzi,da adolescenti a bambini di sei anni, si trova disperso su un' isola. Trovato il modo di adunare i dispersi, per i ragazzi più grandi, messi sin dal primo momento in posizione di rilievo , l'unica cosa da fare è organizzarsi per creare una comunità basata sulla libertà naturale, tenuta in vita da semplici, quanto primordiali, regole. Dapprima il senso comune lascia il posto alle decisioni individuali, cementando la naturale brama di potere e comando dei ragazzi più forti e coraggiosi; in un secondo momento le condizioni naturali dei giovani, dalle abitudini più semplici, mutano notevolmente. Nessuno si rende conto di come la laguna, così come la foresta, stiano trasformando i giovani uomini in selvaggi. Goldind nella sua narrazione riesce perfettamente a esprimere un pensiero già noto nel novecento ma sempre efficace: "la naturalità del male ". L'utilizzo dei ragazzini di differenti età, come personaggi principali, non è un caso.Lo scrittore vuole dimostrarci, non solo, come il male possa esistere ed emergere nelle candide anime dei bambini, ma soprattutto ci dimostra come i ragazzi in quella fascia d'età, non avendo una coscienza di civiltà propria (acquisita con lo sviluppo di un nucleo familiare ben solido), creano una civiltà alla cui base ci sono bramosia di potere. Un romanzo antropologico davvero intrigante capace di far riflettere sul carattere e la condizione dell'essere umano.

  • User Icon

    Freedom

    11/01/2019 12:12:53

    Un libro già classico, già portato sugli schermi, già ampiamente commentato e studiato dalla critica. Più o meno chi non lo ha letto lo dovrebbe conoscere a grandi linee. Non è così. È si leggono commenti del tipo "un libro per ragazzi". No. Molto di più.

  • User Icon

    Giancarlo Locarno

    02/01/2019 18:59:56

    Durante una guerra non precisata, un aereo che trasportava un gruppo di ragazzini preadolescenziali per metterli in salvo in Australia, precipita su un’isola disabitata. Nessun adulto è sopravvissuto, e presto il gruppo di ragazzini capisce che deve sbrigarsela da solo. Sono tutti rampolli di un’educata e colta borghesia inglese, di una sofisticata società basata sulle regole della convivenza sociale. Ma presto le cose assumono una piega inquietante, affiorano progressivamente i lati peggiori e selvaggi dell’animo umano, che si oggettivizzano in una supposta bestia che viene percepita nella foresta nell’acqua e nell’aria: Il signore delle mosche, Belzebù come veniva chiamato dai fenici. Una retrocessione alla preistoria che sembra rivelare il male che è intrinseco nell’essere umani, dice l’autore che "L'uomo produce il male come le api producono il miele".

  • User Icon

    Lisa

    26/12/2018 15:18:33

    un libro adatto ai ragazzi, con un messaggio davvero profondo e importante; in alcuni punti risulta un po'noioso, ma c'è comunque molta suspence nel corso di tutto il libro

  • User Icon

    Lisa

    10/12/2018 12:56:51

    Chi non ha mai sognato di approdare su un'isola deserta? L'avventura di questo gruppo di bambini però dal sogno passa presto al dramma. Golding infatti approffitta della storia per indagare le natura umana e salvaggia

  • User Icon

    Giulia Oliverio

    23/11/2018 20:46:13

    Ottimo libro per chi è interessato ad approfondire temi come la trasformazione del comportamento umano in situazioni estreme. Non lasciatevi ingannare dalla dicitura "letteratura per ragazzi": il romanzo, nonostante sia stato ideato per un pubblico giovane, contiene alcune immagini molto forti che offrono occasioni per riflettere anche su argomenti di attualità, quali il bisogno di sentirsi accettati all'interno del gruppo. Consiglio questo romanzo soprattutto ai ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle superiori. PS: Per gli appassionati la lettura si può integrare con l'ascolto di "The lord of flies" degli Iron Maiden. l

  • User Icon

    Martina

    17/11/2018 11:03:43

    Libro molto interessante che dietro a quella che potrebbe sembrare una semplice avventura sfortunata nasconde molti spunti di riflessione sul genere umano e la sua natura. Nel complesso lo stile è scorrevole. Consigliato.

  • User Icon

    Serena

    26/10/2018 14:47:02

    Libro adatto ai bambini, per certi versi noioso.

  • User Icon

    Carla

    23/09/2018 14:08:50

    Siamo tutte brave persone, fino a prova contraria. A seguito di un disastro aereo su di un'isola, un nutrito gruppo di pre adolescenti deve darsi delle regole per sopravvivere, nell'attesa che arrivino i soccorsi. Tutto quello che accade non è altro che lo specchio della società odierna, un riflesso della natura umana e dei suoi mutamenti in determinate condizioni. Ne esce un libro che solo in apparenza è per ragazzi, ma che racchiude un senso molto più profondo e, se vogliamo, terrificante, ma in ogni caso da leggere.

  • User Icon

    Giovanni

    21/09/2018 14:36:58

    Dietro una storia di ragazzi ritrovatisi da soli su un isola deserta si nasconde un trattato sulla vera natura umana, o per lo meno la visione dell'autore su questo argomento, che condivido. Consigliato a tutti, da leggere almeno 1 volta nella vita

  • User Icon

    Antonella

    20/09/2018 14:27:35

    Un libro intenso, che mostra l'indole umana sotto il suo aspetto più crudo e meschino, rappresentata attraverso un gruppo di bambini, che dovrebbero essere il simbolo dell'innocenza per antonomasia. Come si comporterebbero dei bambini catapultati su un'isola deserta, in un ambiente inospitale e senza il controllo di un adulto? L'autore dà la sua risposta, e quello che ne emerge non è per niente rassicurante.

  • User Icon

    Patti

    19/09/2018 17:18:44

    Ho preso questo libro per leggerlo assieme a mio nipote ed è stata un'ottima scelta. Le dinamiche che si sviluppano all'interno della storia sono vivaci e sofferte e non mancano i colpi di scena. Al di là dello stile di Golding che è assolutamente coinvolgente e preciso, è un'opera che fa scaturire una serie di riflessioni e di domande molto interessanti, cosa che non poteva rendermi più felice considerando che mio nipote è un adolescente e deve conoscere non solo la letteratura come imposizione (che brutta parola!) scolastica, ma anche come volano per una presa di coscienza e di arricchimento culturale generale. Leggetelo!

  • User Icon

    Laura

    19/09/2018 17:13:15

    Un libro molto interessante, che però va letto all'età giusta: io, purtroppo, l'ho letto da adulta e credo di averne apprezzato solo una parte, quella più metaforica e “tecnica”, annullando quasi del tutto quella avventurosa. Eppure, letta in adolescenza, quest'opera è perfetta per spiegare come cambiano e divengono distorte le dinamiche umane e societarie, di cosa l'uomo è capace di fare in determinati contesti, se solo lo si mette davanti a particolari situazioni. Libro consigliatissimo, ma da leggere preferibilmente nella fascia d'età under 18.

  • User Icon

    Antonio

    19/09/2018 16:08:49

    La paura è l'ingrediente principale di questo libro, che a seconda delle persone può assumere forme diverse e in questo caso, per i bambini, prende subito le sembianze di una bestia. Ma Golding ci mette davanti ad un importante quesito: chi è la vera bestia? È un libro che non può lasciare indifferente il lettore, lo colpisce e lo lascia stranito, non si può fare a meno di simpatizzare con alcuni personaggi, come Piggy. L'isola delle mosche mostra uno spaccato della società ben lungi dall'essere falso. Appare evidente come l'autore creda che difficilmente l'uomo sarà in grado di migliorarsi, anche se già dall'infanzia si allontana dalla società e da quelli che potrebbero essere presi come cattivi esempi. Sta a noi tirare le somme: c'è ancora speranza per l'uomo?

  • User Icon

    Laura

    18/09/2018 17:11:20

    Come spiegare ad un ragazzino come nascono i totalitarismi? Come la società può centrifugarsi su se stessa fino a cannibalizzarsi? Ecco, con Il signore delle mosche si può dare una risposta iniziale, embrionale, alla questione, in un modo che forse un adulto non riuscirebbe a sintetizzare. Eppure, Golding riesce nel suo intento e ci presenta la condizione di ragazzini assolutamente normali che, in una situazione peculiare come quella di un post disastro aereo, si danno delle regole per costituire una nuova società e, soprattutto, per sopravvivere. I colpi di scena non mancano, la tensione pure, l'amarezza anche.

  • User Icon

    Anna

    18/09/2018 14:32:43

    Un aereo si schianta su un’isola inabitata lasciando come unici supersiti dei bambini. Il Signore delle Mosche racconta di come questo gruppo di creature “innocenti” riesca a trasformare un luogo potenzialmente paradisiaco in un vero e proprio inferno. In sostanza, questo romanzo non è che il ritratto di una visione più che pessimistica della razza umana. Altro che il “buon selvaggio” di Rousseau: il selvaggio di Golding è intrinsecamente malvagio, brutale e insensato. La ragione soccombe, istinti tribali e violenza resistono e si alimentano nella superstizione - ed è di innocenti bambinetti educati nella civilissima società britannica che si sta parlando. Un libro bello e tremendo, forse pessimistico, forse - purtroppo - no.

Vedi tutte le 29 recensioni cliente
  • William Golding Cover

    Scrittore britannico. Golding frequentò le scuole a Marlborough, dove suo padre era insegnante di scienze. Proseguì poi gli studi a Oxford, dove cominciò a studiare scienze naturali, per passare dopo due anni a letteratura e filosofia. Nell'autunno del 1934 pubblicò una prima raccolta di poesie, Poems.Lavorò per due anni come insegnante in una scuola steineriana a sud di Londra, e nel 1937 tornò a Oxford, dove avrebbe completato gli studi per trasferirsi poi a Salisbury, dove avrebbe insegnato in una scuola elementare.Qui conobbe Ann Brookfield, che avrebbe sposato l'anno successivo. Si trasferirono nel Wiltshire e Golding insegnò alla Bishop Wordsworth's School.Nel settembre del 1940 nacque il loro primo figlio, David. In dicembre Golding si... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali