Sinfonia Concertante per Violoncello e Orchestra Op.8 - Sinfonia N.1 Op.13

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: George Enescu
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Ondine
Data di pubblicazione: 24 febbraio 2015
  • EAN: 0761195119822
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Dopo la Grammophone Award Nomination 2013 ricevuta dal primo volume della serie (ODE 1196), l’ultimo volume del ciclo sinfonico di Enescu diretto da Hannu Lintu sul podio dell’Orchestra Filarmonica di Tampere presenta due capolavori poco eseguiti, che il compositore concepì in anni giovanili, tra i 20 e i 25 anni di età, e che rispecchiano una intensa sublimazione tardo romantica. In un primo momento Enescu diede il nome convenzionale di Concerto per violoncello alla sua op.8, poi lo cambiò in Sinfonia Concertante, non per sminuire l’impiego del solista ma per valorizzare l’articolato ruolo sinfonico dell’orchestra che gli gravita attorno. Protagonista di un’interpretazione che unisce fierezza e grazia il violoncellista Truls Mørk, vincitore di numerosi premi importanti, primo tra i quali il Concorso Tchaikosky nel 1982.

  • George Enescu Cover

    Violinista e compositore romeno. All'età di otto anni eseguì la parte di violino di spalla nella Prima Sinfonia di Brahms diretta dall'autore. Terminati gli studi a Parigi, iniziò una brillante carriera di solista: nel 1902 formò un trio con A. Casella e L. Fournier e nel 1904 un quartetto con H. Casadesus, L. Fournier, F. Schneider; suonò a fianco di altri grandi concertisti quali A. Cortot, P. Casals, J. Thibaud, F. Kreisler, E. Ysaye. Come compositore, benché allievo di Massenet e di Fauré, seguì le orme di Wagner e di Brahms, per volgersi poi al canto popolare del suo paese; questo rimase la fonte principale della sua ispirazione, tanto che E. è considerato il fondatore della scuola nazionale romena. Tra i suoi lavori, le 2 Rapsodie rumene (1901-02), il Concerto per violino (1921), l'opera... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali