Sinfonia fantastica - Lélio - CD Audio di Hector Berlioz,Riccardo Muti

Sinfonia fantastica - Lélio

0 recensioni
Scrivi una recensione
Compositore: Hector Berlioz
Direttore: Riccardo Muti
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Cso Resound
Data di pubblicazione: 3 settembre 2015
  • EAN: 0810449010030

€ 43,50

Venduto e spedito da IBS

44 punti Premium

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Registrazione dal vivo dalla Hall at Symphony Center, Chicago, Settembre 2010
Berlioz concepi ”Lélio” come “la fine e il complemento“ della Sinfonia Fantastica, di cui la risoluzione della tormentata storia restò sospesa alla fine della stessa Sinfonia. Le due opere, l'una molto celebre, l'altra raramente eseguita, formano così un audace “mélange” autobiografico (“episodi della vita di un artista”) e fantasioso di musica e letteratura, di immaginazione creativa e di espressione verbale davvero sui generis. Il progetto discografico della CSO vuole proporre questo abbinamento, proprio come Berlioz lo aveva pensato e al quale lo stesso Autore assistette sotto la direzione di Liszt nel 1855, accostando due grandi personaggi della vita musicale e teatrale dei nostri giorni, Riccardo Muti e Gerard Dépardieu, con il determinante supporto di solisti e dei complessi della Chicago Symphony.

Nato a Napoli nel 1941, Riccardo Muti è stato direttore del Teatro alla Scala di Milano dal 1986 al 2005 e oggi dirige l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e la Chicago Symphony Orchestra. È ritenuto uno dei più grandi interpreti del repertorio verdiano.
  • Hector Berlioz Cover

    Hector Berlioz, compositore romantico francese (Côte-St.-André 1803 - Parigi 1869), abbandonò gli studi in medicina per dedicarsi alla musica, entrando nel 1826 al conservatorio. Compose le Otto scene del Faust e la Sinfonia fantastica nel 1829, e l'anno seguente vinse il Prix de Rome. Nel 1833 sposò l'attrice Harriet Smithson, con la quale ebbe un figlio, Luigi, ma lasciò poi entrambi per la cantante Maria Recio. Lavorò come critico musicale per l'Europe littéraire, la Gazette musicale, il Journal des Débats. Scrisse un Trattato di strumentazione e le sue Memorie.Delle sue opere musicali si ricordano: Requiem (su commissione del ministro dell'Interno), il Cellini, Harold, Roméo... Approfondisci
  • Riccardo Muti Cover

    Direttore d'orchestra. Dopo aver vinto il concorso «Cantelli» (1967) si mise in luce alla testa delle principali orchestre italiane e straniere: direttore stabile dell'orchestra del Maggio Musicale Fiorentino (1969-73); direttore principale, poi musicale, della New Philharmonia Orchestra di Londra (1973-83), direttore musicale dell'Orchestra di Filadelfia (1980-92) e dal 1986 successore di C. Abbado alla direzione musicale della Scala. Eccelle sia nel repertorio sinfonico sia in quello operistico, con una spiccata predilezione per le opere di Mozart e Verdi, ma anche di Rossini, Bellini e Donizetti ricondotte al testo originale. Le sue qualità interpretative lo avvicinano a Toscanini per energia, senso drammatico, ritmo elettrizzante, oltre che per il ferreo controllo degli orchestrali. Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali