Sinfonie n.1, n.2, n.8

(180 gr.)

Compositore: Ludwig van Beethoven
Direttore: Wojciech Rajski
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 2
Etichetta: Tacet
Data di pubblicazione: 1 giugno 2018
  • EAN: 4009850023814
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 43,75

€ 62,50

Risparmi € 18,75 (30%)

Venduto e spedito da IBS

44 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione

Ludwig van Beethoven (1770-1827): Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21; Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 36; Sinfonia n. 8 in fa maggiore op. 93
Se si pensa a quante eccellenti registrazioni beethoveniane siano disponibili sul mercato, bisogna avere uno sconfinato coraggio per pubblicare una nuova integrale delle sinfonie del grande compositore di Bonn. In questa nuova edizione un impetuoso vento di cambiamento soffia attraverso i raffinati salotti del Classicismo viennese, che potrebbe finire per mettere in discussione il primato di alcune delle interpretazioni più monumentali. Questo fatto non è legato solo alle fenomenali sonorità delle prime due sinfonie, che in questa versione appaiono fresche e molto coinvolgenti, ma anche nell’approccio al tempo stesso ardito e rigoroso degli interpreti: la Polish Chamber Philharmonic Orchestra e Wojciech Rajski si accostano alle tre sinfonie di Beethoven con toni gioiosi, che non comunque non scadono mai in immagini stucchevoli. I musicisti conoscono molto bene l’arte di amalgamare i contenuti esplosivi della musica e di trasformarli con delicatezza in modo da creare sonorità ricche e definite con chiarezza in grado di conquistare gli ascoltatori. Una attenzione particolare viene dedicata alla registrazione e alla riproduzione dei passaggi dei legni, la cui intensità ricorda da vicino le registrazioni realizzate da Otto Klemperer negli anni Cinquanta e Sessanta. Nei movimenti estremi Rajski adotta tempi vivaci, mentre nel rapidissimo Finale della Seconda Sinfonia tutti i professori d’orchestra si abbandonano a un brillante sfoggio di puro virtuosismo. Nell’Ottava Sinfonia – il cui ritmo pulsante del secondo movimento secondo una celebre leggenda sarebbe stato influenzato da Mälzel, l’inventore del metronomo – l’incontenibile esecuzione della formazione polacca mette in luce non solo gli aspetti ritmico e metrico, ma anche spunti insospettabilmente umoristici. Ora che queste brillanti sinfonie sono finalmente disponibili in questa splendida edizione della Tacet, gli appassionati non possono che aggiungerle alla loro collezione. Per finire, va sottolineato il fatto che la rimasterizzazione è stata effettuata a velocità dimezzata.
Registrazione effettuata nel 2005 e nel 2006 nella Chiesa Stella Maris di Sopot, Polonia, dal producer Andreas Spreer e dall’ingegnere del suono Roland Kistner.