Categorie

Mel Gordon

Traduttore: G. Buonanno
Editore: Marsilio
Collana: Biblioteca
Edizione: 4
Anno edizione: 2004
Pagine: XI-195 p. , Brossura
  • EAN: 9788831755146

scheda di Vindrola, A., L'Indice 1993, n.10
(scheda pubblicata per l'edizione del 1993)

Partendo dalla riflessione che il sistema di Stanislavskij è a tutt'oggi oggetto di dibattito e suscita ancora perplessità esegetiche, Mel Gordon, che insegna storia del teatro e dello spettacolo a Berkeley e ha insegnato recitazione sia al Lee Strasberg Institute che al Michail Cechov Studio, si propone non tanto di "chiarire" per via teorica gli insegnamenti di Stanislavskij, quanto di offrire ad attori e operatori del teatro una sorta di manuale che renda possibile l'applicazione oltre che la comprensione del sistema. Perciò ne ripercorre la storia dalle origini - partendo dalla nascita e dal teatro familiare degli Alekseev per giungere sino alle ultime teorie sulle azioni fisiche di Stanislavskij - in modo lineare e con linguaggio chiaro, che dà al saggio la configurazione di un piccolo compendio di storia non solo della teoria stanislavskiana, ma anche delle varianti messe in atto dai suoi seguaci e successori. Tuttavia, per maggior chiarezza, ogni capitolo viene accompagnato da un'ampia proposta di esercizi illustrativi, che sono stati raccolti per mezzo di interviste agli allievi o da materiali inediti o non tradotti e costituiscono il corpus più originale di questo saggio. Completa la rassegna un saggio di Claudio Vicentini sulle "Avventure del sistema negli Stati Uniti", dove viene illustrata la storia del sistema di Stanislavskij nella particolare interpretazione che ne diede Lee Strasberg, e del suo fecondo incontro con il cinema d'autore americano e con quello hollywoodiano.