Categorie

Denis Segrestin

Curatore: M. Giannini
Traduttore: F. Versienti
Editore: Dedalo
Anno edizione: 1994
Pagine: 304 p.
  • EAN: 9788822061669

scheda di Berra, M., L'Indice 1995, n. 5

Cosa è l'impresa, quando è nata, come si è posta nei confronti dell'economia domestica? L'autore, sociologo industriale all'Università di Grenoble, offre una risposta ripercorrendone le diverse fasi di sviluppo e trasformazione. Con un'attenzione particolare alla storia dell'impresa francese, originatasi in seguito alla caduta delle corporazioni medievali, vengono posti in evidenza due punti. Il primo riguarda la messa in discussione dell'idea che collega strettamente la nascita dell'impresa alla rivoluzione industriale. Il secondo sottolinea come l'orientamento al mercato non sia stato sempre esclusivo, ma si siano mantenuti valori comunitari ed etici. Le recenti strutture a rete sono oggi un chiaro esempio di relazioni orientate a rapporti di collaborazione. L'impresa, trattata come istituzione, è analizzata attraverso una rassegna delle principali teorie e questioni della sociologia del lavoro e dell'organizzazione. Si passa dal taylorismo al suo superamento fino ad arrivare alle moderne forme di organizzazione flessibile che rappresentano il passaggio dall'economia di massa a quella della varietà del prodotto. Sulla scorta della scuola di Crozier viene enfatizzata l'importanza del contesto nazionale dove l'impresa cresce e si sviluppa. Il rapporto con i valori della società locale orienta anche la legittimità delle azioni dell'impresa e il contenuto delle relazioni industriali. La ricca introduzione di Mirella Giannini colloca questo studio nel dibattito sociologico italiano.