Una solitudine troppo rumorosa

Bohumil Hrabal

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 29 gennaio 2014
Pagine: 122 p.
  • EAN: 9788806219161
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 5,40

€ 10,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonio

    17/09/2018 21:52:38

    Hanta, il protagonista, lavora in un vecchio edificio di Praga, ad una pressa che trasforma libri destinati al macero. Svolge il suo lavoro, di tanto in tanto raccoglie qualche libro, accumulandoli nella propria abitazione, diventando così "istruito contro la sua volontà". Vive con Nietzche, con Kant, con Hegel e altri, in un perenne stato di ubriachezza. Un libro sulla gioia di leggere libri, innanzitutto. Ma questo testo, non romanzo e non poesia, è strano, ma di una stranezza che non disturba, anzi. La scrittura di Hrabal è estremamente tattile; è parola che vede, che sente, ma soprattutto che tocca. Non è un poeta e non è un romanziere, eppure lo è entrambi. Hrabal sfugge alle distinzioni metodologiche. "Una solitudine troppo rumorosa" è forse un testo antiquato o avanguardistico, o meglio ancora entrambe le cose. Per citare Corduas: "è un'enorme e difficile sorpresa".

  • User Icon

    Marco

    17/09/2018 21:19:02

    Non so bene neanche io perché, ma non sono riuscita a portare a termine questo brevissimo romanzo. Il protagonista vive a Praga, dove lavora in una fabbrica che trasforma carta da macero in armoniosi parallelepipedi. Pensavo che fosse il libro ottimo da portare in viaggio con me a Praga, ma non avevo calcolato la possibilità che la città potesse non piacermi. Ho ritrovato moltissimo le atmosfere di Praga in questo libro, quel senso si asfissia e di occupazione che le strade ceche mi hanno dato. E' stato un vero peccato, per me, non riuscire ad arrivare a termine di questo viaggio.

  • User Icon

    Omegaman

    23/09/2014 10:30:54

    un capolavoro

  • User Icon

    Cristiana

    26/08/2014 11:57:09

    Di questo libro si dice che sia il capolavoro di Hrabal.... E' il flusso di coscienza (o qualcosa di simile...) di un ubriaco. Insopportabile per me in quasi tutte le pagine e tuttavia con alcune perle preziose sparse qua e la per cui vale senz'altro la pena di leggerlo.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione