Sonate

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Ildebrando Pizzetti
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Concerto
Data di pubblicazione: 15 ottobre 2010
  • EAN: 8012665205715

€ 17,42

€ 20,50
(-15%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 20,50 €)

Arietta
Le composizioni presentate in questo primo CD dal Trio di Parma rendono omaggio ad un compositore, Pizzetti, solo apparentemente celebre: ma in realtà oggi assai poco eseguito ed esplorato, specie per quel che riguarda la produzione strumentale cameristica. Eppure, il Trio venne eseguito la prima volta, nel '25, da interpreti d'eccezione: George Enesco al violino e Hans Kindler al violoncello. Anche i Tre canti, solo di un anno precedenti, furono tenuti a battesimo, a Palazzo Pitti, da due monstres sacrées: Mario Castelnuovo-Tedesco ed Enrico Mainardi. Completano il CD alcune autentiche "chicche" per violino e pianoforte (due "Arie" e un "Colloquio"), fra cui una primizia del tutto inedita per violoncello: l'omaggio estemporaneo ad un giovanissimo violoncellista settenne, Amedeo Baldovino, che sarebbe divenuto uno dei più grandi interpreti dello strumento.

  • Ildebrando Pizzetti Cover

    Compositore. Allievo di G. Tebaldini al conservatorio di Parma, maestro sostituto nel 1901-02 al teatro della città, debuttò nel 1908 con le musiche di scena per La nave di D'Annunzio, legandosi d'amicizia col poeta che, successivamente, adattò per lui il testo della sua tragedia Fedra (1915). Insegnante al conservatorio di Firenze dal 1908, lo diresse dal 1917 al 1924; in questo periodo frequentò l'ambiente de «La Voce». Fu poi direttore del conservatorio di Milano e nel 1936-58 insegnante di composizione ai corsi di perfezionamento di Santa Cecilia a Roma, svolgendo nel contempo attività di critico musicale. P. appartiene al gruppo dei musicisti nati attorno all'80 che all'inizio del secolo furono giudicati unanimemente intenti a superare la condizione d'isolamento in cui il melodramma ottocentesco... Approfondisci
Note legali