Sonate per pianoforte n.30, n.33, n.24, n.32, n.44 - CD Audio di Franz Joseph Haydn,Leif Ove Andsnes

Sonate per pianoforte n.30, n.33, n.24, n.32, n.44

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Franz Joseph Haydn
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: EMI Classics
Data di pubblicazione: 24 marzo 2016
  • EAN: 0724355675620
Salvato in 1 lista dei desideri
Disco 1
1
Piano Sonata No. 30 in B minor, Hob.XVI:32: First movement: Allegro moderato
2
Piano Sonata No. 30 in B minor, Hob.XVI:32: Second movement: Menuet
3
Piano Sonata No. 30 in B minor, Hob.XVI:32: Third movement: Finale: Presto
4
Piano Sonata No. 33 in D major, Hob.XVI:37: First movement: Allegro con brio
5
Piano Sonata No. 33 in D major, Hob.XVI:37: Second movement: Largo e sostenuto
6
Piano Sonata No. 33 in D major, Hob.XVI:37: Third movement: Finale: Presto ma non troppo
7
Piano Sonata No. 24 in A major, Hob.XVI:26: First movement: Allegro moderato
8
Piano Sonata No. 24 in A major, Hob.XVI:26: Second movement: Minuet al Rovescio
9
Piano Sonata No. 24 in A major, Hob.XVI:26: Third movement: Finale: Presto
10
Piano Sonata No. 32 in C sharp minor, Hob.XVI:36: First movement: Moderato
11
Piano Sonata No. 32 in C sharp minor, Hob.XVI:36: Second movement: Scherzando: Allegro con brio
12
Piano Sonata No. 32 in C sharp minor, Hob.XVI:36: Third movement: Minuet: Moderato
13
Piano Sonata No. 44 in E flat major, Hob.XVI:49: First movement: Allegro
14
Piano Sonata No. 44 in E flat major, Hob.XVI:49: Second movement: Adagio e cantabile
15
Piano Sonata No. 44 in E flat major, Hob.XVI:49: Third movement: Finale: Tempo di Minuet
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Franz Joseph Haydn Cover

    Compositore austriaco.Le vicende biografiche. Iniziò lo studio della musica sotto la guida del cugino J.M. Franck; a sei anni conosceva già molti degli strumenti che si usavano in orchestra; a otto anni si trasferì a Vienna, essendo stato prescelto da G. Reutter quale ragazzo cantore per la cappella di S. Stefano. Qui proseguì gli studi di canto, di violino, di clavicembalo e di composizione, raggiungendo un tale grado di maestria che quando, giunto alla muta della voce, fu dimesso dal coro, era già in grado di affrontare la professione di musicista. Ogni tipo di attività musicale gli era congeniale: dava lezioni di clavicembalo, suonava il violino in orchestra, scriveva facili composizioni «alla moda», accompagnava strumentisti e cantanti. Proseguiva intanto gli studi di composizione, allievo,... Approfondisci
Note legali