Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La spia corre sul campo - John Le Carré - copertina

La spia corre sul campo

John Le Carré

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Elena Cappellini
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 22 ottobre 2019
Pagine: 264 p., Rilegato
  • EAN: 9788804716983

31° nella classifica Bestseller di IBS Libri Gialli, thriller, horror - Thriller e suspence - Spionaggio e thriller spionistico

Salvato in 44 liste dei desideri

€ 19,00

€ 20,00
(-5%)

Venduto e spedito da IL LIBRO di DALLAVALLE SRL

spinner

Disponibilità immediata

Solo una copia disponibile

+ 3,90 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

€ 19,00

€ 20,00
(-5%)

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 19,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un ritratto agghiacciante del nostro tempo, ora straziante, ora cupamente umoristico, raccontato con una tensione irrefrenabile dal più grande cronista della nostra epoca.

«Credetemi, Nat è una delle più belle spie inventate dall’ottantottenne scrittore inglese, uno dei suoi personaggi più emozionanti e significativi»Antonio D'Orrico, La Lettura

Nat, un veterano di 47 anni del Secret Intelligent Service britannico, è tornato a Londra con la moglie Prue, convinto che i suoi anni come agente siano finiti. Ma a causa della crescente minaccia russa, l'agenzia ha un nuovo incarico per lui: prendere in mano il Rifugio, una defunta sottostazione del quartier generale di Londra, con un gruppo improbabile di spie. L'unico elemento brillante della squadra è la giovane Florence, che tiene d'occhio il Dipartimento per la Russia e un potente oligarca ucraino, invischiato in affari poco chiari. Nat non è solamente una spia, ma anche un appassionato giocatore di badminton e da qualche tempo il suo usuale avversario nelle partite del lunedì sera è un giovanotto che ha la metà dei suoi anni: l'introspettivo e solitario Ed Shannon. Ed odia la Brexit, odia Trump e odia il suo lavoro presso un'agenzia di stampa. Ma è proprio lui, tra tutte le persone improbabili, che condurrà Nat, Prue e Florence lungo il sentiero della rabbia politica che si impadronirà di loro.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,5
di 5
Totale 6
5
1
4
3
3
1
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Francesco S.

    11/05/2020 18:39:36

    L’ultimo romanzo di Le Carré in ordine di tempo offre una lettura coinvolgente e mai banale. In particolare, risultano credibili e ben delineati i personaggi. La traduzione poi è di altissimo livello.

  • User Icon

    Lucia

    11/05/2020 08:58:19

    Il maestro della spy story è tornato. Ed è in grande forma. Il suo venticinquesimo romanzo è un feroce ritratto dell'Inghilterra di oggi, raccontato nel suo stile unico, che unisce umorismo e tensione. Nat, spia di lungo corso, pensava a 47 anni di aver chiuso con le missioni per i servizi inglesi. Però la minaccia russa è sempre più pressante e così viene messo a capo di un improbabile gruppo di agenti. Nat si consola ogni lunedì sera sfidando a badminton Ed, un giovane ricercatore che odia la Brexit e il presidente Trump. E per uno strano scherzo del destino sarà proprio il ragazzo a dare una mano al veterano degli 007.

  • User Icon

    PierGE

    17/04/2020 15:36:36

    Non ho mai impegnato così poco tempo a concludere un romanzo di Le Carrè. Mi è piaciuto soprattutto lo stile un po’ innovativo dell’intervallare la narrazione a lungo al tempio presente, col più classico ma meno usato passato. La storia è accattivante e scivola via piacevolmente, tra continui disegni linguistici e letterari davvero piacevoli, caratteristici dell’autore. Come sempre interessante lo spaccato decadente di un servizio segreto britannico, ancora e sempre basato su fondamenta obsolete. Un po’ leggerina forse la teoria del giovane europeista, che, contrario alla Brexit, si concede al primo ex-sovietico che gli capita, per vendicarsi del suo governo, cercando una via d’uscita e per rivalutarsi agli occhi di se stesso. Ma, nell’insieme, il libro è assolutamente godibile e promosso.

  • User Icon

    Giovanna

    19/02/2020 18:15:36

    Ogni suo libro è sempre piacevolissimo. Il grande "vecchio" non delude

  • User Icon

    giorgio g

    30/12/2019 13:22:12

    Scritta nello stile tipico dell’ autore, scorre lieve come l’acqua, magari annaffiata con robuste dosi di scotch. Il romanziere non nasconde il suo pensiero riguardo alla Brexit e la sua antipatia sia per Donald Trump che per Vladimir Putin. Come non condividere? Qui è alle prese con il doppio gioco. A proposito, conoscete le regole del badminton? Perché attorno a questo sport si svolge buona parte del romanzo.

  • User Icon

    Gaetano

    23/12/2019 10:20:20

    Purtroppo è il secondo libro consecutivo di Le Carrè che lascio a meno della metà. Senza mordente, senza l'adrenalina tipica dei thriller. Insomma, senza la verve di un grande scrittore come lui. Non decolla, scorre piatto, senza verve. Peccato, perché da uno scrittore come lui ci si aspetta molto altro, ed invece niente.....

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • John Le Carré Cover

    John le Carré (il cui vero nome era David Cornwell) è stato uno scrittore britannico di grandissimo successo. Nato nel 1931, si laurea a Oxford nel 1956, presso il Lincoln College, in letteratura tedesca. Ha servito anche nei Servizi segreti britannici (Secret Intelligence Service) durante la Guerra Fredda. Autore di numerosi bestseller esordisce con Chiamata per il morto nel 1961. Ha collezionato diversi premi letterari importanti dedicati al genere giallo e noir, tra cui il premio Gold Dagger nel 1963 e nel 1977; il Mystery Writers of America nel 1984, il Martin Beck Award nel 1986 e il Raymond Chandler Award nel 2001. Attraverso il suo personaggio principale - George Smiley -, Le Carré ha descritto gli intrighi spionistici della guerra fredda, forte della sua personale... Approfondisci
Note legali
Chiudi