Gli spietati

Unforgiven

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Unforgiven
Paese: Stati Uniti
Anno: 1992
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni
Salvato in 39 liste dei desideri

€ 9,00

Venduto e spedito da WONDERFUL COLLECTION

Solo 1 prodotto disponibile

spedizione gratuita

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 7,89 €)

Un ex pistolero si mette alla ricerca dei due uomini che hanno aggredito delle prostitute e su cui pende una taglia di mille dollari.
4,62
di 5
Totale 21
5
16
4
2
3
3
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Simo

    01/06/2020 08:28:23

    E' abbastanza noioso, anche se si fa migliore verso la fine. Visto nel ciclo Clint 90.

  • User Icon

    spietati

    17/05/2020 17:30:54

    Miglior film western di sempre per me. Capolavoro cast immenso Clint ai massimi livelli western degno dell’Oscar

  • User Icon

    sakender

    12/05/2020 18:33:31

    Clint Eastwood come regista e attore è un maestro. Qui torna al genere western e ci regala una perla cinematografica. Il ritmo è basso, soprattutto nella prima parte, ma un cast eccezionale, una sceneggiatura ottima e una fotografia curatissima innalzano esponenzialmente il livello del film. Epico!

  • User Icon

    Roberto

    20/08/2019 13:18:37

    Uno straordinario western "moderno" con un cast di fuori classe, che rendono un'atmosfera ad alta tensione

  • User Icon

    Roberto

    23/09/2018 19:08:32

    Atto d'amore e nello stesso tempo malinconico commiato del grande Eastwood nei confronti del genere cinematografico che lo ha lanciato e che gli è sempre stato congeniale. Solo le armi possono ristabilire la giustizia in un mondo dominato dai soprusi (anche da parte dei presunti tutori della legge). Imperdibile!

  • User Icon

    Ernesto

    14/06/2017 19:13:42

    Un western crepuscolare, come il suo protagonista. Ma sarà solo nella resa dei conti finale che Munny cercherà un po di redenzione dal suo passato di assassino, diventando un vendicatore freddo è spietato. Bella anche la musica composta dallo stesso Eastwood e da suo figlio Kyle. Alla fine dei titoli di coda una dedica a Sergio Leone e Don Siegel.

  • User Icon

    ALBERTO

    28/01/2010 15:46:51

    il requiem di Clint per il più nobile dei generi

  • User Icon

    mr.00x

    05/09/2009 12:43:42

    come gia detto sergio leone resta inarrivabile ma anche eastwood sa il fatto suo.insieme a "quel treno per yuma" "gli spietati" è il migior western degli ultimi tempi e uno dei migliori in senso assoluto.

  • User Icon

    OskarSchell

    19/01/2009 10:27:24

    Più che il film, ho apprezzato tantissimo i contenuti speciali. E' incluso addirittura un episodio della serie 'Maverick' con un giovane Eeastwood. Anche se, a dirla tutta, Clint sembra migliorare come il vino, invecchiando...

  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    19/09/2007 12:24:47

    Sergio Leone resta inarrivabile ma questo è quasi un capolavoro...

  • User Icon

    cuccureddu

    07/09/2007 18:30:35

    uno dei più grandi capolavori della storia del cinema

  • User Icon

    Luca Ballati

    26/06/2007 23:56:57

    Bello, mà non come i vecchi western di una volta

  • User Icon

    davide trucchi

    17/06/2007 15:20:07

    Un capolavoro.Ma perché si tende sempre a dimenticare i meriti degli sceneggiatori? senza il genio di David Webb Peoples questo film non sarebbe esistito

  • User Icon

    geroteo

    22/03/2007 08:31:45

    Grande Eastwood. Da qualche anno a questa parte ha sfornato un capolavoro uno meglio dell'altro. Il film è fantastico, si è sempre incollati allo schermo e la sola scena finale, quella del saloon, vale l'intero film.

  • User Icon

    Diego

    01/12/2006 14:24:30

    C'è poco da dire: CLINT E' SEMPRE IL MIGLIORE!!!!! La storia è avvincente e le interpretazioni di Clint, Hackman, Freeman e Harris sono più che ottime! Non si può dare un voto minore di 5 a questo capolavoro! Lunga vita a Clint Eastwood!

  • User Icon

    lingerassa

    03/05/2006 11:34:25

    Uno di quei film da avere nella propria videoteca.

  • User Icon

    sasa

    06/04/2006 22:22:20

    credo che siano veramente pochi i registi bravi come clint,riesce,in ogni suo film,a raccontare una storia alla quale lo spettatore si affeziona,o meglio ai personaggi,la cui vita e ricordi sono illustrati in modo che sembra di conoscereli...e poi una grande scenografia soprattutto nella ricerca di paesaggi mozzafiato,alcuni dei quali mi hanno fatto ricordare barry lyndon del maestro kubrick.

  • User Icon

    Alberto

    05/04/2006 19:43:16

    Un western che ha fatto storia. E' la summa del genere, ma anche il suo tramonto. La fine dell'epoca degli eroi alla John Wayne. Ora ci sono gli antieroi, è il tempo dell'incertezza e la caduta del mito western. Bisogna scontrarsi con il passato, perché ogni tanto riaffiora, insieme alla parte "spietata" che è in noi. Questo film è irrimediabilmente pessimista e non lascia via di scampo, perché non è facile distinguere i buoni dai cattivi.

  • User Icon

    Sax

    24/06/2004 19:44:58

    Un solo aggettivo BELLISSIMO

  • User Icon

    Pitfall

    23/04/2003 09:39:56

    Film assolutamente perfetto

Vedi tutte le 21 recensioni cliente

1992 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attore non protagonista - Hackman Gene

  • Produzione: Warner Home Video, 2005
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 131 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Francese; Italiano; Olandese; Arabo; Portoghese; Spagnolo
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: filmografie; note di produzione
  • Clint Eastwood Cover

    È un regista, produttore cinematografico, attore e politico statunitense. Ha iniziato la sua carriera nel 1955 quando ha debuttato sul grande schermo, ma il vero successo arriva quando viene ingaggiato per recitare nella trilogia composta da: Per un pugno di dollari,  Per qualche dollaro in più e Il buono, il brutto, il cattivo. Nel corso della sua vita ha vinto molti premi tra cui due Premi Oscar, sei Golden Globe e quattro David di Donatello. Approfondisci
  • Clint Eastwood Cover

    È un regista, produttore cinematografico, attore e politico statunitense. Ha iniziato la sua carriera nel 1955 quando ha debuttato sul grande schermo, ma il vero successo arriva quando viene ingaggiato per recitare nella trilogia composta da: Per un pugno di dollari,  Per qualche dollaro in più e Il buono, il brutto, il cattivo. Nel corso della sua vita ha vinto molti premi tra cui due Premi Oscar, sei Golden Globe e quattro David di Donatello. Approfondisci
  • Gene Hackman Cover

    Propr. Eugene Alden H., attore statunitense. A sedici anni si arruola nei marines e al termine della ferma si stabilisce a New York, dove studia giornalismo. Già trentenne e con svariate esperienze lavorative alle spalle, frequenta una scuola di recitazione e in seguito è ingaggiato stabilmente a Broadway. Inizia a muovere i primi passi nel cinema degli anni '60 e durante le riprese di Lilith, la dea dell'amore (1964) di R. Rossen conosce W. Beatty, che lo segnala ad A. Penn per il ruolo del fratello di Clyde Barrow nell'epocale Gangster Story (1967). La popolarità e l'Oscar arrivano nel 1971 con Il braccio violento della legge di W. Friedkin. Questa e molte delle successive interpretazioni – da Mississippi Burning (1988) di A. Parker a Get Shorty (1995) di B. Sonnenfeld, fino a Nemico pubblico... Approfondisci
  • Richard Harris Cover

    Attore irlandese. Studia arte drammatica a Londra e dal teatro approda ventitreenne al suo primo film, Alive and Kicking (1958) di C. Frankel. Gagliardo nel fisico e dotato di una vigorosa maschera anglosassone, trova il successo nei panni infangati di un giocatore di rugby in Io sono un campione (1963) di L. Anderson. Salito alla ribalta internazionale, si concede un ruolo introspettivo in Deserto rosso (1964) di M. Antonioni, per poi tornare ai prediletti personaggi di rudi avventurieri in una lunga serie di super-produzioni hollywoodiane, dal western Sierra Charriba (1965) di S. Peckinpah al thriller Cassandra Crossing (1976) di G.P. Cosmatos. Particolarmente fortunata è la minisaga inaugurata con Un uomo chiamato cavallo (1970) di E. Silverstein, che avrà due sequel, in cui si narra di... Approfondisci
Note legali