La spina del diavolo di Guillermo Del Toro - DVD

La spina del diavolo

El espinazo del diablo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: El espinazo del diablo
Paese: Spagna; Messico
Anno: 2001
Supporto: DVD
Salvato in 16 liste dei desideri

€ 8,75

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nella Spagna del 1939, in piena guerra civile, il piccolo Carlos, orfano di madre, perde anche il padre, ucciso in combattimento, e viene affidato alle cure di un suo commilitone. L'uomo non vuole il bambino tra i piedi e lo affida ad un orfanotrofio in una provincia desolata, retto da un'anziana professoressa, che nasconde un tesoro in lingotti d'oro. Carlos dovrà adattarsi alla vita di comunità. Nell'istituto si aggira il fantasma di un bambino scomparso in circostanze misteriose.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,25
di 5
Totale 4
5
1
4
3
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Fabrizio

    11/03/2019 13:58:57

    Piccola favola gotica di un visionario Guillermo del Toro prima che avesse a disposizione i budget da capogiro delle majors o che diventasse un conosciuto regista di fama mondiale. Il titolo deriva da una credenza popolare nella cultura spagnola, una superstizione che nasce da una malformazione che colpisce i bambini alla nascita: la spina bifida chiamata appunto la spina del diavolo. Innanzitutto va detto che la trama del film non è molto originale e procede prevedibilmente e un pò scontatamente fino alla fine, tuttavia la sua vera forza è data dalla poetica di del Toro di cui la pellicola è infarcita. Non siamo dalle parti dell'horror puro ma siamo davanti ad un dramma esistenziale realizzato come un film fantastico. Dato il budget a disposizione ovviamente gli effetti speciali non sono ai livelli di ciò che Del Toro ci mostrerà più avanti nel tempo e la CGI usata non sempre riesce a convincere del tutto. Ottima come sempre la regia di del Toro con evidente predilezione per le situazioni fantastiche, buona la fotografia e gli interni funzionalissimi dell'orfanotrofio che riescono a trasmettere quella sensazione d'ansia utile a pellicole del genere. Non male e abbastanza convincente il cast di bambini.

  • User Icon

    Cat

    04/07/2012 12:50:06

    Mi è piaciuto moltissimo, storia, personaggi, attori tutti bravi! Consigliato!

  • User Icon

    massi74

    18/09/2007 18:20:15

    Un mix di drammatico e horror ma cmq un film bello,da vedere.

  • User Icon

    Eliana

    22/07/2007 14:17:17

    Un film stupendo dall'inizio alla fine! Personaggi meravigliosi in special modo i bambini. Una storia irreale che diviene reale!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Produzione: Mondo Home Entertainment, 2016
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 106 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Italiano (DTS 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; spot tv; foto
  • Guillermo Del Toro Cover

    Guillermo del Toro, regista pluripremiato di numerosi film acclamati dalla critica (tra cui Il labirinto del fauno, Hellboy: The Golden Army e Pacific Rim), è anche autore di romanzi, tra cui ricordiamo la trilogia The Strain, scritta insieme a Chuck Hogan, divenuta una serie TV di successo su FOX, e la saga TrollHunters,  scritta insime a Daniel Kraus, che ha ispirato l'omonima serie TV su Netflix. Il suo ultimo film, La forma dell'acqua (The Shape of Water), ha vinto nel 2017 il Leone d'oro alla Mostra del cinema di Venezia, e l'Oscar come miglior film nel 2018, oltre a due Golden Globe. Nel 2018 è uscito anche il libro La forma dell'acqua (TRE60), scritto in collaborazione con Daniel Kraus. Nel 2019 scrive con Cornelia Funke Il labirinto del fauno, pubblicato in... Approfondisci
  • Marisa Paredes Cover

    Nome d'arte di María Luisa P. Bartolomé, attrice spagnola. Esordisce sul grande schermo in parti di sfondo nei primi anni ’60, ma è soprattutto l’incontro con il regista P. Almodóvar che segna la sua carriera con personaggi «difficili», satirici, al limite del grottesco: è una suora traviata e masochista in L’indiscreto fascino del peccato (1983), la «divina» Becky del Páramo in Tacchi a spillo (1991), un’insoddisfatta scrittrice di romanzi rosa in Il fiore del mio segreto (1995), una famosa attrice teatrale in Tutto su mia madre (1999). Nella sua carriera densa di successi altri registi segnano tappe fondamentali: interpreta una bigotta tentata dalla passione in Profundo carmesí (1996) di A. Ripstein, una moglie abbandonata e poi ritrovata in Tre vite e una sola morte (1996) di R. Ruiz, la... Approfondisci
  • Federico Luppi Cover

    "Attore argentino. La sua lunga carriera, iniziata negli anni ’60, lo vede interprete di oltre settanta film. Capace di rivestire i ruoli più diversi, diventa presto un attore riconosciuto a livello internazionale. È il sindaco peronista di sinistra che si trova a dover affrontare uno scontro con un gruppo di peronisti di destra nel film di H. Olivera Piccola sporca guerra (1983), ambientato in una cittadina argentina nel 1974; nel 1993 è l’antiquario che ottiene l’immortalità diventando un insolito vampiro in Cronos, originale opera prima di G. del Toro. Ma è con Angeli armati (1997) di J. Sayles che interpreta il suo personaggio più intenso: il dottor Fuentes, anziano medico alla ricerca dei suoi ex allievi partiti alla volta di un villaggio indio." Approfondisci
Note legali