Squatter! - Gianfranco Sorge - ebook

Squatter!

Gianfranco Sorge

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: goWare
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,74 MB
Pagine della versione a stampa: 184 p.
  • EAN: 9788867979387

€ 6,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In una Parigi ovattata, sorda e cieca al mondo degli altri, vive Luna. Abbandonata Palermo e le regole ferree della sua famiglia, ormai è una squatter e insieme ai compagni occupa un palazzo fatiscente. Divorata da continue paure e tormentata dal cibo, convinta di appartenere in realtà a una razza aliena, Luna vive le più assurde e tragiche avventure, fra sesso e abbuffate compulsivi. S'innamora di Dito, clochard greco senza le dita di una mano, che conserva in provette di vetro piene di formalina, e se lo contende con Occhio, barbona con una particolare collezione. Il vuoto interiore e la sua sete d'amore trovano un'ancora di salvezza nell'adozione a distanza di Momo. Degli eventi imprevisti rimetteranno però in discussione lo scopo della sua esistenza.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,67
di 5
Totale 6
5
5
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    steno

    07/11/2018 17:08:44

    l autore entra nel mondo degli squatter attraverso un romanzo. mi è piaciuta la prima parte, il mondo dello squat, poi la storia si perde e diventa un po banale. avrei preferito ke sorge analizasse in modo piu approfondito , il perè vivono in questo modo gli squatter, il loro anarkismo, il loro modo di porsi nei confronti della società

  • User Icon

    MARIO BATISTINI

    23/08/2018 09:45:57

    Squatter la storia di una povera malata di mente,come ce ne sono molti al giorno di oggi nelle nostre citta',che andrebbero aiutati ma invece sono lì abbandonati,a volte perché lo vogliono a volte per i casi della vita,alla fine riesce a uscire da quel trambusto del cervello .andrebbe fatto leggere ai giovani che assumo droghe e si comportano come poveri deficenti ma non lo sono MOLTO BELLO G.F SORGE LO HA RESO LEGGIBILE IN POCHE ORE

  • User Icon

    Mia

    08/07/2018 11:31:11

    Ho letto con interesse questo romanzo che introduce nel mondo dei reietti. Un mondo che sconoscevo. Vite ai limiti che mi hanno fatto riflettere su alcuni aspetti interiori che possono portare una persona ad allontanarsi dal contesto in cui vive per abbandonarsi a una nuova concezione dell’esistenza. E questa lettura mi ha portato ad aprirmi a nuove prospettive del reale.

  • User Icon

    Sergio

    01/07/2018 17:03:58

    Squatter! è un romanzo che mi è molto piaciuto per vari aspetti. Come prima cosa ho apprezzato la trama originale, per certi versi geniale. I personaggi sono ben caratterizzati e colpiscono l’immaginario per le loro stranezze. Come seconda cosa ho trovato davvero interessanti gli approfondimenti psicologici che sorreggono lo snodarsi delle vicende costituendo il punto di forza di questo libro. E come ultima cosa, ma non per questo meno importante, ho gradito la prosa dell’autore che tratta argomenti anche spinosi senza mai perdere di eleganza. Forse alla fine della lettura resta un po’ di amaro in bocca ma è un amaro che mi ha fatto piacere provare.

  • User Icon

    Maria

    21/06/2018 13:56:49

    Ho letto questo romanzo provando molteplici stati d'animo. Alcuni passaggi sono toccanti e commoventi, altri fanno sperimentare al lettore lo smarrimento e l’orrore che alberga nell’animo di Luna al punto da poter diventare disturbanti (ad esempio l’urgenza di colmare il vuoto interiore attraverso le abbuffate e un’attività sessuale compulsiva e promiscua). E dietro tanta sofferenza si riesce a individuarne la causa: il rapporto disturbato e disturbante con le figure genitoriali, con la madre in particolare per le inevitabili ricadute che comporta nello sviluppo della personalità. Eppure c’è della magia in questa originale e amara commedia/tragedia del vivere che non lascia indifferenti. Per questi motivi ne suggerisco la lettura.

  • User Icon

    Gianni

    19/05/2018 23:48:06

    Fin dalle prime battute si viene travolti dai personaggi di “Squatter!”: Luna, Dito, Occhio, Nicolas... Il vertiginoso procedere delle loro vite eccessive, funamboliche e in fondo molto solitarie esprime bene il loro disagio interiore dietro il quale però si adombra il bisogno negato di un disperato riscatto. Colpi di scena ed esperienze estreme mi hanno tenuto incollato alla lettura di questo originalissimo romanzo che coinvolge e fa riflettere. Consigliato!

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
Note legali