Stabat Mater - Salve Regina - CD Audio di Giovanni Battista Pergolesi

Stabat Mater - Salve Regina

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Brilliant Classics
Data di pubblicazione: 10 luglio 2009
  • EAN: 5028421939520

€ 9,50

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Registrazioni: 1997
Nel corso della sua breve vita, morì all'età di 26 anni, Giovanni Battista Pergolesi scrisse due opere che gli valgono ancora oggi la fama di essere uno dei più grandi compositori dell'epoca barocca: l'opera comica La serva padrona (The Maid as Mistress) e lo Stabat Mater registrato su questo CD. Lo Stabat Mater fu composto negli ultimi due mesi della sua vita, nel 1736, nel monastero francescano vicino a Pozzuoli. Inizialmente l'opera attirò molte critiche poiché metteva da parte tutti gli stili musicali religiosi convenzionali e per molti ascoltatori assomigliava di più ad una musica da opera lirica adattata ad un testo religioso. In realtà, la predominante chiave minore dà all'opera un carattere serio che si addice perfettamente al testo. Ciò che ottenne Pergolesi fu di unire musica e testo in un legame che fosse efficace e toccante allo stesso tempo.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Giovanni Battista Pergolesi Cover

    Compositore. Figlio di un agronomo al servizio di un architetto militare, poté studiare grazie all'aiuto di alcuni nobili di Jesi, prima nella città natale e poi nel conservatorio dei Poveri di Gesù Cristo a Napoli. Qui fu allievo di Durante per il contrappunto. Nel 1731 presentò il dramma sacro La conversione di San Guglielmo d'Aquitania; l'anno stesso esordì in teatro con Salustia, ma l'esito fu poco felice. Grande successo ebbe invece la sua prima opera buffa, Lo frate 'nnammorato (1732) su libretto napoletano di G.A. Federico. Nel 1733 presentò al teatro S. Bartolomeo Il prigionier superbo, i cui intermezzi, col titolo La serva padrona, ottennero un vero trionfo ed ebbero subito vita autonoma al di fuori del dramma cui erano destinati. Nel 1734 fu la volta dell'Adriano in Siria, del quale... Approfondisci
Note legali