Categorie

La stagione del ritorno

Angela Di Bartolo

Curatore: F. Pinton
Editore: Runa Editrice
Collana: Fantasy
Anno edizione: 2015
Pagine: 700 p., Brossura
  • EAN: 9788897674498
Disponibile anche in altri formati:

€ 18,90

€ 19,90

Risparmi € 1,00 (5%)

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roviper

    20/09/2016 08.53.40

    sono rimasto molto deluso da questo libro... è una palese scopiazzatura dei romanzi di J.R.R. Tolkien. La Di Bartolo si è cimentata, senza alcuna esperienza in materia, nella stesura di un fantasy copiando da Tolkien e credendo, con una buona dose di presunzione, di poter fare meglio di lui! Già da questa semplice considerazione si capisce qual è il risultato che si ottiene: il libro è lungo, troppo lungo, noiosissimo, prolisso nelle descrizioni di città e luoghi, con dialoghi snaturati e poco credibili e con personaggi "mostriciattoli" che tentano miseramente di imitare i pensieri e le sensazioni umanoidi. Pessimo, a mio avviso.

  • User Icon

    Massimo Bertarelli

    03/03/2016 12.11.08

    Sono stato felicissimo di averlo comprato pur non essendo un amante del fantasy, credo di essere uno dei pochi al mondo che non si è mai filato neanche di striscio i vari film di Potter e anelli vari. Mi è venuto spontaneo immaginare quanto impegno mentale, emozionale, fisico sia costato portarlo a termine. Ho apprezzato tantissimo le ambientazioni, i paesaggi, la cura dei dettagli, i personaggi, la bravura nel riuscire ad alternare le varie storie facendole sempre scorrere in parallelo e riprendendole al momento giusto. Un libro da non perdere.

  • User Icon

    Viola

    19/01/2016 13.48.43

    La trama si snoda sull'eterna lotta bene e male. Il male s'incarna nella presenza manipolatrice di Wormor, che si nutre degli orrori generati da sete di potere e azioni malvagie. Tutti dai re ai soldati sono pedine trascinate in un gioco spietato che mira all'annientamento del mondo conosciuto e al trionfo dell'oscurità Lo scontro nasce tra Lirian e Regno di Galenia, ma la questione iniziale si complica nutrendosi di tradimenti e opportunismi. La guerra divampa e l'unica salvezza è riposta nel ritrovamento di un antico artefatto elfico: Selenit. Un fiore in filigrana simbolo di pace e giustizia. Il cammino verso la rinascita è lungo e complesso perché la salvezza va ricercata tra le memorie del passato, in un difficile viaggio nel tempo oltre che nei vari luoghi, dentro mondi perduti di cui si è smarrito anche il ricordo Il racconto è di tipo corale e accanto all'Eroe designato ci sono numerosi altri personaggi tutti accuratamente delineati. Nessuno di loro è piatto o monodimensionale, hanno zone d'ombra e sofferenze che li rendono plausibili e umani. Nessuno è immune alle seduzioni del male: ci sono lotte interiori molto più difficili da superare rispetto agli eventi pur drammatici che accadono nelle Terre d'Oriente Personaggi convincenti per le loro paure e debolezze, per le loro scelte sofferte e il loro coraggio nell'accettare le prove cui sono sottoposti dal destino La prosa è fluida, elegante, con tocchi di lirismo e la potenza incantatrice di un cantastorie I nomi di luoghi e personaggi sono suggestivi e musicali, le descrizioni ricche di colori, suoni e sapori. Si viaggia attraverso terre e mari scoprendo con curiosità viva ogni scenario Una lettura piacevole e stimolante, un libro che tiene a lungo compagnia trasportando in un mondo immaginario ma ben costruito e facendo riflettere su numerose questioni morali, su lealtà, giustizia, pietà e sui delicati equilibri tra amore di patria e ragioni di stato

Scrivi una recensione