Categorie

Stagioni diverse

Stephen King

Collana: Pickwick
Edizione: 3
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788868360740

13° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Racconti

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,12

€ 11,90

Risparmi € 1,78 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Bookworm

    11/04/2017 10.50.40

    Un capolavoro assoluto. Il migliore libro di King che io abbia letto finora.

  • User Icon

    And the Oscar goes to ....

    16/12/2015 10.56.15

    Quando Stephen King evita di inventarsi improbabili mostri è uno scrittore apprezzabile. Bel libro.

  • User Icon

    Gabriele

    06/10/2015 11.15.42

    Capolavoro. Punto

  • User Icon

    Steamboy

    28/06/2015 17.16.09

    La prima volta che ho preso in mano un libro di King ero solo un ragazzino delle scuole medie. E già allora mi era parso sopravvalutato, uno scrittore che non sa decidersi se scrivere racconti per adulti o per ragazzini. Riprendo in mano questo suo libro dopo tanti anni e la sensazione è la stessa: scrive storie interessanti, con buoni spunti, ma finisce sempre per divagare inutilmente, diventa logorroico, ammucchia parole su parole come se i suoi racconti fossero scuse per parlare d'altro. E mi dà sempre la sensazione come se, leggendo le sue opere, il fango mi colasse negli occhi e da li nella mente, sporcandomi la coscienza. Spesso volgare, quasi becero nel descrivere il degrado degli uomini, delle loro famiglie e dei loro pensieri, impietoso nel ritrarre il marciume dell'animo umano, questo sì, e sarebbe anche un merito, ma talmente insistente e dettagliato da diventare fastidioso. Avevo preso questo libro per leggere i racconti che hanno ispirato alcuni film cui sono molto legato, ma purtroppo, nonostante il talento innegabile di King, ho letto queste sue opere con crescente senso di ripulsa e saltando spesso avanti senza leggere, aggirando pagine piene di divagazioni pedanti. Esattamente come feci leggendo per la prima volta un suo libro quando andavo alle medie. Penso che passeranno ancora molti anni, prima che ritorni a cimentarmi con questo autore.

  • User Icon

    Silvia

    24/06/2014 11.46.19

    Quattro lunghi racconti uno più bello dell'altro, dai lati sinistri e dalle atmosfere inquietanti ("L'allievo" e "Una Storia d'inverno"), oppure intriganti ("Rita Hayworth") oppure semplicemente un capolavoro come "Il Corpo", dove si condensano i temi forti della vita: l'amicizia, la giovinezza, la morte, il tempo che passa e che cambia, quelle sensazioni eterne che restano per sempre. UN CAPOLAVORO!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione