La statua di sale - Gore Vidal - copertina

La statua di sale

Gore Vidal

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Alessandra Osti
Editore: Fazi
Collana: Le strade
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 28 giugno 2018
Pagine: 227 p., Brossura
  • EAN: 9788893253949
Salvato in 105 liste dei desideri

€ 14,25

€ 15,00
(-5%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

La statua di sale

Gore Vidal

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La statua di sale

Gore Vidal

€ 15,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La statua di sale

Gore Vidal

€ 15,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 14,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"La statua di sale" è la storia di Jim Willard, figlio "normale" di una famiglia della media borghesia del Sud: bello, atletico e schivo. E innamorato del suo migliore amico. Dopo un weekend d'amore insieme a lui, Jim trascorrerà molti anni ricercando Bob ostinatamente, e nel frattempo nessuno dei suoi amanti riuscirà ad avere il suo cuore: né Ronald Shaw, corteggiatissimo divo di Hollywood, né Paul Sullivan, scrittore giramondo, né Maria, affascinante ereditiera dalla quale Jim è inutilmente attratto. Fino all'incontro finale con Bob, l'amore della sua giovinezza, che riserva un potente colpo di scena. Nel 1947 Gore Vidal era un giovane di ventidue anni, già apprezzato dalla critica per "Williwaw", un romanzo di guerra. Lanciato sulle orme del nonno verso una brillante carriera politica, si trovò a un bivio: aveva finito di scrivere "The City and the Pillar" - tradotto con "La statua di sale" per rispettare la citazione del passo di Lot dalla Genesi -, un romanzo dichiaratamente omosessuale. Con questo romanzo Vidal scandalizzò l'America, suscitando reazioni isteriche.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,69
di 5
Totale 11
5
2
4
4
3
5
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Gessica

    13/05/2020 11:17:33

    In questo libro assistiamo alla crescita personale, amorosa e sessuale del giovane protagonista, un idealista romantico che però non sa affrontare il suo vero io e si aggrappa per tutta la vita al sogno di un amore giovanile. Scritto magistralmente e scorrevole, l'ho letto in un baleno.

  • User Icon

    effe.ma

    13/05/2020 08:36:40

    Opera giovanile di Vidal ma già emergono chiaramente la sua capacità narrativa e la sua volontà di raccontare il mondo statunitense in modo non convenzionale. Uno dei primi romanzi in cui si parla liberamente di sessualità, anche omosessuale. "Entrò in camera da letto, Jim la seguì fino alla soglia, dove ristette a guardare Collins ed Emily. Nessuno dei due parve curarsi minimamente d'essere o non essere osservato. Erano coinvolti nell'atto complicato di diventare un essere solo per un unico fuggevole istante. Affascinato, Jim li spiava nella camera quasi buia. Emettevano suoni primitivi, guizzavano divincolandosi, secondo il rito dei sessi"

  • User Icon

    Cristian

    12/05/2020 13:15:57

    Romanzo giovanile di Vidal, dallo stile asciutto ma che trasmette perfettamente il sentire del protagonista. Dalla sua ricerca ossessiva di rivivere ciò che è passato si può cogliere un prezioso insegnamento.

  • User Icon

    Giulia

    12/05/2020 07:53:02

    Un bellissimo romanzo di formazione. Capisco che per molti lettori la scrittura possa risultare in qualche modo superficiale, quasi da resoconto, ma personalmente ho apprezzato molto lo stile di Vidal e anche la brevità del romanzo (nonostante copra l'arco di diversi anni). Piano piano, ci si accorge che il protagonista attraversa una trasformazione molto complessa e il climax finale spezza il cuore. Di notevole rilevanza anche la vicenda editoriale e il contesto in cui fu pubblicato il libro alla fine degli anni '40.

  • User Icon

    Miky

    11/05/2020 16:07:51

    Oltre la storia in sé, ho veramente apprezzato la scrittura di Gore Vidal, semplice e allo stesso tempo capace di descrivere precisamente la complessità delle Lo consiglio!

  • User Icon

    newman

    25/09/2019 08:47:45

    Se questo romanzo fosse stato scritto in età più matura", avrebbe davvero costituito quell'eccellente documento di verità che risuona nell'entusiastica valutazione di Thomas Mann. Purtroppo è un romanzo che lascia molti rimpianti: trama e situazioni inverosimili, appiattimento del protagonista e dei personaggi, anche di quelli potenzialmente più interessanti, mancata disamina del contesto socio-culturale e dei contrasti generazionali ed educativi, che vengono relegati sullo sfondo, in nome della passione di una vita che sembra però aver appunto pietrificato il protagonista in un istante della sua esistenza impedendogli di fatto ogni evoluzione e lasciandolo impermeabile alle esperienze. Lascia il retrogusto amaro di una grande occasione perduta. Un bel libro che si legge velocemente, non un capolavoro secondo me ma l'ho apprezzato. Consiglio.

  • User Icon

    Giovanna

    07/03/2019 20:30:17

    Se non conoscete Gore Vidal, forse è necessario che vi dia un paio di motivi per approcciarvi a questo libro. Indipendentemente dal fatto che la prosa dell’autore, asciutta e senza fronzoli, possa piacere, il libro in questione è un libro di critica e denuncia ai pregiudizi a sfondo sessuale della società. “La statua di sale” è un romanzo dai tratti autobiografici, dal finale tragico (quello a cui lui più teneva), un romanzo di denuncia. Scorre, come i pregiudizi, la vergogna, la diversità da cui si viene marchiati. Da leggere, da leggere dopo aver scoperto qualcosa in più di un autore tanto criticato e che tanto ha stupito.

  • User Icon

    Agnese

    18/09/2018 09:28:47

    "Sfortunatamente, la natura mi aveva fatto scrittore. Non ebbi scelta." Queste le parole di Vidal mentre trascrive della vita politica al quale era stato sempre indirizzato, dal nonno soprattutto, ma che non faceva proprio per lui. Così a 22 anni pubblica questo romanzo (il 1947 circa) e scandalizza una nazione intera: l'America. La stessa America che però farà diventare l'opera un best seller! Il protagonista di questa storia è il giovane Jim Willard, un adolescente e stella promettente del tennis, che però nutre anche sentimenti verso il suo migliore amico: Bob Ford. Quest'ultimo, dopo aver terminato il liceo decide di partire per mare e girare il mondo senza confini. E così passano la loro ultima notte insieme scoprendosi a vicenda, senza vergogna. Dopo quella notte però Bob sparisce per sempre, niente più lettere o altri segni, fino alla fine del libro che sconvolgerà tutto. Jim trascorrerà la sua intera esistenza (partirà anche lui per mare esattamente un anno dopo) alla ricerca del suo "gemello" (non lo chiama mai amante, non lo definisce in altri modi se non così). Avrà a che fare con i più diversi tipi di persone, passerà del tempo con l'attore di Hollywood Ronald Shaw, scapperà poi via con lo scrittore Paul Sullivan e infine perderà la testa per una sola donna, Maria, amica proprio di Paul. Ma Jim non smetterà mai di pensare a Bob, mai. Un libro con temi ancora attuali, un'opera forte e cruda (a tratti), nonostante i suoi alti e bassi.

  • User Icon

    Erica

    17/09/2018 19:10:28

    L’autore Gore Vidal ha scritto una pre-fazione in cui si legge che il libro è stato scritto nel 1948 circa, quando ancora questa tematica rappresentava un tabù per la società che lo circondava. Molti critici dissero a Vidal che quest’opera sarebbe stata la sua rovina, le persone che lo stimavano erano poche ma lui continuò a combattere la sua battaglia, nonostante i problemi nella carriera, Vidal riuscì a pubblicare la statua di Sale, libro che divenne un best-seller in pochissimo tempo. Lo dedicò alla memoria del suo primo amore, morto prematuramente. L’autore ha utilizzato appositamente uno stile piatto e poco sentimentale, voleva porre l’attenzione del lettore su fatti più concreti, come la vita di Jim e la storia d’amore, (ipotetica e di fondo) con Bob. Anche nei discorsi che Jim fa con gli altri personaggi della storia non si leggono i suoi stati d’animo, il che lo rende piuttosto criptico. Sicuramente l’autore ci dà un’idea di come era vista l’omosessualità a quei tempi, gli uomini, anche quelli omosessuali, si ritrovano a volere una moglie per mantenere una facciata di fronte agli altri o a scherzare sul genere femminile per essere simili ai loro compari. Jim si ritrova molto spesso a chiedersi se c’è qualcosa di sbagliato in loro, per quale motivo fingono di essere qualcosa che non sono, la cosa, a mio parere, molto bella è che lui si piace così. Non vorrebbe essere un attore di Hollywood o un ricco signorotto, Jim è Jim e questo gli basta. Tratto dal mio blog di Libri e frasi Italia

  • User Icon

    alexa

    25/09/2012 13:59:57

    E' un libro secco, senza smerlettature, dritto al sodo. Consigliato.

  • User Icon

    Tommaso

    03/06/2009 19:20:56

    Bello davvero, ci si rispecchia facilmente nel progtagonista di questa storia..emozioni, brividi sulla schiena, insomma un tripudio di sconvolgimenti emotivi!! LEGGETELO!!!

Vedi tutte le 11 recensioni cliente
  • Gore Vidal Cover

    Nato nel cuore della vita politica statunitense, da bambino ha vissuto a lungo con il nonno Thomas Pryor Gore, senatore, che in seguito sarebbe stato un oppositore di Franklin Delano Roosevelt. Dopo aver militato nel Pacifico settentrionale come volontario durante la Seconda Guerra Mondiale, debuttò con Williwaw (1946), che raccontava esperienze belliche (come ben riassume presentandosi come personaggio in L’età dell’oro), cui fece seguito un’opera simile, In a yellow wood. La sua notorietà esplose però con The city and the pillar del 1948, intitolato successivamente nelle varie versioni italiane La città perversa, Jim e La statua di sale. La storia di Jim Willard, marchetta e maestro di tennis, ossessionato da un amore romantico e irraggiungibile,... Approfondisci
Note legali