La statua di sale

Gore Vidal

Traduttore: A. Osti
Editore: Fazi
Collana: Le strade
Anno edizione: 2018
Pagine: 227 p., Brossura
  • EAN: 9788893253949
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,10
Descrizione
"La statua di sale" è la storia di Jim Willard, figlio "normale" di una famiglia della media borghesia del Sud: bello, atletico e schivo. E innamorato del suo migliore amico. Dopo un weekend d'amore insieme a lui, Jim trascorrerà molti anni ricercando Bob ostinatamente, e nel frattempo nessuno dei suoi amanti riuscirà ad avere il suo cuore: né Ronald Shaw, corteggiatissimo divo di Hollywood, né Paul Sullivan, scrittore giramondo, né Maria, affascinante ereditiera dalla quale Jim è inutilmente attratto. Fino all'incontro finale con Bob, l'amore della sua giovinezza, che riserva un potente colpo di scena. Nel 1947 Gore Vidal era un giovane di ventidue anni, già apprezzato dalla critica per "Williwaw", un romanzo di guerra. Lanciato sulle orme del nonno verso una brillante carriera politica, si trovò a un bivio: aveva finito di scrivere "The City and the Pillar" - tradotto con "La statua di sale" per rispettare la citazione del passo di Lot dalla Genesi -, un romanzo dichiaratamente omosessuale. Con questo romanzo Vidal scandalizzò l'America, suscitando reazioni isteriche.

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 15,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Agnese

    18/09/2018 09:28:47

    "Sfortunatamente, la natura mi aveva fatto scrittore. Non ebbi scelta." Queste le parole di Vidal mentre trascrive della vita politica al quale era stato sempre indirizzato, dal nonno soprattutto, ma che non faceva proprio per lui. Così a 22 anni pubblica questo romanzo (il 1947 circa) e scandalizza una nazione intera: l'America. La stessa America che però farà diventare l'opera un best seller! Il protagonista di questa storia è il giovane Jim Willard, un adolescente e stella promettente del tennis, che però nutre anche sentimenti verso il suo migliore amico: Bob Ford. Quest'ultimo, dopo aver terminato il liceo decide di partire per mare e girare il mondo senza confini. E così passano la loro ultima notte insieme scoprendosi a vicenda, senza vergogna. Dopo quella notte però Bob sparisce per sempre, niente più lettere o altri segni, fino alla fine del libro che sconvolgerà tutto. Jim trascorrerà la sua intera esistenza (partirà anche lui per mare esattamente un anno dopo) alla ricerca del suo "gemello" (non lo chiama mai amante, non lo definisce in altri modi se non così). Avrà a che fare con i più diversi tipi di persone, passerà del tempo con l'attore di Hollywood Ronald Shaw, scapperà poi via con lo scrittore Paul Sullivan e infine perderà la testa per una sola donna, Maria, amica proprio di Paul. Ma Jim non smetterà mai di pensare a Bob, mai. Un libro con temi ancora attuali, un'opera forte e cruda (a tratti), nonostante i suoi alti e bassi.

  • User Icon

    Erica

    17/09/2018 19:10:28

    L’autore Gore Vidal ha scritto una pre-fazione in cui si legge che il libro è stato scritto nel 1948 circa, quando ancora questa tematica rappresentava un tabù per la società che lo circondava. Molti critici dissero a Vidal che quest’opera sarebbe stata la sua rovina, le persone che lo stimavano erano poche ma lui continuò a combattere la sua battaglia, nonostante i problemi nella carriera, Vidal riuscì a pubblicare la statua di Sale, libro che divenne un best-seller in pochissimo tempo. Lo dedicò alla memoria del suo primo amore, morto prematuramente. L’autore ha utilizzato appositamente uno stile piatto e poco sentimentale, voleva porre l’attenzione del lettore su fatti più concreti, come la vita di Jim e la storia d’amore, (ipotetica e di fondo) con Bob. Anche nei discorsi che Jim fa con gli altri personaggi della storia non si leggono i suoi stati d’animo, il che lo rende piuttosto criptico. Sicuramente l’autore ci dà un’idea di come era vista l’omosessualità a quei tempi, gli uomini, anche quelli omosessuali, si ritrovano a volere una moglie per mantenere una facciata di fronte agli altri o a scherzare sul genere femminile per essere simili ai loro compari. Jim si ritrova molto spesso a chiedersi se c’è qualcosa di sbagliato in loro, per quale motivo fingono di essere qualcosa che non sono, la cosa, a mio parere, molto bella è che lui si piace così. Non vorrebbe essere un attore di Hollywood o un ricco signorotto, Jim è Jim e questo gli basta. Tratto dal mio blog di Libri e frasi Italia

  • User Icon

    alexa

    25/09/2012 13:59:57

    E' un libro secco, senza smerlettature, dritto al sodo. Consigliato.

  • User Icon

    Tommaso

    03/06/2009 19:20:56

    Bello davvero, ci si rispecchia facilmente nel progtagonista di questa storia..emozioni, brividi sulla schiena, insomma un tripudio di sconvolgimenti emotivi!! LEGGETELO!!!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione