Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe PDP Libri IT
Storia del Terzo Reich - William L. Shirer - copertina
Salvato in 17 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Storia del Terzo Reich
29,00 €
29,00 €
Disp. immediata Disp. immediata (Solo una copia)
+ 6,00 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
29,00 € + 6,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Firenze Libri
25,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Studio bibliografico Benacense
28,60 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
29,00 € + 6,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Firenze Libri
25,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Studio bibliografico Benacense
28,60 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi
Storia del Terzo Reich - William L. Shirer - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Il libro narra l'ascesa e il crollo del Terzo Reich da Norimberga a Norimberga, ovvero il lungo incubo che comincia da quella fatidica notte in cui si proclamò l'inizio del millennio nazista e termina nel settembre 1946 con il processo che avrebbe condannato a morte o alla carcerazione i superstiti criminali nazisti.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2007
Tascabile
9788806187699

Valutazioni e recensioni

3,56/5
Recensioni: 4/5
(9)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(3)
3
(0)
2
(2)
1
(1)
Leo
Recensioni: 4/5

Libro che non raggiunge le vette delle opere di storici come Fest o Bullock, e neppure di Kershaw, ma ha una peculiarità che lo distingue da ogni altro lavoro sul Terzo Reich: essendo Shirer giornalista (il taglio giornalistico del libro emerge chiaramente pur non "inficiando" il risultato finale, come erroneamente potrebbe supporsi) inviato a Berlino negli anni '30, ha potuto vivere da vicino l'ascesa del nazismo. Libro scritto chiaramente, obiettivamente (altro che il revisionista David Irving, ma per favore...), attingendo ad una mole interminabile di fonti inedite. Consigliato.

Leggi di più Leggi di meno
andrea pasqui
Recensioni: 4/5

Un libro che mi ha davvero appassionato per la precisa ricostruzione dei fatti storici e lo stile narrativo avvincente. Shirer mi è sembrato estremamente imparziale, corretto e mai a rischio di revisionismo o negazionismo. Critica, con la forza e la dignità dell'umana indignazione, un totalitarismo che nulla ha portato di buono e accettabile all'Umanità se non la definitiva rivelazione alle coscienze che nell'essere umano albergano pulsioni bestiali e distruttive, che si possono organizzare temporaneamente, prima della disgregazione definitiva, in un sistema di pensiero paranoico. L'analisi del fenomeno è ben svolta tanto che, nella prima parte del libro, il lettore è portato a vivere acriticamente il fascino, indiscutibile quanto luciferino, dell'ascesa al potere di un uomo totalmente mediocre (molto più ad esempio dello Stavrogin dostoevskiano) la cui vita assume rilievo solo quando finge il coraggio, vendendo la propria anima al diavolo. Nella seconda parte si partecipa alla distruzione dei corpi e delle menti sia delle vittime innocenti che degli aguzzini, "banali" esecutori del Male. Mai come in questo libro la formazione giornalistica di uno scrittore che affronta temi storici mi è sembrata un valore aggiunto. E' un bel libro da leggere con attenzione e rispetto.

Leggi di più Leggi di meno
Roberto Andreoli
Recensioni: 2/5

Qualcuno ha detto che per raccontare propriamente l'ascesa e il declino del Terzo Reich occorono tragediografi come Eschilo o Sofocle. Qui invece abbiamo un semplice giornalista immeritatamente elevato a storico. Il modus operandi di Shirer infatti è appunto quello tipico del giornalista medio: prende fatti e documenti e con sottile arte li inquadra solo da una certa angolazione, quella della vulgata corrente dei vincitori. Ne risulta un testo poco imparziale e viziato da intento denigratorio verso il Nazionalsocialismo e movimenti affini. La cattiva coscienza dell'autore emerge in quelle rare volte in cui è costretto ad ammettere qualche merito di Hitler o dei nazionalsocialisti: locuzioni come «a onor del vero», «bisogna ammettere che» tradiscono l'intento distorcente di fondo: uno storico serio non ha bisogno di ricorrere a queste espressioni poiché opera sempre per l'onor del vero. Per chi volesse farsi un idea imparziale dell'argomento eviti questo testo e opti per autori come David Irving o Ernst Nolte.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,56/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(3)
3
(0)
2
(2)
1
(1)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore