Storia della musica in Occidente

Donald J. Grout

Traduttore: A. Melchiorre
Editore: Feltrinelli
Edizione: 9
Anno edizione: 2002
In commercio dal: 02/11/2005
Pagine: 864 p., ill.
  • EAN: 9788807180040
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 33,48

€ 33,48

€ 62,00

33 punti Premium

€ 52,70

€ 62,00

Risparmi € 9,30 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 
 


scheda di Brawer, A., L'Indice 1984, n. 3
(scheda pubblicata per l'edizione del 1983)

Tipico esempio di storiografia divulgativa all'americana: il mondo spiegato con trecento parole e col tono di un buon maestro di provincia. Tutto chiarissimo e squisito, a costo di banalizzazioni terrificanti. Alcuni passi, specie là dove si arrischia una storia delle idee, meriterebbero la citazione. Rispetto alle consuetudini nostrane la storia della musica vi appare come vagamente sbilanciata all'indietro: inusuale attenzione per Medioevo e Rinascimento, tendenza a ridimensionare il primato della musica sette-ottocentesca, allegre accelerate quando si arriva al Novecento (per poi frenare bruscamente subito dopo Webern: la musica contemporanea è liquidata in undici pagine). Alle liete banalizzazioni prima menzionate fanno da curioso contraltare accurate analisi musicali che non risparmiano al lettore la terminologia degli addetti ai lavori: strana formula che rischia di scontentare un po' tutti. Scritto da un americano per gli americani (che gli hanno tributato un enorme successo) sembra un libro sostanzialmente fuori posto nella cultura italiana ed europea. Il risvolto lo definisce "un lavoro perfetto": secondo me non vale la "Breve storia della musica" di Mila.