Categorie

Curatore: E. Gabba, A. Schiavone
Editore: Einaudi
Collana: Grandi opere
Anno edizione: 1990
Pagine: XXXIX-1044 p. , ill.
  • EAN: 9788806117412

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    piero giombi

    11/11/2011 18.44.48

    L'opera mi sembra troppo sicura dell'obiettività di storici come Polibio, che pure non era certo fazioso come Tito Livio. Polibio era a Roma per essere processato come antiromano. Era di fatto ostaggio, detenuto nella casa di Scipione Emiliano. Come volete che sia obiettivo, specie verso gli Scipioni e la gens Emilia? Inoltre dice che i Romani non soccorsero Sagunto, a cui avevano imposto un governo fantoccio e sobillato contro Annibale, perché impegnati contro Demetrio di Faro e gli Illirici: "Questa fu la causa delle loro disgrazie". Il libro della Einaudi neppure se ne accorge.

Scrivi una recensione