Storia ed eredità della coscienza storica moderna. Tra origini dello storicismo e riflessione sulla conoscenza storica nel secondo Novecento

Enrico Nuzzo

Editore: Liguori
Anno edizione: 2008
Pagine: 184 p., Brossura
  • EAN: 9788820741631
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 17,09

€ 17,99

Risparmi € 0,90 (5%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Dell'esperienza complessa, anche composita, largamente multiversa, che è la modernità la "coscienza storica moderna" – essa stessa multiforme, tutt'altro che lineare – è tratto essenziale: allo stesso costituirsi dell'autocoscienza epocale della modernità; all'innovativa comprensione, tendenzialmente antiontologica, dei caratteri di peculiarità e alterità dei fenomeni storici; alla produzione di un nuovo pensiero morale dell'universalizzazione e non dell'universalità data dei valori. Nella cultura italiana del secondo Novecento tale problematica ha conosciuto particolare interesse, largamente intrecciandosi con riflessioni teoriche e ricostruzioni storiografiche sollecitate dalle discussioni attorno alla "storia degli storicismi". I saggi raccolti in questo volume tracciano un disegno di tali dibattiti, avviando una ricognizione su altre aree culturali; discutono delle forme di eccedenza della storia della coscienza storica moderna rispetto a quella delle "origini dello storicismo"; infine si concentrano sulla riflessione di Pietro Piovani, che della moderna ragione storica ha fatto oggetto di suoi importanti apporti teorici e storiografici e, alla radice, intima fonte di ispirazione di una speculazione dall'eminente cifra morale.