Story. Contenuti, struttura, stile, principi per la sceneggiatura e per l'arte di scrivere storie - Robert McKee - copertina

Story. Contenuti, struttura, stile, principi per la sceneggiatura e per l'arte di scrivere storie

Robert McKee

Scrivi una recensione
Traduttore: P. Restuccia
Editore: Omero
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 1 gennaio 2010
Pagine: 430 p., Brossura
  • EAN: 9788896450031

nella classifica Bestseller di IBS LibriLingue, dizionari, enciclopedie - Linguistica, lingue straniere e dizionari - Dizionari, grammatiche, opere generali - Guide per la scrittura creativa - Guide per la scrittura di sceneggiature

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 23,80

€ 28,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

24 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Story" è un libro su come si narrano le storie, non solo quelle per il cinema. Leggendo "Story" si acquisiscono consapevolezza e nozioni utili per scrivere racconti o romanzi. Dall'idea di partenza al manoscritto finale, spiega perché lo sceneggiatore non è un artigiano ma un artista. McKee è il maestro degli sceneggiatori di Hollywood. I suoi allievi hanno vinto 32 Oscar e 158 Emmy.
5
di 5
Totale 4
5
4
4
0
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    Alessandra

    08/03/2019 08:31:55

    Un saggio sulla scrittura illuminante e utile non solo per gli aspiranti sceneggiatori, ma anche per i romanzieri. I principi che McKee illustra, infatti, si applicano alla narrazione a 360 gradi.

  • User Icon

    david

    20/09/2018 20:40:51

    Semplicemente il miglior manuale sulla sceneggiatura in circolazione.

  • User Icon

    Nicoletta

    19/09/2018 23:31:41

    Saggio di scrittura creativa rivolto soprattutto ad aspiranti sceneggiatori. McKee insegna a leggere le storie attraverso una struttura aperta (5 "atti"): ciò che rende unico questo corso.

  • User Icon

    La Bibbia di ogni storia

    08/09/2018 07:46:41

    Story è la Bibbia. Non ci sono comandamenti da osservare, ma principi da seguire. Dicendola con McKee, non dovete realizzare un’opera fatta bene ma un’opera ben fatta. Come la Bibbia anche Story si divide in quattro Vangeli, eh sì, anche questo è un classico. PRIMO VANGELO: LO SCRITTORE E L'ARTE DELLA STORIA Diffidate dagli archetipi, ma rendete universale la vostra storia. Prendetevi il tempo per scrivere, ma siate brevi, originali e mai eccentrici. Per riuscirci bisogna prima capire il funzionamento di ogni storia: parlare di altro (universale) per parlare di te (personale). Lo scrittore deve toccare il pubblico. Da qui si parte per impostare la narrazione, e dalla narrazione si parte per impostare tutto il resto. I contrari di una storia ben raccontata sono: 1) storia personale; 2) successo commerciale garantito. Entrambe falliscono per i motivi opposti. Gli estremi, si sa, finiscono per toccarsi. La storia ben raccontata, invece, è una metafora della vita. Oltre ad un buon addestramento Jedi, vi serve avere non tanto il talento letterario (le parole), quanto il talento narrativo (la vita stessa!). SECONDO VANGELO: GLI ELEMENTI DELLA STORIA Cosa principale: delineate la struttura della storia, ossia la selezione degli eventi principali. L’evento della storia è un cambiamento, ossia il mutamento delle cariche di valore dell’esistenza, da positivi a negativi e/o viceversa. Questo mutamento può avvenire solo mediante un conflitto (fra, appunto, differenti cariche di valori). La scena di un film è a suo modo un evento della storia, ma se dall’inizio alla fine della scena non avviene il mutamento del valore principale (ad esempio le cosiddette scene espositive), allora è un non-evento. Indi per cui: cancellate la scena! Se scomponiamo la singola scena nei più piccoli mutamenti di valori che porteranno a mutamento del valore principale della scena, abbiamo individuato il beat...

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
Note legali