Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La strana voglia di Jean

The Prime of Miss Jean Brodie

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Prime of Miss Jean Brodie
Regia: Ronald Neame
Paese: Stati Uniti
Anno: 1969
Supporto: DVD
Salvato in 14 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il severo e inappuntabile collegio femminile "Marcia Blaine" di Edimburgo apre ufficialmente l'anno scolastico 1932. Nel corpo insegnante si distingue la signorina Jean Brodie, una matura docente con molte idee sulla vita, alquanto personali e non tutte ortodosse. Le sue allieve l'adorano, poi la temono, ma sostanzialmente restano piuttosto turbate.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    rollopotter

    22/03/2020 16:56:51

    Splendidamente girato e recitato, questo film è un capolavoro. Maggie Smith è incredibile- Gli altri attori le tengono valorosamente testa. Le location di Edimburgo sono fantastiche e il film ha una qualità straordinariamente nostalgica che riflette il romanticismo della protagonista. Aggiungere una bellissima colonna sonora di Rod McKuen Un film imperdibile. Un interessante confronto può essere fatto con L'attimo Fuggente. Con un insegnante maschile in una scuola tutta maschile (rispetto a un'insegnante femmina in una scuola femminile ). Nella Strana voglia di Jean, l'insegnamento non ortodosso è mostrato come pericoloso. Mentre nell'attimo fuggente è esaltato. In entrambi i film il metodo di insegnamento portano alla morte di uno studente e la reazione della scuola è simile. I cineasti, tuttavia, si pongono su versanti morali opposti nei loro giudizio verso l'insegnante anticonformista. Questo film è un grandissimo film, che consiglierei di vedere in inglese per apprezzare a pieno la grandezza di Maggie Smith.

1969 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice -

  • Produzione: Golem Video, 2016
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 116 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Inglese (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Maggie Smith Cover

    Propr. Margaret Natalie S., attrice inglese. Attrice teatrale di successo, esordisce sul grande schermo alla fine degli anni '50. Viso dai lineamenti irregolari, aria altera, fascino magnetico, sin dalle prime interpretazioni conquista un posto di rilievo nell'olimpo cinematografico, grazie a ruoli drammatici a lei ben congeniali. È la devota segretaria Miss Mead nel patinato International Hotel (1963) di A. Asquith, intensa Desdemona nello shakespeariano Otello di L. Olivier, intrigante infermiera nel cinico Masquerade (1967) di J.L. Mankiewicz, insegnante anticonformista nel letterario La strana voglia di Jean (1969, Oscar) di R. Neame. A partire dagli anni '80 diminuiscono i ruoli da protagonista, ma è comunque impegnata in parti secondarie di notevole spessore e, in qualche raro caso,... Approfondisci
  • Robert Stephens Cover

    Attore inglese. Dopo gli esordi teatrali, il suo debutto cinematografico avviene alla fine degli anni '50 e da allora, spesso in coppia con la moglie M. Smith, interpreta, con il suo contegno tipicamente british, film di registi quali T. Richardson (Sapore di miele, 1961), K. Reisz (Morgan matto da legare, 1966), G. Cukor (In viaggio con la zia, 1972), R. Scott (I duellanti, 1977) e J. Skolimowski (L'australiano, 1978). Indimenticabile la sua interpretazione di Sherlock Holmes nel melanconico film di B. Wilder La vita privata di Sherlock Holmes (1970). Approfondisci
Note legali