Strane creature - Tracy Chevalier - copertina

Strane creature

Tracy Chevalier

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Massimo Ortelio
Editore: Neri Pozza
Edizione: 5
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 3 luglio 2014
Pagine: 287 p., Rilegato
  • EAN: 9788854508422
Salvato in 88 liste dei desideri

€ 9,40

€ 9,90
(-5%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Strane creature

Tracy Chevalier

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Strane creature

Tracy Chevalier

€ 9,90

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Strane creature

Tracy Chevalier

€ 9,90

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

È il 1811 a Lyme, un piccolo villaggio sulla costa meridionale inglese. Le stagioni si susseguono senza scosse in paese e il decoro britannico si sposa perfettamente con la tranquilla vita di una provincia all'inizio del diciannovesimo secolo. Un giorno, però, sbarcano nel villaggio le sorelle Philpot e la quiete è subito un pallido ricordo. Vengono da Londra, sono eleganti, vestite alla moda, sono bizzarre creature per gli abitanti di quella costa spazzata dal vento. Margaret, diciotto anni, riccioli neri e braccia ben tornite, sorprende costantemente tutti coi suoi turbanti verdolini sconosciuti alle ragazze di Lyme, che se ne vanno in giro ancora con grevi vestiti stile impero. Louise, meravigliosi occhi grigi e grandi mani, coltiva una passione per la botanica che è incomprensibile in quel piccolo mondo dove alle donne è dato solo di maritarsi e accudire i figli. Ma è soprattutto Elizabeth, la più grande delle Philpot, a costituire un'eccentrica figura in quel paesino sperduto sulla costa. Ha venticinque anni. Dovrebbe comportarsi come una sfortunata zitella per l'età che ha, ma se ne va in giro come una persona orgogliosamente libera e istruita che non si cura affatto di civettare con gli uomini. In paese ha stretto amicizia con Mary Anning, la figlia dell'ebanista.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,68
di 5
Totale 66
5
25
4
15
3
13
2
8
1
5
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ire

    15/12/2020 08:01:53

    Che dolcezza questo romanzo, ho fatto il pieno di delicatezza. Ambientato agli inizi dell'Ottocento racconta la storia di Mary Anning, la prima vera paleontologa che scoprì il "coccodrillo" sulle spiagge dimenticate di Lyme Regis. Ragazza di umili origini eppure così orgogliosa di cacciare fossili dall'alba al tramonto, i suoi ninnoli. A fianco a lei si staglia la figura della signorina Elizabeth che, attratta dalla passione di Mary, si innamora lei stessa di questi "cadaveri morti da millenni e incastonati nelle pietre". Non ci si stacca dai romanzi di Chevalier, è amore dalla prima pagina. Leggere gli stati d'animo di queste donne, i loro sentimenti, fa volare il lettore lontano, lo trasporta in un mondo ormai così diverso dal nostro. Una realtà in cui le donne passeggiando per la strada, sole e non accompagnate, erano viste malissimo. Se erano zitelle poi, una vita ancora più difficile le attendeva, una lotta quotidiana con le maldicenze. "Io e Mary siamo a caccia di fossili sulla spiaggia, lei cerca le sue creature, io i miei pesci. Gli occhi fissi su sabbia e scogli, pecorriamo il bagnasciuga, ciascuna col suo passo. Mary si ferma e squarcia una pietra per capirne i segreti. Io frugo tra l'argilla sperando in qualcosa di nuovo e prodigioso. parliamo poco perché non ne abbiamo bisogno e ci perdiamo ognuna nel suo mondo, felici, l'una a due passi dall'altra, insieme nel silenzio." Uao.

  • User Icon

    Pola

    17/05/2020 18:32:05

    Leggete Tracy Chevalier e verrete catapultati in un altro mondo. Questo è sicuramente uno dei suoi titoli che preferisco, magistrale dall'inizio alla fine. Recuperatelo perchè ne vale assolutamente la pena.

  • User Icon

    Conoscere Mary Anning

    16/05/2020 15:40:13

    Quando leggo un libro lo faccio per lo più come forma di intrattenimento, per evadere dalla monotonia della routine e viaggiare con la mente immergendomi in mondi più o meno verosimili. Capita ogni tanto di leggere un libro che, oltre a fare tutto ciò, ti insegna pure qualcosa, e non mi riferisco a lezioni morali, empatie o cose simili. Ci sono libri che ti forniscono qualche pillola di storia e ti fanno venir voglia di approfondire quell'argomento, tanto te ne fanno appassionare. Ecco, questo libro fa proprio questo: rinfresca nella memoria la teoria evoluzionistica darwiniana, ti racconta il modo in cui inizialmente è stata accolta la teoria, sopratutto dalle persone religiose, per i quali accettare l'evoluzionismo avrebbe significato ammettere che Dio è inutile, ti fa conoscere una figura storica troppo spesso dimenticata, la paleontologa Mary Anning. E lo fa senza pedanteria, ma nella forma squisita del romanzo alla Tracy Chevalier: donne forti, indipendenti, che hanno amori, delusioni, passioni. Ho adorato questo romanzo. Una lettura indispensabile.

  • User Icon

    annalisotta

    01/05/2020 11:48:08

    Sinceramente questo libro mi ha delusa, e non poco. L'ho trovato così noioso e piatto da indurmi ad abbandonarlo prima di finirlo. Non all'altezza di altre opere della Chevalier a mio avviso.

  • User Icon

    carezzedicarta blog

    27/02/2020 12:17:34

    "E' strano il piacere che danno i fossili. Non tutti li amano, perché in fondo non sono che le spoglie di antiche creature. Se ci pensi troppo a lungo finisce che ti chiedi che ci fai con un cadavere impietrito fra le mani. Eppure li trovo affascinanti perché non appartengono al nostro mondo ma provengono da un passato difficile da immaginare" Strane creature di Tracy Chevalier edito Agli inizi del XIX° secolo Mary Anning si aggira solitaria su una spiaggia della costa meridionale inglese. Ha le mani sporche, le unghie consumate. La gonna è arrotolata per non infangarsi, a dispetto di chi si scandalizzerebbe davanti alle sue magre caviglie. I capelli sono in disordine, sospinti dal vento, gli occhi stretti in due fessure scrutano la sabbia, la roccia circostante. Mary è una ricercatrice di fossili realmente esistita. E' a lei che si deve la scoperta dello scheletro di ittiosauro, una strana creatura che stravolge le scienze naturali sino ad allora note gettando le basi per quell'origine della specie che noi conosciamo. La ragazza è sola, al tempo una donna non sposata e per di più esercitante un così bizzarro mestiere, non può pensare di avere grandi aspirazioni. Nessun uomo al suo fianco ma un'amica, Elizabeth Philpot, anche lei appassionata di fossili, le farà da mentore, da protettrice, da sorella maggiore. La Chevalier ci regala una storia vera con quel pizzico di licenza poetica che rende la lettura meravigliosa. Un intreccio molto coinvolgente ed interessante. L'ambiente è particolarmente suggestivo e si contende la scena con i protagonisti. Il mare burrascoso, imprevedibile nei suoi umori, le rocce nude, severe che si affacciano a picco sull'acqua un po' rifugio un po' nemiche, le lunghe distese di sabbia, il vento freddo che scoraggia i meno audaci. Questi scenari descritti in maniera appassionata, sembrano respirare. Sul blog vi aspettiamo per entrare nella storia (senza nulla che possa rovinarvi la lettura) e per convincervi a leggerlo!

  • User Icon

    carezzedicarta blog

    21/02/2020 13:04:57

    "La vita era un gioco in cui ognuno, in definitiva, era un perdente, considerò. Puoi continuare a vincere per un certo tempo, si disse, come a lei era accaduto di vincere per molte e molte volte in successione, ma solo per iniziare inesorabilmente a perdere, nell'esatta proporzione, quello che hai vinto. Raggiungi le vette e poi discendi, ma una volta nell'abisso, non risali più; laggiù rimane confinato il tuo destino" Che fare se dopo una penosa malattia, guardandoci allo specchio, ci ritrovassimo improvvisamente vecchi, con la pelle smunta e la fisionomia del viso in chiara caduta libera? Ce lo racconta Elizabeth Von Arnim attraverso il meraviglioso personaggio di Fanny, una donna un tempo di una bellezza disarmante ma che si ritrova alle soglie dei 50 anni in tutt'altra forma. Nessun muso lungo per questa frizzante signora di mezza età che dentro si sente ancora una ragazzina, che entra spavalda nei salotti dei suoi ex pretendenti cercando conferma di cosa sia rimasto del suo fascino. Porta scompiglio con i suoi abiti vistosi, sorpresa per quel suo trucco così accentuato e orrore per i suoi modi da giovane trentenne dentro un corpo che ne ha tanti di più. Con il suo stile arguto ed ironico, frivolo ma terribilmente serio tra le righe, questa scrittrice ancora una volta ci regala un romanzo speciale che fa sorridere e riflettere. Una lettura veramente godibile. Vi aspettiamo sul blog dove ve ne parliamo nel dettaglio

  • User Icon

    Towandaaa

    29/01/2020 13:51:50

    I contrasti tra i dogmi religiosi circa la creazione del mondo e l’infallibilità di Dio, da un lato, e le scoperte dei fossili che preannunciavano quella teoria evoluzionistica di Darwin che era ancora di là da venire, dall’altro; la condizione sociale della donna, sia in termini generali che nello specifico di una attività, quella scientifica, che le convenzioni imperanti nel tempo rendevano appannaggio esclusivo degli uomini relegando il contributo femminile ad oggetto di diffidenza se non di vero e proprio ostracismo. Temi interessanti alla base di una lettura che però a me è sembrata un po’ deludente, lasciandomi l’impressione di una buona occasione sprecata: il mio interesse è rimasto desto fino alla metà circa del libro, poi si è stemperato nel constatare che gli sviluppi (sia in termini di trama che per quanto riguarda le dinamiche emotive dei personaggi) erano pochi e di scarso spessore.

  • User Icon

    Laura

    25/09/2019 20:27:45

    Ambientazione affascinante, trama scorrevole, ispirante e stimolante. Dopo la lettura chi non avrebbe il desiderio di ripercorrere le scogliere di Mary!

  • User Icon

    rosy

    25/09/2019 13:57:28

    Un racconto appassionante che intreccia 2 temi fondamentali. Da una parte il libro ci ricorda l'evoluzione in atto da milioni di anni e la grande storia della Terra che ha visto il susseguirsi di "mondi" diversi popolati da animali e soprattutto, ci ricorda che la specie umana è solo una parte di questa grande evoluzione. Dall'altro, il tema fondamentale dei diritti delle donne e della loro lotta, che continua anche oggi, per cercare di affermarsi nel mondo.

  • User Icon

    Rudi Bertagnolli

    20/09/2019 09:15:19

    Strane creature sono gli antichi animali estinti i cui fossili emergono in abbondanza sulle spiagge di Lyme Regis, ma strane creature sono anche quelle due singolari donne che, sfidando le convenzioni dell’epoca, vanno alla ricerca e alla scoperta di questi affascinanti reperti. Dopo qualche battuta a vuoto, Tracy Chevalier ritrova la mano felice e delinea con vivacità e partecipazione questa forte ma tormentata amicizia fra due donne molto diverse per età, carattere, condizione sociale ma unite nel rifiuto di preconcetti e convenzioni.

  • User Icon

    Mathéo

    19/09/2019 14:19:30

    Un libro entusiasmante! Una lettura piacevole e da brivido.

  • User Icon

    Bibliofila

    23/04/2019 16:57:52

    Affascinante l’ambientazione, interessante la storia; non il mio preferito, ma vale sicuramente la pena leggerlo se si è alla ricerca di qualcosa di diverso.

  • User Icon

    briseide

    11/04/2019 13:12:24

    Mi aspettavo qualcosa di più dopo aver letto "La ragazza con l'orecchino di perla", invece è un libro affascinante, ma a cui manca ancora qualche passo per diventare indimenticabile.

  • User Icon

    Federica

    22/09/2018 12:55:29

    Ho trovato il romanzo molto affascinante, una bellissima storia che trasporta il lettore in un mondo sconosciuto tutto da scoprire. È stata una lettura suggestiva e interessante, stupenda anche l'ambientazione nel magnifico paesaggio della costa inglese del Dorset. Consigliato!

  • User Icon

    Tre sorelle

    19/09/2018 11:18:48

    Uno degli scritti migliori della Chevalier. Tre sorelle della media borghesia sono costrette ad andare a vivere lontano dagli agi di Londra. Inizialmente, non è facile, ma con il tempo impareranno ad adattarsi alla nuova vita. In tutto questo, l'incontro con una bambina appassionata di fossili darà il via ad una serie di eventi che cambierà la vita di tutti i protagonisti. Una storia di amicizia, passione e affermazione.

  • User Icon

    andricci

    15/09/2018 17:37:27

    Carino, ma per fortuna che me lo hanno dato in regalo con altri libri acquistati altrimenti se lo avessi pagato il mio giudizio sarebbe stato negativo

  • User Icon

    Giuly

    27/10/2015 00:45:51

    Primo libro di Tracy Chevalier che leggo, e che ho scelto in quanto la paleontologia mi ha sempre attratta. Devo dire che mi è piaciuto molto: la trama mi ha catturata, le ambientazioni sono realistiche e ben descritte, ma soprattutto sono rimasta affascinata da queste figure di donne anticonformiste, coraggiose ed indipendenti. Io in genere sono una divoratrice di thriller e questo romanzo ha costituito un gradevolissimo intermezzo.

  • User Icon

    Ilaria

    12/03/2015 22:05:51

    Prosa scorrevole, non impegnativa, né particolarmente intrigante, ma lo consiglio comunque, se non altro per l'interessante riflessione sul ruolo delle donne nelle scoperte scientifiche dell'Ottocento e sulla rivoluzione dell'idea della creazione del mondo a causa del ritrovamento dei fossili di dinosauri

  • User Icon

    lalla

    05/11/2014 13:48:27

    La trama è molto originale ma questo libro mi ha delusa. Non do il voto più basso solo per il fatto che le parti riguardanti il ritrovamento dei fossili e la loro storia sono molto interessanti.

  • User Icon

    betty

    30/05/2014 13:30:23

    Primo libro della Chevalier che non mi è piaciuto! L'ho trovato a tratti lenti, noioso...una trama poco accattivante...insomma deludente! il mio voto è 2 solo perchè il libro è scritto bene ma è stato davvero difficile leggerlo!

Vedi tutte le 66 recensioni cliente
  • Tracy Chevalier Cover

    Nel 1984 si è trasferita in Inghilterra, dove ha lavorato come editor fino al 1993. Il suo primo romanzo è La Vergine azzurra (Neri Pozza, 2005). Con La ragazza con l'orecchino di perla (Neri Pozza, 2000) ha ottenuto, nei numerosi paesi in cui il libro è apparso, un grandissimo successo di pubblico e di critica. Sempre Neri Pozza pubblica i romanzi successivi: Quando cadono gli angeli (2002), La dama e l'unicorno (2003), L'innocenza (2007), Strane creature (2009), L'ultima fuggitiva (2013), I frutti del vento (2016) e La ricamatrice di Winchester (2020). Pubblica anche un'antologia di scrittrici tradotte in tutto il mondo, curata in occasione del bicentenario di Charlotte Brontë: Lettore, lo sposai (Neri Pozza, 2016). Approfondisci
Note legali