Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 29 maggio 2014
Pagine: 222 p., Brossura
  • EAN: 9788850235209
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86
Descrizione
Uno scrittore in crisi creativa ospite di un castello inquietante, due bambine ribelli che detestano il cibo della mensa scolastica, un archeologo del futuro che cerca il sito del leggendario Expo 2015, un convoglio della metropolitana impazzito, il mito reinterpretato di Tosca, la leggenda urbana dell'autostoppista fantasma, un paio di calzini invisibili... Benvenuti nel mondo immaginifico di Gianni Biondillo, che dopo il grande ritorno dell'ispettore Ferrara in "I materiali del killer", ha deciso di giocare con i generi letterari e di regalarci 17 storie (attenzione, anche i numeri hanno la loro importanza!) dove le cose non sono mai quelle che sembrano. Racconti che spaziano dall'horror al comico, dall'erotico al fantascientifico, dal mistery al grottesco, mescolando luoghi comuni e leggende metropolitane, paure antiche e incubi moderni...

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    emmebi

    04/05/2018 09:27:52

    Raccolta di esercizi di stile che si leggono solo se si è affezionati a Gianni.

  • User Icon

    Tiziana

    03/08/2012 12:32:41

    mah, son perplessa. di sicuro Biondillo sa scrivere e pure bene, ha inventiva e apertura mentale, ma tira fuori certi soggetti che sconcertano e inquietano. alcuni raccontini scorrono placidamente e son godibili e freschi, ma altri sono dei veri e propri pseudoincubi che sembrano provenire da una mente allucinata. forse tra le capacità di un buono scrittore c'è anche quella di saper pescare proprio di tutto dal lago delle idee e dei soggetti, saltando dal garbato allo shockante in men che non si dica, ma a me le menti dottor Jekyll e mr. Hyde mettono un po' paura....

Scrivi una recensione