Lo strano amore di Marta Ivers

The Strange Love of Martha Ivers

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Strange Love of Martha Ivers
Paese: Stati Uniti
Anno: 1946
Supporto: DVD
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 10,34 €)

Dopo aver assassinato la zia, allo scopo di ereditare le sue ricchezze, una donna sposa l'unico testimone del crimine. Il ritorno di un vecchio amico mette in crisi il suo matrimonio.
4
di 5
Totale 2
5
0
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Constans

    25/09/2019 18:15:52

    Buon film con varie idee interessanti ma problemi di durata e struttura. Il tema centrale è quello, presente in molti altri esempi del genere noir, del "segreto sepolto" la cui continua occultazione, necessaria al mantenimento della normale esistenza di una coppia, viene inevitabilmente messa a rischio da un arrivo inaspettato. Il ben articolato triangolo tra Heflin, Stanwyck e Douglas (al suo primo ruolo) viene, però, inutilmente complicato dalla presenza di Lizabeth Scott, alla quale fu dato (per intervento del produttore) davvero troppo spazio, allungando e indebolendo il film. Eccellenti Stanwyck e Douglas, ricchi e potenti ma consumati dal loro passato.

  • User Icon

    Mirko

    17/01/2017 02:18:52

    Lewis Milestone ci regala un bellissimo film noir il quale non mancherà di sorprendere lo spettatore dall'inizio alla fine. Una splendida Dark Lady (Barbara Stanwyck) un uomo succube dell' amata (Kirk Douglas) al suo ddebutto sul grande schermo e l'amico tornato dal passato (Van Heflin) hanno le loro vite legate tra passato e presente. La resa dei conti avverrà inevitabilmente.

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2016
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 117 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 2.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area0
  • Contenuti: foto; manifesto originale; trailers
  • Barbara Stanwyck Cover

    "Nome d'arte di Ruby Stevens, attrice statunitense. Interprete fra le più note del cinema hollywoodiano degli anni '30 e '40, dotata di non eccelso talento ma di solido professionismo, ottiene i primi successi diretta da F. Capra (Femmine di lusso, 1930; La donna del miracolo, 1931; Proibito, 1932), per poi brillare in L'amaro tè del generale Yen (1933) e Arriva John Doe (1941). Recita con tutti i più grandi registi hollywoodiani, mostrandosi a proprio agio nei melodrammi, nelle commedie e nei noir, sempre imponendo il suo notevole carattere interpretativo che tratteggia un energico e dirompente modello femminile. Nella sua sterminata e fortunata filmografia spiccano Amore sublime (1937) di K. Vidor, La via dei giganti (1939) di C.B. DeMille, Colpo di fulmine (1941) di H. Hawks, Lady Eva (1941)... Approfondisci
  • Van Heflin Cover

    Attore statunitense. Compie studi universitari e di recitazione in attesa di riuscire a trovare qualche ruolo a Broadway, dove comincia a lavorare con continuità dalla fine degli anni '20. La fortuna cinematografica lo attende nel 1936 grazie a K. Hepburn che lo impone nel cast di Una donna si ribella di M. Sandrich, in cui già esibisce piglio recitativo e doti drammatiche rifinite poi in altri otto film, prima della consacrazione nel 1941 con l'Oscar come attore non protagonista in Sorvegliato speciale di M. LeRoy. La sua maschera dalla chioma rossa e ribelle, i lineamenti irregolari, lo sguardo risoluto lo impongono nel dopoguerra in storie forti nelle quali profonde molto più della normale diligenza del caratterista, dando vita così a nitide figure come il pacifico agricoltore difeso dal... Approfondisci
  • Lizabeth Scott Cover

    "Nome d'arte di Emma Matzo, attrice statunitense. Ex modella, chioma biondo platino e voce roca, condotta all'esordio (1945) dal produttore H. Wallis, esaurisce in poco più di un decennio la propria carriera, interpretando l'intera gamma di ruoli femminili tipici del noir. Comprimaria in Lo strano amore di Marta Ivers (1946) di L. Milestone, è prima una dark lady di perfida seduzione (Solo chi cade può risorgere, 1947, di J. Cromwell) poi una giovane ribelle ingenuamente legata a un gangster (Furia nel deserto, 1947, di L. Allen). Amante pericolosa (Tragedia a Santa Monica, 1948, di A. De Toth) o innocua fidanzata sinistramente trasformata dall'avidità (È tardi per piangere, 1949, di B. Haskin), continua a percorrere i bassifondi del crimine (La città nera, 1950, di W. Dieterle; La gang, 1951... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali