Recensioni Suite 200. L'ultima notte di Ayrton Senna

  • User Icon
    01/11/2019 21:26:49

    Libro stupendo, l'autore anche.. Da leggere la sera quando si è da soli e concentrati su ciò che si legge, Terruzzi immagina e descrive minuziosamente le sensazioni ed i tormenti del grande indimenticato Ayrton, in quella che fù la sua ultima notte terrena in una suite immersa nella campagna romagnola e nei pensieri di Senna che a volte si confondono con i pensieri di Terruzzi. Libro che non può mancare nella raccolta degli appassionati di Formula 1. Davvero intenso, posso solo dire.. Giorgio Terruzzi.. L'Ayrton Senna dei giornalisti.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/05/2019 10:55:33

    Ho scelto di iniziare questo libro proprio la notte prima del 1 maggio e di finirlo in quelle ultime, tragiche ore che hanno segnato la vita di Ayrton. Una lettura che sviscera in profondità l'anima e i tormenti di questo pilota indimenticabile, una storia che sorprende, emoziona e commuove.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    DR
    11/03/2019 09:49:07

    Alla fine è solo una storia, magari anche verosimile, ma per un tifoso del campionissimo è un regalo e diverso dai tanti resoconto del fatto in sé

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2018 09:03:51

    Bel libro, Terruzzi immagina come sia passata l'ultima notte di Senna, ripercorrendo tutti gli errori e malintesi della sua vita fino a qual giorno. Bello, si legge velocemente, consigliato non solo agli appassionati di Formula 1.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    26/05/2018 09:25:48

    Un bellissimo libro dedicato al piu' grande pilota della storia della Formula 1, a un uomo che nessuno dimentichera' mai. Il giorno in cui ci saluto' restera' impresso per sempre nei cuori di tutti.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/06/2014 15:45:33

    ho appena finito di leggere questo libro, bellissimo. Sono una tifosa di Senna, quindi conosco tutte le sue imprese e non volevo leggere un altro libro riepilogativo dei suoi successi sportivi. Mi piaceva Senna pilota ma ancora di più il Senna uomo: in questo libro sembra proprio di essere insieme a lui nella stanza e si entra in empatia con il suo modo di vivere, di essere. Un uomo con i suoi difetti e i suoi pregi, uno come noi ma con una marcia in più. E' forte la contrapposizione tra il racconto di quella notte, fortemente introspettiva, e il ricordo di quel 1° maggio dove è accaduto di tutto davanti a tutti, dove i ricordi di Terruzzi si mescolano ai propri. Un libro emozionante. Bravo Terruzzi.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    05/06/2014 11:26:30

    Ricordo perfettamente dove fossi quel giorno di maggio del '94. Non coltivo il mito di Senna, ma gli ho sempre riconosciuto un certo carisma, la capacità di attrarre e affascinare, senza svelarsi completamente. L'idea di un racconto che mescolasse finzione e dati biografici mi intrigava. Terruzzi mi ha sorpreso, realizzando un ritratto vivido e verosimile di un uomo dalla storia e dalle relazioni complicate, feroce nell'inseguire i suoi obiettivi, spietato coi rivali e insieme generoso verso i bisognosi, quasi ad espiare il peccato originale della ricchezza paterna. Le tappe dell'esistenza, la religiosità sconfinante nel misticismo, le vittorie e gli amori scorrono in un film notturno, fino ad approdare all'idea che fosse arrivato il momento di una svolta, di una donna e una famiglia cui dedicare l'attenzione sempre negata e rinviata. Leggendo queste pagine, ho dato ordine ai miei ricordi e a tratti mi sono commosso rievocando non il campione ma l'uomo con i suoi desideri e le sue contraddizioni.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    05/05/2014 19:05:51

    Suite 200 - Ayrton Senna - Ma non solo. In questo libro Giorgio Terruzzi scrive non solo di questa ultima notte di vita del pilota, ma ci descrive con una grande lucidità e passione i tormenti, le ansie, i perché, di un grande uomo, di un grandissimo pilota, che ha molti richiami per decidere di non correre all'indomani, ma la fede in se stesso e in Dio e lo spirito di un grande, che non può abbandonare, non si può, sarebbe un tradimento, lo porta alla morte. Un libro molto profondo, che si addentra nei pensieri e nei meandri della mente del pilota turbato dagli eventi di quel giorno e dalle amarezze che la vita affettiva gli aveva riservato. Scritto con grande lucidità e precisione da un autore che si percepisce come egli possa aver veramente conosciuto a fondo Ayrton Senna, questo meraviglioso campione di Formula 1, un grandissimo uomo: bello, ricco, testardo, bravo, ma solo, terribilmente solo.

    Leggi di più Riduci