Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Suite francese - Irène Némirovsky - copertina

Suite francese

Irène Némirovsky

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Laura Frausin Guarino
Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 31 ottobre 2012
Pagine: 415 p., Brossura
  • EAN: 9788845927522
Salvato in 827 liste dei desideri

€ 10,45

€ 11,00
(-5%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Suite francese

Irène Némirovsky

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Suite francese

Irène Némirovsky

€ 11,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Suite francese

Irène Némirovsky

€ 11,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (19 offerte da 9,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nei mesi che precedettero il suo arresto e la deportazione ad Auschwitz, Irène Némirovsky compose febbrilmente i primi due romanzi di una grande "sinfonia in cinque movimenti" che doveva narrare, quasi in presa diretta, il destino di una nazione, la Francia, sotto l'occupazione nazista: "Tempesta in giugno" (che racconta la fuga in massa dei parigini alla vigilia dell'arrivo dei tedeschi) e "Dolce" (il cui nucleo centrale è la passione, tanto più bruciante quanto più soffocata, che lega una "sposa di guerra" a un ufficiale tedesco). Pubblicato a sessant'anni di distanza, Suite francese è il volume che li riunisce.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,32
di 5
Totale 163
5
89
4
45
3
22
2
4
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Sarah

    01/06/2021 12:17:03

    romantico e aspro, dolcissimo e struggente alla stesso tempo. Il romanzo narra della storia d’amore proibita tra un ufficiale nazista e una donna francese, impegnata nella resistenza all’invasore. Meraviglioso.

  • User Icon

    Debora

    09/05/2021 10:10:29

    L'ho iniziato ma, per ora, non mi sta prendendo.

  • User Icon

    Vargas

    19/04/2021 17:36:27

    #libroletto Romanzo storico, che descrive fatti accaduti negli anni 1940-1941, quelli che antecedono i bombardamenti di Parigi, poi quelli della guerra vera e propria dei tedeschi contro i francesi e infine quelli dell'occupazione tedesca, nelle campagne francesi, nelle vicinanze di Parigi. Irene scrive usando una prosa leggera, dolce e raffinata facilmente immaginabile... Colma di osservazioni, sensazioni, sentimenti e profumi... Con questa straodinaria prosa la Némirovsky, da più importanza alle persone e loro atteggiamenti, che alla descrizione in sé dei fatti bellici della guerra. Citando la Némirovsky : " La guerra... si sappiamo che cos'è. Ma l'occupazione, in un certo senso, è piú terribile ancora, perché ci si abitua alle persone; si dice: "Dopo tutto sono come noi, e invece nossignore, non è vero. Siamo due specie diverse, inconciliabili, eternamente nemiche"." In questo romanzo, incompiuto, Irene fa "un ritrato spietato della Francia abulica, vinta e occupata.... L'opera un affresco straordinariamente lucido, un'istantanea della Francia e dei francesi, descrivendo: strade dell'esodo, villaggi invasi da donne e bambini stremati e affamati, automobili dei ricchi borghesi stracarichi di mobili, materassi e preziosi ninnoli " e anche innumerevoli personaggi della Parigi dell'esodo, di svariati strati sociali accomunati dalla paura dei bombardamenti: nobili, borghesi, bancari, impiegati, religiosi, operari, contadini, cittadini e campagnoli... L'unica peca è il dovere immaginare altre due parti, leggendo gli appunti della scrittrice e di conseguenza capire fra le righe il suo finale!

  • User Icon

    sofia

    05/04/2021 09:17:27

    Avevo paura che il romanzo mi avrebbe lasciata insoddisfatta in quanto l'autrice non è riuscita a completarlo ma, al contrario, non ho provato affatto questa sensazione. Anzi, direi che l'incompiutezza partecipi essa stessa alle emozioni che questo libro dona. Assolutamente consigliato.

  • User Icon

    Gabriele Della Torre

    05/04/2021 07:10:45

    La storia è tutto anche nei periodi più movimentati e ricordati. È composta da amori, gelosie, amicizie e nuove conoscenze. Anche il nemico è un essere simile a noi e questo elemento emerge man mano che passano i giorni di convivenza. Questo libro raccoglie un pezzo di vita.

  • User Icon

    Teresa

    26/03/2021 16:42:49

    Me ne sono incuriosita dopo aver visto il film con Michelle Williams e Matthias Schoenaerts, convinta fosse una bella storia d’amore. Nulla di più diverso dalla realtà. È molto più di questo: è uno sguardo lucido sulla realtà contemporanea di quegli anni. È stato pubblicato postumo dopo circa sessant’anni (nel 2004), quando la figlia Denise scoprì che il quaderno di cuoio che custodiva molto gelosamente non era solo un diario troppo doloroso da leggere, ma un manoscritto inedito di quello che poi diventerà il capolavoro di sua madre. Inizialmente comprendeva cinque libri, di cui ne sono stati scritti solo due: Tempesta di giugno e Dolce. Tempesta di giugno segue le vicende di una serie di personaggi che, in seguito al bombardamento di Parigi del 4 giugno 1940, decidono di scappare dalla città e rifugiarsi in campagna; Dolce, invece, si concentra sulla città di Bussy, e in particolare sulle due donne Angellier (suocera e nuora) costrette a ospitare un ufficiale tedesco. L’idea della Némirovsky era quella di dare un ritmo musicale al romanzo; voleva, cioè, seguire i movimenti musicali per le diverse parti. Così in Tempesta di giugno, tutto è molto veloce, le scene scorrono in successione e troviamo la brutalità della guerra e quello che lascia al suo passaggio. D’altra parte, Dolce è molto più tranquillo, il tumulto è tutto interiore e non si lascia scrutare da fuori, e mostra l’altra faccia della guerra, quella in cui ci rendiamo conto che anche i nemici sono uomini, persone, con speranze e desideri, che sono gli stessi di chi la guerra la subisce solo. Consigliatissimo. Non solo per la storia, sicuramente attraente per i temi che tocca (guerra, desideri, umanità, e anche amore, dai), ma per la consapevolezza che lascia, la quale ci permette di renderci conto che le dinamiche tra le persone sono molto più complicate di quelle che possiamo pensare.

  • User Icon

    Francesca

    09/03/2021 21:36:42

    Un bel libro, ma ho letto di meglio della Némirovsky, forse perché l'opera è incompiuta, comunque è sicuramente una grande scrittrice

  • User Icon

    Francesca

    09/03/2021 21:34:53

    Un bel libro, ma ho letto di meglio della Némirovsky, forse perché l'opera è incompiuta, comunque è sicuramente una grande scrittrice

  • User Icon

    luisa

    28/02/2021 17:01:52

    Bellissimo, drammatico, ambientato nel 1940 durante l’invasione dei tedeschi di Parigi. Le storie dei personaggi si intersecano in modo geniale. Chissà quanto potrebbe averci dato ancora questa grande scrittrice..l

  • User Icon

    Claudio

    16/11/2020 10:51:54

    Lettura più che consigliata. Devo dire che mi è venuta voglia di scoprire altri lavori di questa autrice secondo me troppo poco nota. La sua prosa è paragonabile a quella dei grandi romanzieri russi

  • User Icon

    Sara

    09/10/2020 19:01:01

    Meraviglioso libro. Le descrizioni rendono il libro in apparenza lento, ma in realtà danno ritmo al racconto e corpo al testo. Nei suoi appunti, la scrittrice scrive: "la mia idea è che tutto si svolga come in un film..." ed è stato proprio cosi: immagini vive, ho persino sentito gli odori! Di un'attualità sconcertante (sempre nei suoi appunti scrive): "...cercare argomenti che possano interessare la gente nel 1952 e nel 2052." Nulla di più attuale della paura del diverso e dello sconosciuto, che per amore o dovere, una volta conosciuto non risulta poi cosi pauroso, anzi si scopre un'umanità uguale e complementare a quella a cui si è abituati. Mi dispiace pensare che non ci sarà mai un seguito e che molte meraviglie come questa non avranno mai una vita.

  • User Icon

    Mimmo

    03/09/2020 08:07:43

    Mi ha emozionato ritrovare recentemente elencato questo testo fra i grandi classici della letteratura mondiale. Un riconoscimento meritatissimo. Ancor più emozionanti sono i cenni biografici dell’ autrice, della sua famiglia e delle drammatiche vicissitudini patite durante la guerra, fino al casuale ritrovamento del manoscritto. Sicuramente da leggere.

  • User Icon

    sayuri

    21/05/2020 10:34:30

    Un romanzo che mi ha molto colpito per la descrizione della vita dei diversi personaggi al tempo della seconda guerra mondiale a Parigi.L'autrice ha descritto sapientemente le passioni e le intime contraddizioni dell'animo umano.Purtroppo non è possibile conoscere la conclusione di questa narrazione perchè il romanzo è incompiuto e ciò lascia l'amaro in bocca.

  • User Icon

    Gennaro

    17/05/2020 19:35:59

    Lo stile dell'autrice è sublime. Una narrazione delicata e avvolgente che riesce a dare pienamente l'idea della condizione degli anni in cui è ambientato il romanzo. Edizione esteticamente bella e storia coinvolgente.

  • User Icon

    Mario

    17/05/2020 15:25:30

    ho amato questo libro. Ovviamente bisogna considerare che è un libro incompiuto, molte domande non avranno risposta, e va bene così perchè anche questo fa parte della storia dell'autrice, infatti consiglio di fare ricerche approfondite sulla sua storia. adoro il fatto che i personaggi sono tutti legati, a modo loro, in modi che alcuni conoscono, altri no. davvero bellissimo.

  • User Icon

    rob.s

    16/05/2020 13:01:33

    Opera di immensa bellezza contraddistinta da una scrittura delicata e scorrevole. L'intero romanzo è ambientato nel 1940, anno in cui i nazisti occuparono alcuni territori francesi, e ruota intorno alle vicende di variegati personaggi. Si tratta di una gemma che è giunta fino a noi in modo particolare. nota di merito va alla casa editrice che alla fine del romanzo ha inserito una raccolta di lettere scambiate tra l'autrice e altri personaggi importanti nella sua vita.

  • User Icon

    Ema

    15/05/2020 18:37:59

    10. "Suite Francese" oltre ad essere uno dei più conosciuti e anche uno dei miei preferiti, è quello su cui si trovano maggiormente dibattiti: o lo si ama, o lo si trova noioso. Ciò che ho riscontrato spesso tra chi non lo apprezza è questo: si parte dal presupposto che sia un romanzo d'amore e poi se ne rimane delusi perché non lo è. Con questo libro Irène Némirovsky critica la società parigina in un preciso momento storico, ne escono personaggi grotteschi e assurdi, potremmo dire che nella prima parte fa anche satira; il suo obiettivo non era sicuramente scrivere una storiella d'amore che potesse essere apprezzata da tutti, avrebbe perso il suo senso di autrice.

  • User Icon

    Davide

    15/05/2020 15:39:34

    Un romanzo davvero particolare, soprattutto la prima parte, in cui ogni capitolo racconta del mondo in guerra all'esterno da una prospettiva diversa: mi sembra un gioco di stile unico nel suo genere. La seconda parte poi, molto più cronologica è lineare, narra una storia d'amore tra le più belle e "tormentate" che abbia mai letto.

  • User Icon

    riki

    14/05/2020 20:16:23

    L’opera della Nemirovsky è incompiuta. Questo romanzo è diviso in due parti: “Temporale di giugno” e “Dolce”, ma nel progetto dell’autrice dovevano essere seguite da altre tre parti dai titoli rispettivamente di “Cattività”, “Battaglia” e “Pace”, delle quali restano solo pochi appunti. Il romanzo non venne terminato a causa dell’arresto e della morte della Nemirovsky da parte dei nazisti nel campo di Birkenau. Ella infatti era nata a Kiev, di origini ebraiche, ma vissuta in Francia. L’opera venne recuperata e pubblicata grazie alle sue due figlie, che fortunatamente, riuscirono ad evitare l’arresto. “Temporale di giugno” è scritto sotto forma di racconti delle vicende di diverse famiglie dopo l’ingresso delle truppe tedesche a Parigi nel 1939. I vari personaggi vengono ripresi più volte e così le loro storie si intrecciano: vi è l’avaro che tenta di salvare le sue porcellane dalle bombe, i genitori che hanno perso il figlio, una famiglia che scappa, un giovane alle prese con la sua prima vera battaglia, un’amante ballerina… In “Dolce” ritroviamo alcuni tra i personaggi della prima parte, il tutto prende la forma di romanzo e si concentra in particolare tra l’affinità che nasce tra un giovane soldato tedesco e una donna francese, il cui marito è stato fatto prigioniero, il tutto sotto lo sguardo severo della suocera di lei. La storia si concentra sulla quotidianità, sui difetti e i pregi di ognuno, sull’uguaglianza eterna che esiste tra gli uomini e che neanche la condizione di vincitori e vinti può cancellare.

  • User Icon

    Gianluca

    14/05/2020 10:43:52

    Un libro drammatico e struggente così come drammatica è la guerra e le vicende che hanno coinvolto la stessa autrice del libro. Il libro è composto da una serie di storie che si intrecciano ma che hanno come comune denominatore la guerra e l'amore. Un libro scorrevole e piacevole, che ha a capacità di riportarti perfettamente nel dramma dei conflitti. Sicuramente da leggere!

  • User Icon

    Barbara

    14/05/2020 10:09:36

    Un libro che a mio parere andrebbe inserito tra i grandi classici sulla Seconda Guerra Mondiale. "Suite francese" offre uno spaccato insolito sui tragici eventi bellici, raccontando la fuga dei cittadini francesi nelle campagne ma soprattutto le miserie umane, gli amori e i sentimenti contrastanti in tempo di guerra. Da leggere anche per rendere omaggio alle vittime, a cominciare dall'autrice che non ha potuto godere del successo che questo romanzo merita.

  • User Icon

    Miriam

    13/05/2020 11:49:24

    La particolarità di questo libro deriva anche vdal modo in cui é giunto sino a noi. Pubblicato postumo a seguito del ritrovamento delle bozze dell'autrice racconta l'invasione tedesca della Francia. Interessante é anche il modo in cui la Némirovky ci mostra le varie visioni del conflitto mondiale a seconda del gradino della società da cui vengono osservate e vissute. Caldamente consigliato a chi ama il periodo storico ed una scrittura scorrevole.

  • User Icon

    liz

    13/05/2020 11:44:40

    Alla prim lettura ho fatto quasi fatica... Ripreso in mano dopo qualche anno l'ho amato

  • User Icon

    Giovy

    12/05/2020 13:34:01

    Ottima edizione di un romanzo tra i più conosciuti della Némirovsky. E' il racconto della fuga da Parigi durante l'occupazione nazista nel 1940 e dell'amore tra un ufficiale tedesco e una cosiddetta 'sposa di guerra'. Lo consiglio per la sua intensità e per la magnifica penna della scrittrice. Da non perdere.

  • User Icon

    GiuliaM

    12/05/2020 12:37:21

    Il mio parere può solo essere incompleto, come incompleto è questo romanzo, che prometteva grandi cose. Mi è piaciuto molto tutto ciò che ho letto, ma se l’autrice fosse riuscita a terminarlo, se avesse davvero scritto le 1000 pagine che si era prefissata, sono certa che l’avrei amato. ⠀ In compenso, a dispetto del mio parere lasciato a metà per forza di cose, una cosa la posso dire: CHE SCRITTURA. Complessa, sì. Richiede attenzione, sì. Rischi di addormentarti se non sei concentrato, sì. Ma dietro tutto questo si cela uno stile narrativo forte, una penna precisa e un po’ crudele che caratterizza perfettamente ogni personaggio, ogni luogo, ogni sentimento. ⠀ Vale la pena leggerlo, anche solo per quel senso di incompiutezza e attesa che lascia addosso quando il testo si interrompe, quando vorresti andare avanti, ma no, è tutto finito. La guerra è stata anche questo, e forse l’incompletezza è proprio il fattore più eloquente del libro, quello che fa più pensare.

  • User Icon

    vasco

    11/05/2020 20:26:52

    Libro che volevo leggere da tanto e che alla fine non ha deluso le aspettative. Lo consiglio.

  • User Icon

    Sabrina

    11/05/2020 17:41:07

    Storie drammatiche, come la vita di questa scrittrice. Non è un libro facile, i protagonisti e le loro storie si mescolano...vieni travolto, vieni portato indietro nella guerra, nella tristissima guerra, dove l'amore e la passione rimangono a costo della sofferenza, del dolore, della morte e della perdita (in "Dolce"). Non si può rimanere indifferenti. Struggente. Bellissimo.

  • User Icon

    Francesca

    11/05/2020 14:01:36

    Scrittura lucida ed espressiva. Romanzo corale che restituisce il senso di un momento storico particolarmente intenso. Si muove tra vicende tragiche descrivendo ogni aspetto dell'animo umano, dalla viltà più truce alla profonda speranza, senza sentimentalismi. A mio giudizio in alcuni tratti il ritmo è leggermente lento.

  • User Icon

    Franci

    11/05/2020 13:30:53

    Bello lo stile della scrittrice. Un gran peccato che sia riuscita a concludere solo i primi due capitoli dei 4 che aveva in progetto. Ottima questa edizione che include anche una pagina del diario originale dell'autrice e alcuni scambi epistolari.

  • User Icon

    cecilia

    22/04/2020 08:56:30

    Arrivo buon'ultima a lodare questo romanzo, ma non posso farne a meno. L'ho cercato perché mi interessa da un punto di vista storico l'occupazione nazista della Francia nel 1940 e qui, nella prima parte di "Suite francese", ho trovato una narrazione della fuga dei parigini dalla città che è strabiliante, così come suscita ammirazione la capacità di Nemirovsky di descrivere la provincia francese e i suoi abitanti, stretti tra profughi e soldati tedeschi. Impeccabile poi l'edizione Adelphi, con in appendice le pagine del diario dell'Autrice e la puntuale postfazione di Myriam Anissimov.

Vedi tutte le 163 recensioni cliente
  • Irène Némirovsky Cover

    Scrittrice ucraina di religione ebraica.Irène Némirovsky, figlia di un ricco banchiere ebreo, fin da giovane venne allevata in modo da parlare fluentemente il francese. Della sua educazione si occupò infatti la tata Zezelle, di madrelingua francofona: la madre di Iréne, Anna Margoulis, non si interessava particolarmente alla formazione della figlia. Oltre al francese, la piccola imparerò il russo e l'inglese. Ben presto purtroppo le leggi razziali cominciarono a mordere: la famiglia Némirovsky si trasferì prima a San Pietroburgo, poi in Finlandia, infine in Svezia.Finchè, nel luglio del 1919 si stabilirono definitivamente in Francia, dopo un avventuroso viaggio in nave. Sembrava che tutto fosse tornato come prima: la famiglia comprò... Approfondisci
Note legali
Chiudi