Suites francesi

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Johann Sebastian Bach
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Deutsche Grammophon
Data di pubblicazione: 7 ottobre 2016
  • EAN: 0028947965657
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 22,90

Punti Premium: 23

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il primo, straordinario CD di Murray Perahia su Deutsche Grammophon frutto di uno storico accordo che prevede la registrazione di molti altri capolavori.
Per il suo debutto sull’etichetta gialla i celebre pianista americano ho scelto Johann Sebastian Bach, autore con il quale ha sempre avuto un legame speciale, in particolare le Suites Francesi che non aveva mai inciso prima d’ora.
Un album sublime, realizzato dopo 5 anni di assenza dagli studi di registrazione.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Johann Sebastian Bach Cover

    Compositore tedesco.La vita: da Weimar, a Cöthen, a Lipsia. Figlio di un violinista, ricevette la prima istruzione musicale dal padre e, dopo la sua morte (1695), dal fratello maggiore. Nel 1700 entrò a far parte, come soprano, del coro di S. Michele a Lüneburg, rimanendo al servizio di quella chiesa anche dopo la muta della voce, avvenuta l'anno seguente. Nel 1703 ebbe un breve incarico a Weimar come violinista nell'orchestra ducale; pochi mesi dopo divenne organista di chiesa ad Arnstadt. Nel 1707, colpito da dure critiche perché si era assentato senza permesso e perché sottoponeva a eccessive elaborazioni l'accompagnamento dei corali, si trasferì a Mühlhausen, presso la chiesa di S. Biagio. Nello stesso anno sposò sua cugina. Nel 1708 tornò a Weimar come organista di corte. Deluso nella... Approfondisci
  • Murray Perahia Cover

    Pianista statunitense. Affermatosi nel 1972 al Concorso di Leeds, si è imposto sulla scena internazionale prima come interprete di Mozart (incisione dell'integrale dei Concerti per pianoforte, come solista e direttore) e in seguito di un repertorio molto vario, da Bach a Bartók. Sono state ammirate le sue interpretazioni di Schubert e Mendelssohn, di Chopin e Schumann. Suona anche in formazioni da camera con P. Zukerman e P. Tortelier. Approfondisci
Note legali