Categorie

Nicole M. Kelby

Traduttore: M. Maffi
Editore: Frassinelli
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2012
Pagine: 337 p. , Brossura
  • EAN: 9788820051686

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lorena

    28/09/2013 11.19.56

    La cucina è magia, è poesie, è amore. E' questo che ci insegna Auguste Escoffier attraverso le parole dell'autrice, che in queste pagine ripercorre la storia dello chef pioniere della ristorazione moderna, unendo fatti reali con altri romanzati. Cominciando da un Escoffier ormai vecchio in compagnia di sua moglie altrettanto vecchia e malata, la Kelby ci riporta indietro nel tempo, con gli episodi più importanti dello chef, quelli che lo hanno segnato profondamente, in un continuo avanti e indietro nel tempo, passando dal suo amore delicato, durature e a volte dimentica per Delphine, la moglie; all'amore venerato per la divina Sarah Bernhard; alle sue cene per personaggi di spicco della politica e della vita di quel tempo; e non ultimo, il suo amore smisurato per la cucina. Un romanzo evocativo e voluttuoso nelle sue ambientazioni di un tempo passato, e forse per questo motivo così magico, narrato con straordinaria poesie dall'autrice. Ogni piatto cucinato da Escoffier emerge dalle pagine di questo romanzo reale e concreto, tanto da poterne quasi sentire l'odore. L'amore, il dolore, la tristezza e persino la morte emergono tra le righe come i vapori in una cucina. Piacevole da leggere, con personaggi facili da amare forse proprio perché sono reali e quindi molto più vicini al cuore di quanto potrebbero esserlo dei personaggi inventati. Gustoso e affascinante, questo romanzo conquista con la sua semplicità e la sua storia, tanto da far venir voglia di cucinare e tentare, magari un giorno, di raggiungere il livello del grande chef Auguste Escoffier.

  • User Icon

    alessia

    02/02/2013 10.13.15

    Grande chef parigino....ma la lettura è di una banalità e pesantezza indescrivibile!!!

Scrivi una recensione