Il tè delle tre vecchie signore

Friedrich Glauser

Traduttore: G. De' Grandi
Collana: La memoria
Edizione: 14
Anno edizione: 1985
In commercio dal: 18 giugno 1999
Pagine: 280 p.
  • EAN: 9788838902710
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:

€ 6,48

€ 12,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    mirella

    17/01/2005 21:14:37

    Il racconto si fa più cupo e intricato via via che che si svolge ma alla fine ti trovi a pensare che è un buon giallo.Si legge bene anche se non tutto di un fiato.

  • User Icon

    Mar

    18/11/2004 20:13:50

    Glauser è soprattutto a suo agio nel descrivere l'umanità del sergente Studer e una certa provincia della Svizzera di lingua tedesca. Qui, nella Ginevra cosmopolita degli anni '30, il racconto si fa più intricato ed il risultato non è sempre all'altezza dello scrittore.

Scrivi una recensione

«Non sottovalutate il racconto poliziesco: oggi è l'unico mezzo per diffondere idee ragionevoli» - diceva Friedrich Glauser. Non sappiamo se lui davvero scrivesse racconti polizieschi per diffondere idee ragionevoli, né in che tali idee consistessero (ma le si può forse far consistere, sic et simpliciter, nella ragionevolezza di fronte ad una società rigida, puritana, fitta di divieti e interdetti): sappiamo però con certezza che è un grande narratore di storie poliziesche; lucido, sottile, affascinante. E a considerare la sua vita - disordinata, inquieta, allucinata - e la sua adozione del genere poliziesco, della tecnica narrativa del giallo, e il modo tutto suo di gestirlo, possono apparire un'incongruenza, una contraddizione. Ma è una contraddizione che ci riporta a colui che del poliziesco è stato padre: Edgar Allan Poe.