Categorie

Roberto Tessari

Editore: Laterza
Edizione: 4
Anno edizione: 2003
Pagine: 254 p.
  • EAN: 9788842045878

scheda di Pieri, M., L'Indice 1995, n. 7
scheda pubblicata per l'edizione del 1995

Con questo volume si conclude una serie di monografie storiche diretta da Franca Angelini, che ha avuto il merito di offrire al pubblico universitario, ma non solo, uno strumento agile, scientificamente testato, e ora anche cronologicamente completo, a cui si sta aggiungendo la serie parallela dei volumi "a tema" dedicati alle strutture portanti del teatro (l'attore, lo spazio, la drammaturgia). Segno della maturazione scientifica di una disciplina giovane e statutariamente nuovissima, su cui negli ultimi anni si è potuto cominciare a tracciare qualche significativo bilancio storiografico e bibliografico. Nel binomio di "teatro" e "spettacolo" caratteristico della collana, il Settecento di Tessari ricostruisce il panorama mosso e vario delle polemiche riformatrici e delle sopravvivenze barocche e rococò, fra tradizione attoriale e progettualità illuministica, impresariato musicale e dilettantismo accademico. Dalle sperimentazioni precorritrici del duo Riccoboni-Marivaux, alle riflessioni di Gottsched, alle novità londinesi di Lillo e di Garrick, attraverso le tappe veneziane di Goldoni, Chiari e Gozzi, e tedesche di Lessing e Goethe, fino ai salotti parigini di Rousseau e Diderot e ai diversi tumulti dello Sturm und Drang e della Rivoluzione, il teatro si trasforma "in specialità estetica degna della manualistica d'un Engel e della serietà professionale d'un Talma", pronto per offrire alle platee borghesi dell'Ottocento un'evasione di qualità insieme con i tormenti del cuore e con i brividi dell'ideologia.