Il tempio maledetto

Fabio Sorrentino

Editore: Newton Compton
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 31 marzo 2016
Pagine: 315 p., Rilegato
  • EAN: 9788854189522
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Ci sono scoperte che nessuno dovrebbe fare. Un enigma archeologico rimasto irrisolto per secoli sta per essere svelato.

Marmarica, 74 d.C. Sotto un sole cocente, una centuria di legionari romani vaga nello sterminato deserto egiziano. L'obiettivo della missione è ritrovare un antico tempio dedicato al dio Amon, che dovrebbe contenere un oggetto leggendario, smarrito fra le pieghe dei secoli. Turchia, 1985. Lungo le coste del Chersoneso Tracico, Yoannis Travlos, uno studioso greco, ha riportato alla luce i resti dell'antica città di Lisimachia. Due settimane dopo, Travlos parte in segreto, alle prime luci dell'alba, deciso a raggiungere una bassa collina che domina un pianoro a diversi chilometri di distanza dal punto estremo della sua concessione ministeriale. Napoli, 2013. L'archeologo Robert Ferrazzi, ancora sconvolto per la morte del suo amico Alziwa, riceve una mattina la visita di una donna: è Melanie Scott Forster, figlia di Andrew Cameron, suo ex datore di lavoro scomparso misteriosamente. Quando intuisce che la sparizione dell'uomo s'intreccia con l'ultima ricerca archeologica del suo amico Alziwa - il ritrovamento di un antico tempio egizio sepolto sotto le dune del Sahara - Robert accetta di assistere la giovane e parte alla volta dell'Egitto. Un viaggio tra misteri e pericoli per far luce su una verità che il tempo sembra avere inghiottito...

€ 9,00

€ 12,00

Risparmi € 3,00 (25%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ornella 46

    13/07/2016 17:43:41

    Ho letto e apprezzato i precedenti romanzi dell'autore,questo però mi è sembrato contrassegnato dal "troppo" che, come si sa, "stroppia;troppi i personaggi sulla scena (anche la mafia russa!),troppo fantasiosa e complicata l'origine e la ricerca dei reperti nel tempio sepolto,inoltre la narrazione procede in modo ,a mio parere, frammentario, e questo non aiuta a seguire lo svolgersi degli avvenimenti. Tutto sommato però tra rapimenti, inseguimenti, tempeste di sabbia e pericoli vari, la lettura è appassionante e, se vi piace il genere,lo consiglio.

Scrivi una recensione